Pagine

giovedì 2 febbraio 2012

Nonno Mario, ahi ahi ahi

Sito del governo - email dei cittadini
[clic per ingrandire]

Il governo Monti ha deciso di aprire sul sito ufficiale una sezione dedicata al dialogo con i cittadini. Ecco un brano
In poco più di due mesi dal suo insediamento, sono giunte al sito del governo circa 2 mila mail rivolte al Presidente del Consiglio. Più della metà dei cittadini (56%) scrive al presidente Monti per esprimere un sentimento di “gratitudine e fiducia” nel suo operato e con l’intento di formulare proposte per contribuire a risolvere la crisi e far ripartire la crescita. Il 44% delle mail chiedono soprattutto un maggiore sforzo al governo per ridurre i “costi della politica e della pubblica amministrazione” e una maggiore attenzione verso i giovani, il lavoro, la famiglia. A tutti questi cittadini il presidente Monti sta rispondendo personalmente ringraziandoli per il sostegno dato al governo.

Lascio perdere, perché non voglio infierire più di quel tanto, il fatto che "Monti sta rispondendo personalmente" e vengo a una delle mail pubblicate
... Lisa, una bambina di due anni e mezzo, alla domanda "Che cosa hai visto in TV?" risponde "Ho visto il nonno Mario, quello che dice le cose giuste per il futuro...

Consiglio a nonno Mario, se vuole evitare di farsi prendere per il culo, di sostituire subito chi scrive queste panzane, mettendo in ballo una improbabile bambina in una mail che olezza di falso anche da lontano, e di mettere al posto di questi dilettanti inetti dei contaballe di mestiere.

La cosa curiosa, tanto per adoperare un eufemismo, è che il Corriere prende per oro colato ogni riga di queste pagine web e ci chiosa anche su. Pure lì dilettanti inetti, sempre per eufemismo.


35 commenti:

  1. Nonno Mario, papi Silvio... il voltastomaco è uguale.

    RispondiElimina
  2. Quando c'era Silvio non faceva così freddo...( Iena )

    RispondiElimina
  3. Maistretu2/2/12 09:34

    hanno creato una sofisticata rete di instabilità nel mondo del lavoro, instabilità sul profilo del diritto maturato, della cancellazione del diritto del lavoro, l'idea e lo scambio dell'occupazione con il diritto. questi hanno studiato e si vede, basta leggersi la legge 214 inmerito al nuovo sistema pensionistico e poi recarsi all'INPS e chiedere delucidazioni.. un attacco frontale al mondo del lavoro, una reazione/privazione del castello giuridico/contrattuale, la pauperizzazione culturale e materiale di strati della popolazione sempre maggiori.. con il consenso del PD e di quella politica che vive di prebende e di ladrocinio..non ci resta che guardare ai nostri ulivi caro Alberto, sempre che non gelino.
    Maistretu

    RispondiElimina
  4. Telepatia! Oggi ho postato (anche) sullo stesso argomento.
    Da un bel po' il Corriere si è messo a 90° con il Mario.

    RispondiElimina
  5. lo squallore della servitù: mettere in mezzo le bambine di due anni...

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Rimane il fatto che il problema sostanziale dell'Italia è la dipendenza dalla finanza, la quale finanza ha in mano una grande fetta del debito pubblico sotto forma di Titoli di Stato.
    Se pensiamo che ogni Italiano ha circa 30 mila euro di debito, una famiglia di 4 persone è indebitata per 120 mila euro.
    Un'altra cosa da considerare è che hanno venduto la simpatica idea di rinunciare alla sovranità nazionale per delegare le decisioni ad un livello sovranazionale. Senza contare che a quel punto in una ipotetica unione politica europea, gli Italiani contano zero. Ed ecco che il Presidente del Consiglio viene nominato perché soddisfi le richieste di Francia, Germania e vattelapesca.
    Conseguenza pratica: iL NOSTRO PARLAMENTO E' INUTILE.
    Corollario: possiamo fare a meno di elezioni. Al massimo possiamo votare per le europee, sapendo che i nostri rappresentanti saranno ciechi muti e sordi.

    RispondiElimina
  8. praticamente è quello che scrive la Padania...

    RispondiElimina
  9. ohi ohi ohi!!!
    Dovremmo seguire se vien fuori qualche 'mail-contro'!

    g

    RispondiElimina
  10. A lasciare perplessi sono le "firme", troppo generiche o non riportate, mentre invece un'opinione così "lusinghiera" potrebbe essere tranquillamente sottoscriutta da chiunque.
    Diciamo che è quantomeno un "eccesso di zelo", non da parte del Presidente del Consiglio (che credo non si occupi di queste cose), ma da parte dell'apparato, abituato ormai da decenni ad incensare chi siede al comando, chiunque sia e anche senza sua richiesta.
    Siamo rimasti ai tempi del Ministero della Stampa e Propaganda, ma non è una novità (ricordo l'Avanti e i giornali di area craxista negli anni Ottanta - inizio Novanta).
    Enzo Biagi (che non a caso arriva da una matrice azionista) affermò invece, una ventina di anni prima di morire, che gli sarebbe piaciuto avere quest'epitaffio sulla tomba: "Scrisse quel che poteva, non scrisse mai qual che non voleva".

    RispondiElimina
  11. Non so, sono tutti contenti che ci comprano ancora i Titoli di Stato e che lo spread diminuisce. Non ho mai conosciuto qualcuno che fosse contento di potere firmare cambiali. A meno che non fosse un delinquente che progetta di darsi alla latitanza senza saldare i debiti o un cretino che non pensa di doverli saldare prima o poi.

    Oppure, uno contento di firmare cambiali sta pensando di saldare il debito facendo prostituire la moglie.

    Io mi chiedo anche in quale democrazia si può essere contenti di avere un "governo di emergenza", sostenuto da una maggioranza parlamentare delegittimata e inutile in quanto non chiamata a decidere su nulla, composta per altro da gente nominata dai partiti. Non c'é tanta differenza da un Duce che occupa l'aula coi manipoli.

    RispondiElimina
  12. Ma che solenne idiozia tutto questo. Ma chi dei "suggeritori" di Monti avrà avuto questa bella pensata? Siamo caduti dalla padella nella brace.

    RispondiElimina
  13. bisognerebbe togliere la patria potestà a chi fa vedere ad una bambina di due anni "nonno mario" ;-)

    RispondiElimina
  14. Se mi permettete la stronzata maggiore è quando ieri Monti ha detto che avere un posto fisso è noioso e poco stimolante. Ma questo ci è o ci fa? Io più che stimolante lo vedo angosciante il vivere con la spada di Damocle del licenziamento, specialmente se hai avuto il coraggio, o l'incoscenza, di metter su famiglia e ti ritrovi, qui in Italia, a 40/50 anni licenziato e alla ricerca di una nuova occupazione

    RispondiElimina
  15. Anche ammesso e non concesso che sia arrivata veramente una mail che voleva far credere che una bambina di 2 anni avesse già la cognizione del "futuro" (che non esiste proprio, se non ripetendo le parole a pappagallo, visto che a quell'età si comincia a parlare), chi gestisce il sito è più stupido/a di chi ha voluto prenderlo/a in giro!

    RispondiElimina
  16. Nonno, zio, o papà, ha poca importanza, qui di parole se ne fanno molte ma la disperazione aumenta e di tecnico come soluzione ci trovo solo le intenzioni - sappiamo che siamo in un periodo di transizione tra il vecchio e il nuovo modo di fare politica ma sarebbe opportuno accelerare un tantino o saranno guai seri - ciao

    RispondiElimina
  17. Gian Paolo2/2/12 15:53

    @Lorenzo
    "Non c'é tanta differenza da un Duce che occupa l'aula coi manipoli."
    Non dire cavolate per favore. E a me Monti non è per niente simpatico.

    RispondiElimina
  18. santograal2/2/12 16:58

    Al di là di tutti i commenti - positivi o negativi - Monti avrebbe potuto risparmiarsi quella frase sulla monotonia del posto fisso.
    Ciononostante, simpatico o no, il governo sta ottenendo risultati positivi. I dati stanno dimostrando che il compito lo stanno facendo piuttosto bene.

    RispondiElimina
  19. Trovo tutto questo di una tristezza veramente disarmante :-/

    RispondiElimina
  20. Ah ah,2 anni e mezzo? A quell'età non sono capaci di distinguere ieri da domani figurati capire il futuro.
    Ma chi è che guida il sito lo stesso che aveva fatto credere alla gelmini che c'era un tunnel per neutrini?
    Bisogna avere "diplomazia" anche nel mentire e di fatto loro non sono capaci di fare neanche questo.
    Saluti,Francesca.

    RispondiElimina
  21. Condivido l'incredulità riguardo la frase che avrebbe detto quella bambina.
    Sto preparando anch'io una letterina al Governo che ritengo vada a finire nel cestino per il non troppo educato tenore della medesima.

    RispondiElimina
  22. Ieri hanno ironizzato sulla mail per nonno Mario durante la trasmissione G Day su La 7...
    Carriera politica assicurata alla "bimba prodigio" ? :D

    RispondiElimina
  23. si ce lo vedo Monti a rispondere ai post...

    RispondiElimina
  24. Maistretu2/2/12 22:46

    X Lorenzo
    chi ha screditato da 17 anni questo Parlamento è stata la Lega, secessione, foulard verdi e federalismi,un mix di ignoranza e malaffare di cui la Lega si è fatta interprete fino in fondo. Monti rappresenta il capitalismo finaziario messo alla guardia di un Parlamento di nani e ballerine, non serve fare annunci veterotestamentari ora, bisognava capire ieri cosa ci riservava questa congiuntura di sistema, ma tant'è che mentre il Bossi alzava il dito medio ad ogni piè sospinto, il paese diventava lo zimbello dell'area OCSE.. ti consiglio di leggerti un saggio di Serge Latouche "per una abbondanza frugale" ogni tanto serve prendersi una boccata di aria fresca..
    Maistretu

    RispondiElimina
  25. E se non è demagogia questa...!

    ci mancava il nonnino di Goldman&Sachs che passa per salvatore della patria...!

    Preferisco Nonno Nanni, quello dello stracchino

    http://www.latteriamontello.com/images/nonno_nanni/stracchino_nonno_nanni.jpg

    RispondiElimina
  26. Un governo sempre più di classe!

    RispondiElimina
  27. più che dilettanti al corriere direi leccaculo.

    RispondiElimina
  28. Consiglio a "Nonno Mario" di accertarsi sempre di avere la lingua collegata al cervello prima di parlare.
    Se poi ci risparmia queste boutade da libro Cuore di pessimo gusto è meglio.
    Come ho scritto da Dalle8alle5, mi rifiuto di andare a leggere la pagina.

    RispondiElimina
  29. Si tutte le rogne dell'Italia sono colpa di Bossi e di Berlusconi.

    Tanta era la voglia di liberarsi dell'odiato Berlusconi che Monti è diventato automaticamente la reincarnazione del Che.

    R.I.D.I.C.O.L.I

    Tra parentesi, senza andare a rivangare la storia patria e i perchè e i percome della Marcia su Roma, basta citare George Lucas.
    Adesso abbiamo l'Italia in mano all'esercito dei Cloni, visto che c'era l'emergenza della guerra galattica con la Gilda dei Mercanti e la loro armata di droidi. Poi finisce che una mattina mi son svegliato e ho trovato l'invasor.

    RispondiElimina
  30. E comunque, i fantastiliardi di debito sono finiti in tasca a qualcuno e i titoli di stato devono essere collocati sul mercato per pagare gli stipendi e le pensioni di qualcun altro.

    Per quanto siano capienti, non sono ne le tasche di Bossi ne quelle di Berlusconi.

    Certo è molto più comodo avere un "babau" cattivo a cui dare la colpa di tutto da Adamo ed Eva in poi piuttosto che farsi ognuno i conti in tasca.

    RispondiElimina
  31. italiani mandiamo a casa i politici, questi ci stanno rovinando

    RispondiElimina
  32. indignato28/3/12 20:57

    i politici italiani sono incompetenti, invece di risolvere i problemi li aumentano, stanno calpestando la dignità dei lavoratori italiani

    RispondiElimina
  33. li signor giorgio dice:Fiducia solo per giustificabile necessita'

    italiani non vi fate ingannare da questo signore
    ci sono imprenditori che si ammazzano per la disperazione ma si rende conto di quello che dice.

    RispondiElimina

Per una questione di valanghe di spam sono stato costretto a non permettere più commenti anonimi. Dopo un po' vedrò.