Pagine

martedì 25 ottobre 2011

Il governo elimina i tagli che aveva fatto agli stipendi dei ministri

L'esecutivo è appeso a un filo e non si sa cosa possa succedere nelle prossime ore. Però si sa cosa è successo qualche giorno fa. L'ennesima porcata che si fa beffe dei cittadini fiorita nel letamaio di questo governo infame (e infame potrebbe anche avere il significato di insaziabile).

Vi ricordate la norma nella manovra correttiva che tagliava a tutti i dipendenti pubblici il 5% dei redditi sopra i 90 mila euro e il 10% di quelli superiori ai 150 mila euro ?

Bene, adesso una nota del Tesoro ordina la restituzione del prelievo dagli stipendi di ministri viceministri sottosegretari. Motivo? «Chi ricopre una carica politica non è titolare di un rapporto di lavoro dipendente» e dunque via a ridare il maltolto a questi poveretti. Nemmeno i democristiani più gesuitici avevano osato tanto.

Passi per i ministri del Pdl, ché loro sono lì solo per l'ingordigia dello sbafo, ma per quelli della Lega e quindi della Roma ladrona come la mettiamo? È che la greppia è comune e una volta arrivati nella stalla che altro si fa se non mangiare?

Non guardo il Tg1, ma credo che Minzolini questa notizia non l'abbia data.


26 commenti:

  1. C'è un link a riguardo? Son proprio curioso...

    RispondiElimina
  2. Beh, oggi piove, quindi Minzolini avrà parlato di questo fenomeno inedito, la pioggia in autunno.

    RispondiElimina
  3. Mettiamo insieme anche il 90% abbondante degli altri ministri, opposizione compresa, che, quando si tratta di votare per non tagliare o aumentare la propria paga e benefit, sono sempre tutti d'accordo... :-(

    RispondiElimina
  4. Per queste sconcezze i commenti scritti non bastano più. Ci vorrebbero dei video che ci mostrino in primissimo piano mentre vomitiamo vomito verde, giallo, blu, arancione... arcobaleni di vomito indignato!!!!

    RispondiElimina
  5. Di quel che fanno questi politici non mi meraviglia più niente.
    Il che non va bene.

    RispondiElimina
  6. Che vergogna. Non ci sono più parole.

    RispondiElimina
  7. quelli della Lega sono anche peggio perchè si vantano di essere rivouzionari contro tutto e tutti e invece sono il sistema nudo e crudo.

    RispondiElimina
  8. ormai è tutto talmente "cava e metti" che sono anestetizzato a queste notizie. Lo so che è sbagliato ma che ci devo fare

    RispondiElimina
  9. Sono veramente su un'altra galassia..
    Come la monarchia al tempo della rivoluzione francese

    RispondiElimina
  10. Avevo già sentito. Una vergogna inaudita! E poi parlano di sacrifici... Si, quelli degli altri!

    RispondiElimina
  11. Il bello è che quando noi chiediamo un rimborso (se ce lo danno) passano anni, invece loro se lo sono ri-preso subito! La prossima volta sarà meglio votare per Ali-Babà che di ladroni ne ha solo QUARANTA!

    RispondiElimina
  12. Queste le misure in discussione domani durante la riunione dell'ufficio di presidenza della Camera:
    per gli assenteisti in commissione decurtazione della diaria, mentre per i "sempre presenti" un incentivo. Traduzione: i parlamentari pagati per stare in Parlamento se staranno sul serio in Parlamento verranno pagati di più. Un capolavoro. Possiamo sommessamente ricordare che un ritocco così piacerebbe anche ai maestri (più soldi se vanno a scuola), agli autisti d'autobus (più soldi se si mettono al volante), ai centralinisti (più soldi se rispondono al centralino) e così via. Stiamo scivolando verso il baratro

    RispondiElimina
  13. non vogliono pagare neanche un caffè

    RispondiElimina
  14. dovrebbero votare direttamente gli italiani, ogni 5 anni, sugli stipendi e vitalizi dei politici. mettiamo ai voti cosa debbano guadagnare e non che decidono loro per se stessi

    RispondiElimina
  15. Ormai hanno capito che possono fare quello che vogliono.

    Aspettiamoci di tutto.
    Davvero.
    Ma il bello deve ancora arrivare.

    Vedrete adesso che inizierà la svendita delle pubbliche proprietà!
    Capacissimi di vendersi anche la fontana di Trevi a qualche giapponese!

    RispondiElimina
  16. No, la fontana di Trevi la vendette già Totò all'italoamericano Decio Cavallo... :)

    RispondiElimina
  17. Ma solamente alle povere oche scoppia il fegato a forza di ingurgitare?
    :-(

    RispondiElimina
  18. gian paolo25/10/11 18:27

    A novembre riceveranno ciò che inopinatamente era stato loro trattenuto.
    Una panoramica più ampia all'http://www.corriere.it/politica/11_ottobre_20/rizzo_niente_tagli_ca4ed54e-fae0-11e0-b6b2-0c72eeeb0c77.shtml

    RispondiElimina
  19. Quoto Fausto e web runner.
    Beh, per tenersi allenati (alla cattiva digestione o vomito, fate voi) anche la più recente (urgente??? per il bene degli italiani???) sulla legittima nelle successioni non è male:(

    Ma vaff...

    RispondiElimina
  20. Da poco i Consiglieri Regionali SARDI hanno discusso circa la possibilità di tagliarsi un po' del megastipendio che prendono, il più alto d'Italia nella regione più povera.
    Sembravano tutti d'accordo.
    Poi al momento della votazione (segreta), hanno bocciato all'unanimità la loro stessa proposta!

    Notevole eh?

    RispondiElimina
  21. ma ti sembra logico che sull'attacco alle pensioni, a differenza del 1994 dove il 4 novembre scendemmo a Roma oltre due milioni e cadde il governo Berlusconi, nessuno a stretto i pugni, solo la Lega per semplice calcolo elettorale e anche per le sue origini popolari ed operaie, ha fatto muro. altro che senso di appartenenza qui si parla di eliminare di fatto il sistema pensionistico basato sul versamento indiretto all'INPS, lo specchietto dell'anzianità è solo la prima fase per poi demolire il sistema nella sua totalità. il resto lo possiamo immaginare, fondi privati, integrazioni al minimo e tanta fame per le generazioni che verranno, pensa che il risparmio dato dall'innalzamento dell'età pensionabile delle donne nel P.I a 65 anni, questo risparmio non confluisce nelle casse INPS, va invece a tappare i buchi tipo quello della Salerno Reggio C.
    dove è il centro sinistra? a godersi le cospicue indennità cumulabili derivate dalla politica, la politica quella che permette al fratello di Scajola di essere alla Camera di Commercio di Imperia, alla Fondazione Carige... questo è il vero cancro!
    Maistretu

    RispondiElimina
  22. Mi chiedo: ma a nessuno di questi, sono buono, escrementi viene in mente che stanno veramente rompendo i coglioni?
    Non è possibile che destra-sinistra-centro, e tutte le derivazioni, non si rendano conto che la corda si sta sfilacciando, e che quando sarà rotta del tutto, la loro pelle varrà meno di quella di un povero ciucio!
    Sanità: siamo ormai all'omicidio premeditato.
    Sicurezza: manca la broda ai mezzi, facciamo la colletta.
    Economia: salviamo le banche, ché il sistema sta crollando.
    Lavoro: e che cazzo posso dire in merito.
    Pensioni: piango per non ridere; se lo facessi chiederei da solo il ricovero in una unità protetta.
    Europa: non sono le risatine dei due altrettanto pagliacci che mi offendono, quanto le sghignazzate fuori onda degli 'amici' capi di stato; quelle veramente non sono dirette al 'personaggio' ma al popolo italico che se lo tiene e, in buona parte, se lo gode.
    Compresa, nei gaudenti, la ricca opposizione.
    Buona notte.

    RispondiElimina
  23. Spevo da alcuni giorni e... son rimasto proprio contento! Almeno, potranno festeggiare le prossime festività di fine anno in qualche calda isola dei caraibi e lasciare che noi, poveri idioti che permettono tutto questo, ci si maceri nella fredda e sempre più triste Patria natia!!

    Ciao Alberto, buona giornata a te.

    p.s.: Qualcuno ha detto che "stiamo scivolando verso il basso". Perdonate la rettifica: siamo già al fondo! Sarebbe ora di decidere per la risalita!!

    RispondiElimina
  24. @ Ambra

    Guarda che questi non sanno cosa sia la vergogna, invece sanno e bene pure come farci andare in bestia, vedrai che reggeranno tutti insieme appassionatamente fino a fine legislatura, vuoi mettere che il premio finale consiste in 3.600 € al mese.

    RispondiElimina
  25. Epperò consideriamo una cosa. Mentre i Deputati e i Senatori sono in teoria eletti (sorvoliamo sul fatto che sono nominati dal partito), i ministri sono "gente qualunque" incaricata dal Presidente del Consiglio. Se assumi un manager di alto profilo come direttore delle vendite per 5 anni, quanto pensi di pagarlo?
    Certo, certi ministri tutto sono meno che "manager di alto profilo", qualcuno riceve l'incarico per tutt'altro tipo di prestazioni. Ma il concetto rimane.
    Consideriamo poi che un ragazzo come Renzo Bossi, eletto come consigliere regionale, prende tra 9 mila e 11 mila euro NETTI al mese.

    RispondiElimina