Pagine

sabato 11 aprile 2015

Milano, parco Sempione

milano parco sempione, ponte delle Sirenette

milano parco sempione, ponte delle Sirenette

Stamani alle nove in punto sono uscito di casa, ho preso il metrò, sono sceso a Cadorna, e mi sono immerso nella pace del Parco Sempione mancante ancora dei colori di una primavera sgargiante che si fa un po' attendere. Ma va bene così. Sono andato via quando le frotte, miste di milanesi e turisti, hanno cominciato a rompere l'incantesimo silenzioso della Natura. Uscendo poi attraverso il Castello Sforzesco ho inforcato la folla del sabato che entrava. E selfie di qui e selfie di là. Non ne posso più di questa mania. Ma durerà per sempre?

Curiosità. Nelle prime due foto vediamo il ponte delle Sirenette, detto «delle sorelle Ghisini» perché le statue sono di ghisa. Dice un cartello in ferro lì accanto poco esaustivo «Francesco Tettamanzi, ponte delle Sirenette, 1842». In realtà questo ponticello non è sempre stato lì ma fu costruito per attraversare il naviglio in via San Damiano (oggi Visconte di Modrone). Quando la Cerchia dei navigli fu coperta nel 1930 questo manufatto fu risparmiato e ricollocato dove si trova adesso. Nell'ultima foto in basso si vede il posto originario.

milano parco sempione

milano parco sempione

milano parco sempione

QUI tutte le foto del sabato.

21 commenti:

  1. Deliziosi i tuoi scorci di Milano. Questa città dalla bellezza nascosta che i tuoi scatti riescono a scovare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Ambra
      Ce ne sarebbero di cose nascoste da scoprire!

      Elimina
  2. vista da te pare bella anche Milano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @amanda
      Se tu venissi con me...

      Elimina
  3. Milano, lo dico sempre, è una bella donna che si scopre per pochi e solo per amore. Io la amo, con i suoi difetti e sono tanti, dovuti più alla gente che alla città in sé.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Sandra
      Bisogna trovare il momento giusto per scoprirla.

      Elimina
  4. Risposte
    1. @Cristiana
      Eh eh, anche el noster.

      Elimina
  5. Ma che bello! Bravissimo Alberto! Io adoro Milano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Sara
      Contento che ti piaccia questa città, con le sue luci e le sue ombre.

      Elimina
  6. Bello. Anche mia figlia andava al parco ieri, ma ad orari meno mattinieri dei tuoi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @pia
      Ci credo, avrà fatto le ore piccole a suonare.

      Elimina
  7. Parco Sempione e mi viene sempre in mente la canzone di Elio e le storie tese :-)
    Belle foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Giulio
      Grazie Giluio, e mi sono andato a rivedere il testo della canzone.

      Elimina
  8. belle foto e anche belli i posti direi... alla fine non l'ho mai girata bene Milano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Ernest
      Anche se niente a che vedere, per grandezza, con Parigi o Londra, per girarla ce ne vuole.

      Elimina
    2. ops "niente ha a che vedere", mi era scappata l'ha.

      Elimina
  9. Risposte
    1. @Ornella
      Anche perché è primavera.

      Elimina
  10. Finalmente posso ricominciare a visitare i blog dei miei amici e mi scuso per l'norme ritardo. Bellissimo questo parco e se dovessi visitarlo ci entrerei molto presto come hai fatto tu. Per i selfie sono completamente d'accordo. Hanno perfino inventato le prolunghe per allargare il campo visivo e non vedere solo il naso e gli occhi del selfista (si dirà poi così?). Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Elio
      Mi fa piacere che siamo d'accordo sui selfie. Ciao.

      Elimina