Pagine

sabato 29 gennaio 2011

Neologismi che non lo sono

Quando ho letto il termine ho pensato che fosse una parola nuova di conio ed entrata fresca fresca nel vocabolario italiano. A dirla tutta m'è venuta anche una mezza idea che chi l'aveva scritta se l'era inventata di sana pianta perché gli suonava bene. Così sono andato a vedere sullo Zingarelli. Niente, non c'era, ma quel dizionario che ho è di sei anni fa. Per fortuna l'onnipotente Google m'è venuto in aiuto e ho visto che esiste.

La parola è "esfiltrare" e l'ha adoperata Giuseppe D'Avanzo su Repubblica per indicare un'azione del premier in una delle tante scene sotto il torchio dei PM in questi giorni.

Mi sapreste dire a quale azione si riferisce?

Aggiunta, domenica, ore 23.50
Questo aveva scritto D'Avanzo:
"Le telefonate che aveva fatto il premier alla questura di Milano per esfiltrare Ruby" dalle grinfie della polizia.

Complimenti Zicin, sei l'unica ad aver risposto esattamente.


Technorati Tags: ,

30 commenti:

  1. La Treccani (Treccani.it) non lo riporta e nemmeno gli altri dizionari on line.
    Non fa parte del loro database il gergo degli agenti segreti. Sono segreti, no?

    RispondiElimina
  2. Il politichese già rompe di suo, chi diavolo è andato a inventare questo stupido termine?
    Saranno pure 'segreti', ma restano manifestamente 'stronzi' (quest'ultimo termine le Treccani, le DevotoOli, gli Zingarelli, perfino le Garzantine, lo riportano con dovizia di particolari, sì da essre comprensibile a tutti).

    RispondiElimina
  3. Se sono affari dei servizi segreti sono segreti, no? Ah, non si leggono più romanzi d'azione. Il termine lo conosco da anni ed é pressoché onomatopeico.

    RispondiElimina
  4. Io non ho trovato la definizione di questa parola neanche su Google. Ci vuoi dire il suo significato?
    Per quanto riguarda Berlusconi, il mio livello di nausea per le discussioni e commenti sul personaggio hanno raggiunto limiti inimmaginabili. E tra l'altro i suoi commenti sulla magistratura politicizzata non mi sembrano affatto farneticazioni. Per togliere Berlusconi dal suo posto, serve solo avere un'alternativa. Il problema è che l'alternativa non si vede all'orizzonte. La sinistra mi da l'impressione di un gruppo di comari che spettegolano invidiose. Fini, che avevo sempre pensato fosse un uomo integro e razionale di un certo spessore culturale e politico, si è infilato in una polemica rigida ed inutile che ha mostrato tutta la sua debolezza, Di Pietro sembra avere crisi epilettiche ogni volta che parla di Berlusconi oltre ad essere così sgrammaticato che si fa fatica a capire di cosa parla ogni volta.
    Non credi che tutta l'energia che questa gente spende a criticare Berlusconi dovrebbe essere incanalata nello sforzo di fare proposte sensate e concrete per migliorare le cose? E le cose da migliorare non sono quelle di cui si parla.
    Quello su cui bisognerebbe fare proposte concrete sono: la disoccupazione, lo sfruttamento intelligente di un bene enorme come il tesoro artistico e naturalistico dell'Italia per creare nuovi posti di lavoro e più ricchezza, lo spazio alle iniziative dei giovani nell'industria, l'alleggerimento della burocrazia che ci sta travolgendo, la possibilità di avere accesso ad una giustizia giusta e veloce, un'istruzione in grado si sfornare professionisti capaci nella vita vera... tanto per citarne alcuni...

    RispondiElimina
  5. A naso direi "levare i filtri" nel caso del califfo, "levare le tante protezioni"

    Vado a cercare l'esatto significato. ;-))

    RispondiElimina
  6. Esfiltrare credo sia da intendersi come l'opposto di infiltrare. Trovo in Wikizionario che "Esfiltrazione" è un termine utilizzato in gergo dai servizi segreti per indicare l'allontanamento di un agente dal luogo in cui opera. Non ho letto l'articolo di Davanzo ma potrebbe essere stato utilizzato questo termine per indicare una strategia per uscire dalle inchieste.

    RispondiElimina
  7. da wikitionary: "termine utilizzato in gergo dai servizi segreti per indicare l'allontanamento di un agente dal luogo in cui opera"

    http://it.wiktionary.org/wiki/esfiltrazione

    probabile prestito dall'inglese http://en.wikipedia.org/wiki/Exfiltration

    é una parola che avevo già trovato in alcuni thriller (stile Tom Clancy)

    è l'azione inversa rispetto all'infiltrazione e cioè l'azione con la quale un agente (o un commando) viene fatto evacuare dal teatro di operazioni. Se effettuta a partire da zone di guerra è un'azione militare in piena regola, con tanto di appoggio di fuoco di copertura e veicoli specializzati

    certamente è una parola non usata fuori da tale ambito (vero o presunto)

    ciao

    RispondiElimina
  8. @enrica: per estirpare un dittatore solo molto ricco non credo serva chissà quale alternativa, anzi tutti sarebbero meglio di lui: non ha fatto niente finora se non pararsi dietro leggi e leggine fatte per lui e pagate da noi per non finire in galera.
    per il resto è stato molto bravo a pagare e comprare, non trovo altre azioni di questo premier che nella storia lascia solo un'enorme quanto trash e grottesca propaganda, niente di più se vogliamo "esfiltrare" ogni affare combinato grazie alla sua carica (da bush a putin, gheddafi e lukashenko ecc.).
    anche per me esfiltrare significa il contrario di infiltrare, quindi escludere, disattivare, ma anche rendere non operativo un agente: es. mettendo un agente a fare l'autista di una escort comunque lo esfiltra dalle proprie mansioni
    ..condivido comunque che a volte potrebbero scrivere più accessibile a tutti, considerando il bassissimo grado culturale degli italiani grazie al berlusconismo

    RispondiElimina
  9. Anch'io avrei detto "inverso di infiltrare". E, cercando, come chi mi precede.
    Mah, intenderà comunque fermare, o cercare di fermare, i magistrati... "rossi" !
    g

    RispondiElimina
  10. questa attualità ci dà i bei suoi grattacapi... ma quante nuove parole si imparano però! alla faccia di chi dice che l'istruzione oggi ignora l'italiano e la storia ;)

    e quindi, per concludere, più che una curiosità, una chicca: la ministra gelmini ha utilizzato il termine 'attenzionare' in una lettera rivolta agli insegnanti!.

    un bel 'mostriciattolo' del lessico burocratese, lo definisce Pallotta negli anni '60 (cfr.:Accademia della Crusca).

    melisenda

    RispondiElimina
  11. Sono felice di imparare qualcosa di nuovo - e così raffinato - pur se giunge a proposito del, e ha origine nel, puttanaio (in senso reale e metaforico) di queste ultime settimane...
    Comunque, scrivere direttamente a D'Avanzo e chiedergli? Io sono una sfacciata, l'avrei fatto - certo, si sarebbe persa però l'occasione di questa affascinate, gradevolissima discussione :-)

    RispondiElimina
  12. "Esfiltrare" non compare né nel Grande Dizionario Italiano dell'Uso di Tullio De Mauro (VIII volumi, Utet), né nel Grande Dizionario della Lingua Italiana di Salvatore Battaglia (XXII volumi, Utet).
    Si tratta, probabilmente, di un americanismo (di calco latino, per carità) importato brutalmente in italiano.
    Mi fa un po' senso, come vedere che in greco moderno "cinema" si dice "sinemà": ossia hanno preso tal quale e traslitterato la parola francese, che a sua volta viene dal greco, mentre sarebbe stato semplice ridirlo nel greco originale. Ma certo non sarebbe stato "di tendenza"...

    RispondiElimina
  13. A naso avrei detto che è relativo all'azione del premier di ESFILTRARE come al solito dalle mani dei PM, in analogia col bottino di fogna che esfiltra dalle tubature che dovrebbero contenerlo.
    Non so se corrisponda al vero, di certo lui corrisponde perfettamente alla parte più nauseante del bottino.

    RispondiElimina
  14. Ringrazio tutti per la buona volontà, ma nessuno finora ha dato la risposta giusta. Il verbo, nell'accezione adoperata da D'Avanzo ci sta tutto. Do un aiuto. Si riferisce a un'azione compiuta dal premier, ed è adoperato in senso transitivo. Quindi non esfiltrare lui, o esflitrarsi che dir si voglia, ma esfiltrare qualcun altro.

    Intanto sono arrivato a Ventimiglia e fa un tempo di merda.

    RispondiElimina
  15. Togliere dall'inchiesta un PM.particolarmente pericoloso?
    Non mi viene in mente altro, ma a proposito di Davanzo, che è quello delle 10 domande al premier e che si occupa quasi esclusivamente di Berlusconi, qualcuno ieri ha proposto un incontro in Tv. tra i due.
    Ma ve lo immaginate il cav. con Davanzo? Come minimo gli direbbe ciò che ha detto a Lerner :"Io so quello che dico, lei no!"
    Cristiana

    RispondiElimina
  16. Maistretu29/1/11 18:03

    esfogliazione.. termine usato in campo medico, togliere parte necrotica..
    Maistretu

    RispondiElimina
  17. fa parte dello stupro della lingua pure questo...prima o poi qualcuno dirà che è un raffinato neologismo!

    RispondiElimina
  18. Acqua, acqua. Ma fra un po' vado a godermi il vino di una cena di cui non parlerò.

    RispondiElimina
  19. epurare, estromettere, espurgare ?

    RispondiElimina
  20. santograal30/1/11 08:59

    Leggo sul Devoto-Oli del 2008 a pagina 983:
    ESFILTRAZIONE:
    1) Fuoriuscita lenta e continua consentita dalla permeabilità o dalla scarsa capacità di tenuta (es. di un liquido, di un gas da una condotta);
    2) Fig. Ritiro, generalmente effettuato di nascosto, di piccoli reparti armati, agenti speciali o spie da un territorio nemico;
    Trasferimento illegale, generalmente effettuato con la violenza, di una persona dal territorio di uno stato a quello di un altro stato.
    Da infiltrazione, con cambio di pref.

    Sarà intesa in senso letterale?
    Ad Alberto la parola finale!

    RispondiElimina
  21. Non so cosa significhi ma spero sempre di leggere un "esalare" riferito a lui...

    RispondiElimina
  22. Ancora acqua. Stasera risolvo l'enigma.

    RispondiElimina
  23. Beh era facile sapere cosa significa. Io non lo sapevo, ma la trada l'hai indicata tu facendo luce sull'onnipotente google. Ci sono andata e in WIkie ho trovato la spiegazione. Termine che indica l'allontanamento di un agente, in uso nei Servizi Segreti.
    Beh, non era più semplice usare espellere? Forse troppo comune.

    RispondiElimina
  24. Ho letto l'articolo e credo che il termine sia "prelevare" Ruby da parte della Minetti.
    Ho fatto una ricerca anche io e questo termine è usato dai piloti di elicotteri che con le corde o scalette prelevano uomini o cose.
    Comunque esiste anche anche un "punto di esfiltrazione" che sta per punto di incontro ritrovo...che non c'entra niente ma visto che l'ho cercato, l'ho scritto.
    Sono curiosa di sapere.
    Felice settimana

    RispondiElimina
  25. Bravissima Zicin, sei l'unica ad aver risposto esattamente.
    Ho fatto un'aggiunta al post.

    RispondiElimina
  26. Grazie Alberto, sei molto gentile.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  27. Beh con tutta questa vicenda c'è stato un notevole arricchimento degli aggettivi e dei sinonimi che ruotano intorno al lavoro più vecchio del mondo. Così un giorno le future genti saranno riconoscenti al grande statista, l'erede di De gasperi, anche per lo sdoganamento politico del lupanare!

    RispondiElimina
  28. accidenti arrivo tardi...
    cmq mi segno la parola!

    RispondiElimina
  29. Se n’è discusso qui: http://www.achyra.org/cruscate/viewtopic.php?t=2448

    RispondiElimina
  30. @Raxahg
    Grazie. Metto il link, per comodità.

    RispondiElimina

Non fate commenti come "Anonimo". Andate su Nome/URL. Inserite il vostro nickname nel campo "nome", se non avete un blog/sito lasciate vuoto il campo URL.