Pagine

venerdì 4 gennaio 2008

Povera lingua italiana

cartolina di buon anno
Le immagini che vedete sono la riproduzione della cartolina di buon anno distribuita ai militari dell'ONU che sono dispiegati nel Libano meridionale come forza di interposizione di pace tra Israele ed Hezbollah. Il contingente italiano è quello più numeroso e pure italiano è l'elicottero che vedete nella foto. Ma evidentemente la lingua di Dante perde colpi.
cartolina di buon anno

11 commenti:

  1. vedo che l'anno incomincia bene...

    e poi, non bastava gia' questa cartolina?

    Povera me!

    RispondiElimina
  2. beh sarà per il prossimo anno! ciao da cicolita

    RispondiElimina
  3. Eccoci "bannati" !! Alberto, sai tu dirmi da dove deriva questa parola?

    RispondiElimina
  4. eh, sì Alberto,
    che considerazione! :-(
    Filo? Ma non usiamolo, bannare! (grr... -arrabbiata-)
    Diciamo bandire! :-)
    ciao!

    RispondiElimina
  5. Dannati banditi, ci avete affondati!
    Ma ancora una volta l'italica stirpe
    da tanta ignominia risorga
    usando la forza... dei congiuntivi adeguati!

    RispondiElimina
  6. gli italiani sono flessibili per natura,si adeguano a tutto ( a causa delle secolari dominazioni straniere), sono ospitali ed accolgono tutti ( si sforzano di parlare in lingua straniera con il turista straniero) e sono benvoluti da tutti...questa considerazione fatta da alberto è stata rilevata da chi di dovere?(sarebbe interessante farla emergere nel sito dell'ONU e vedere di nascosto l'effetto che fa..:) )

    RispondiElimina
  7. lostinthesky5/1/08 16:50

    Perchè noi italiani aiutiamo di più coi fatti che con le parole..

    Ho detto una ca..ata?

    RispondiElimina
  8. @ lostinthesky no hai detto una verità

    RispondiElimina
  9. Quando in una pubblica amministrazione si chiama "workstation" la scrivania (è successo nel mio ufficio) o "check list" un elenco, cosa si vuol pretendere...
    Va però detto che anche Giulio Cesare, quando fu pugnalato, si lamentò con Bruto non in latino bensì in greco, che era un po' l'angloamericano di allora (con ben altro retroterra culturale, però...).

    RispondiElimina
  10. pignasca9/1/08 16:14

    bè, d'altra parte gli stessi "leader" politici ci insegnano che c'è un ministero chiamano "wellfare"
    cos'altro vogliamo pretendere?

    RispondiElimina
  11. Bon... ve lo dico io....
    BUON ANNO... la nostra meravigliosa lingua non se la ca... nessuno!

    RispondiElimina