Pagine

sabato 17 novembre 2018

Oh oh, mi sembra di conoscerlo


Milano, corso Buenos Aires

Cosa non ci si inventa per attirare l'attenzione. E l'originale dovrebbe complimentarsi perché lo hanno ringiovanito.

Buona domenica



QUI tutte le foto del sabato (259 post).

giovedì 15 novembre 2018

Chi si loda...

Chi si loda si imbroda.
E datelo voi se volete il significato a imbrodarsi.


Qui il ministro (ministro?) Toninelli stamattina in Parlamento trionfante dopo l'approvazione del decreto Genova. Staremo a vedere come andrà a finire.
Chi si loda, si imbroda


Sotto lo stato maggiore dei 5 Stelle al balcone di Palazzo Chigi. Esultano per l'approvazione della manovra economica e il vicepremier Luigi Di Maio che non sta più nella pelle dichiara senza il minimo ritegno «Abbiamo eliminato la povertà».
Staremo a vedere come andrà a finire.
Chi si loda, si imbroda

sabato 10 novembre 2018

Fardelli sulla schiena


Milano, sull'autobus 56 (scattata poco fa)

Ero in piedi, ma se fossi stato seduto e le avessi ceduto il posto come avrebbe fatto ad accomodarsi sul sedile con questo fardello sulla schiena?

Buona domenica.




QUI tutte le foto del sabato (258 post).

giovedì 8 novembre 2018

Il decreto sicurezza favorisce le mafie

Il decreto sicurezza favorisce le mafie


Al lavoro sui terreni confiscati alla mafia. Ora potranno essere comprati dai privati (foto Antonio Maria Mira)

I trentadue articoli del Decreto sicurezza sono suddivisi in tre aree:
La prima riguarda l’immigrazione, la seconda la sicurezza pubblica e la terza la riorganizzazione dell’Agenzia per i beni confiscati alle mafie.

Prima questi beni potevano essere acquisiti solo da associazioni del terzo settore. Adesso l'acquisizione viene liberalizzata. In pratica questi beni confiscati possono essere acquisiti anche da privati. Ora ditemi voi chi è il privato così incosciente o temerario da acquisire un terreno, una villa, un supermercato confiscati alla mafia sapendo che arriveranno senz'altro intimidazioni pesanti e violente, anche attentati.  Niente di più facile che ne prenda possesso un amico degli amici degli amici. Hanno lunghe catene di amicizie questi criminali e la testa di legno immacolata la trovano sempre.

Sarebbe interessante capire seguendo quale logica il governo ha deciso ciò. A meno che il terzo settore non sia il vero bersaglio.

sabato 3 novembre 2018

Ha mangiato, non ha mangiato

Qualche giorno fa passavo in via Hanbury a Ventimiglia davanti al mio vecchio liceo classico il cui edificio è diventato una scuola francese,  quando mi ha colpito questo cartello appeso a un muro sulla strada.

Il bambino non ha mangiato.
Il bambino ha mangiato un po'.
Il bambino ha mangiato tutto (evviva)

Ripeto, sulla pubblica via.




Sollecitato da un commento pubblico anche i menu che erano lì a fianco e che potete ingrandire



QUI tutte le foto del sabato (257 post).

sabato 27 ottobre 2018

E finalmente ti sei deciso

fioritura zafferano

Ti aspettavamo di  giorno in giorno che fiorissi caro zafferano, che ogni anno ti semino qui nel giardino a Milano. E finalmente ti sei deciso, Sei sempre bello e anche sempre buono. Cosa possiamo volere di più?

Buona domenica.



QUI tutte le foto del sabato (256 post).

giovedì 25 ottobre 2018

Legittima difesa: tutti pistoleri

pistola bomboniera

È stato uno dei cavalli di battaglia di Salvini, quello di poter adoperare più facilmente le armi contro i ladri. E finalmente ieri il leghista ha goduto nel vedere passare al Senato la legge tanto bramata.

Intanto la creatività napoletana si era già messa in moto. Agghiacciante. La pistola che vedete è una bomboniera per cresime e battesimi. Sarebbe interessante sapere che mestiere fanno quelli che la comprano per i loro figli. I confetti a forma di pallottole non ci sono ancora, ma arriveranno senz'altro e verranno distribuiti in chiesa a parenti e amici, prete permettendo.

martedì 23 ottobre 2018

Trenitalia gioca sporco

Gioca sporco è quasi un eufemismo, si dovrebbe dire di peggio ma temo querele.

Dunque. Il biglietto normale intercity seconda classe Milano Ventimiglia costa 33.50 euro. Succede che nel periodo in cui devo scendere in Liguria faranno dei lavori sulla linea tra Taggia Arma e Ventimiglia e allora ci sarà un servizio di autobus sostitutivo tra le due città. E quindi per quelle date ti fanno un biglietto Milano-Taggia Arma costo 33 euro più il biglietto autobus costo 4 euro. Totale 37 euro. Si arriverà con parecchio ritardo e si pagherà di più. Per i biglietti a tariffa ridotta è ancora peggio.

Maledetti. E non è una maledizione generica, è contro quei dirigenti che hanno deciso una porcata simile.


sabato 20 ottobre 2018

Attenzione, caduta noci


Ci sono panchine qua e là attorno a questo albero. Ideali per sedersi e leggere un libro in piena tranquillità, proprio nel centro di Milano. Ma non è periodo questo: il rischio di prendersi una noce in testa è molto probabile. E anche se non è una micidiale noce di cocco può fare male e interrompere in malo modo la lettura di quella bella storia che ci aveva catturato..

Sapete dove siamo? Dopo pubblicherò la foto dell'albero e il palazzo che fa da sfondo a questo spazio verde, anzi verdissimo.

Buona domenica.

Aggiunta, 23 settembre
Siamo all'Orto Botanico di Brera, Milano.

Orto botanico di Brera, Milano






Ecco il noce
Orto botanico di Brera, Milano


QUI tutte le foto del sabato (255 post).

mercoledì 17 ottobre 2018

Da oggi la marijuana è legale in Canada

la marijuana è legale in Canada

Oggi mercoledì 17 ottobre 2018 la vendita e il consumo a scopo ricreativo della marijuana sono diventati legali in Canada.

Si può coltivarla in giardino oppure comprarla nei negozi. Dopo l'Uruguay è il secondo Stato che la legalizza.  Sarà un esperimento utile per verificare gli effetti reali della cannabis libera e da cui eventualmente altri Stati potranno prendere esempio.

Chissà se la foglia d'acero della bandiera verrà sostituita dalla foglia di maria, eh eh.

bandiera del canada

sabato 13 ottobre 2018

Raccolta delle olive a Milano


Abbiamo nel giardino sei alberi di ulivi. Quello sopra, proprio di fronte alla mia finestra, ha le olive ormai buone e le raccogliamo man mano che maturano, come vedete nella prima foto.

Sotto le olive ancora verdi degli altri alberi. Verrà anche il loro giro. Sembra sia proprio una bella annata. Vi ricordate dei fiori?

Buona domenica.


QUI tutte le foto del sabato (254 post).

giovedì 11 ottobre 2018

Il mistero dell'emulo di Banksy

Banksy

Sapete tutti cosa è successo all'opera di Banksy nel momento in cui è stata venduta all'asta. Non vado nel merito se sia stata una furbata per farne accrescere il valore o un eccelso colpo di genio di un artista provocatore. Ora circola da qualche giorno la notizia ripresa da tutti i media che un possessore di una delle 600 copie dell'opera, valore sui 40.000 euro, imitando l'autore l'abbia distrutta a sua volta sperando nell'aumento della quotazione. Ma è rimasto con l'amaro in bocca. Quell'opera adesso non vale più un fico secco.

Il mistero è che la notizia ha fonte più che incerta. Non si sa il nome dell'incauto collezionista, e nemmeno se sia uomo o donna. E per giunta non si è vista la fotografia del quadro distrutto. Avanzo l'ipotesi che, fino a prova contraria, sia una fake news creata ad arte (siamo nel campo!). Del resto non si sa nemmeno chi si nasconda dietro lo pseudonimo Banksy. Visto le quotazioni delle sue opere non c'è che dire: il mistero paga.

Aggiunta 12/10
La moda dilaga

maglietta Banksy

mercoledì 10 ottobre 2018

I 5 stelle e le spese militari

f-35

Per finanziare il reddito di cittadinanza i 5 stelle non sanno dove sbattere la testa. Tagli di qui e tagli di là. Si sono dimenticati (dimenticati?) di quello che dicevano a proposito delle spese militari.

A cominciare da Beppe Grillo che ne aveva fatto sul suo blog un cavallo di strenua battaglia: taglio drastico alle spese militari di 10 miliardi e avversità totale all'acquisto dei famigerati F-35.

Altra musica adesso viene suonata. I caccia prodotti dalla Lockheed verranno comprati senza fare una piega, malgrado il costo sia raddoppiato. E la ministra Elisabetta Trenta ha dichiarato che entro il 2024 l'Italia spenderà per la Difesa il 2 per cento del pil, un nonnulla di 40 miliardi l'anno. Fanno più di 100 milioni al giorno mentre adesso sono 64.

E la trasparenza di queste spese, che era stata una promessa solenne dei 5 stelle? Niente, niente di niente. Tutto opaco come e peggio di prima.

sabato 6 ottobre 2018

Un mio autoritratto

Quando avete letto il titolo del post chissà cosa vi aspettavate. E invece solo il ritratto del mio fantasma. Ma si può poi definire autoritratto?

Buona domenica.

autoritratto

Scattata nei Giardini della Guastalla a Milano


QUI tutte le foto del sabato (253 post).

sabato 29 settembre 2018

Lanterne rosse


In un bar della chinatown milanese

Buona domenica.



QUI tutte le foto del sabato (252 post). 

mercoledì 26 settembre 2018

Basta Netflix

Basta Netflix
Milano, via Padova (all'altezza di via Fanfulla da Lodi)

Chissà cosa vorrà dire. Basta, ne abbiamo le balle piene di Netflix? Basta Netflix per vivere felici?

Oppure non vuol dire niente, è uno specchietto per le allodole, della serie basta che se ne parli. E io, da allocco credulone, ci sono cascato. Mannaggia.

sabato 22 settembre 2018

Alla ricerca dell'inquadratura insolita

Alla ricerca dell'inquadratura insolita

Milano, Castello Sforzesco (scattata oggi pomeriggio)

Alla ricerca dell'inquadratura insolita, che poi non è detto sia la migliore.

Buona domenica



QUI tutte le foto del sabato (251 post). 

sabato 15 settembre 2018

Sogno o son desto?


Sogno o son desto mi sono detto appena svegliato dal suono dei flauti. E mi sono convinto di essere desto quando li ho visti dalla finestra nel giardino di casa. Erano due musicisti che la sera prima avevano suonato a un concerto nell'ambito delle manifestazioni musicali MITO e avevano dormito nella nostra casa.

Che bello svegliarsi la mattina così.

Buona domenica.

QUI tutte le foto del sabato (250 post).

martedì 11 settembre 2018

49 milioni in comode rate

49 milioni in comode rate: da restituire un tanto al mese. Sarebbe questo l'argomento trattato nell'incontro di ieri mattina tra i legali del Carroccio e i magistrati genovesi.

Muoio dalla voglia di sapere quanto sarà la rata, per quanti anni e con quali interessi.

sabato 8 settembre 2018

Pizza american style


Pizza american style? Ma stiamo scherzando? Già mangio poche pizze, ma poi questa manco sotto tortura.

Buona domenica.



QUI tutte le foto del sabato (249 post).

mercoledì 5 settembre 2018

Pistola in pugno contro ragazzini neri al grido “Vi ammazziamo tutti”

In carcere e ai domiciliari un'intera famiglia che ha picchiato e minacciato sei migranti minorenni a Partinico. Il raid scattato perché i ragazzini africani stavano ridendo. Il gip: “Modalità brutali e ripugnanti".

Non vedo nessun tweet di Salvini al proposito. In compenso vedo che twitta notizie false spacciandole per vere.

Il tragico è che ormai tanti credono a Salvini anche dicesse che un asino vola.

sabato 1 settembre 2018

L'estate sta finendo

il duomo di Milano sotto la pioggia

Scattata ieri

Io proporrei di far cadere capodanno a ferragosto perché questo mese un po' sregolato e un po' spaesato divide l'anno in un prima e un dopo. Parecchi a cui l'ho detto sono d'accordo. Non so voi.

Buona domenica.

nel 2017 era finita con questa bella ragazza
nel 2016 era finita con i tacchi a spillo
nel 2015 era finita col cappon magro
nel 2014 era finita tra le nebbie
nel 2013 era finita tra i reggiseni
nel 2012 era finita  nelle riflessioni
nel 2011 era finita con una bella gita a Triora
nel 2010 era finita in una villa d'epoca in riva al mare
nel 2009 era finita con una gonna particolare
nel 2008 era finita con una grande cena collettiva a Grimaldi
nel 2007 era finita con un fantastico picnic



QUI tutte le foto del sabato (248 post)

sabato 4 agosto 2018

Buone vacanze

alpi marittime alpi del mare

Il nome ufficiale è Alpi Marittime, ma io da qualche tempo preferisco chiamarle Alpi del mare queste montagne che svettano nell'estremo Ponente Ligure e poi in Francia (Alpes Maritimes). Da quassù si vede il mare e da laggiù, dal mare, si vedono le cime. In queste settimane sarò un po' quassù e un po' laggiù.

Buone vacanze.

alpi marittime alpi del mare
QUI tutte le foto del sabato (247 post).

sabato 28 luglio 2018

Se ne sono volati via

Rondinii, rondinini

Scattata ieri, in uno dei portici di casa qui a Milano. Oggi non avrei più potuto, perché stamani, garruli e felici, se ne sono volati via.

Buona domenica.

La foto tecnicamente lascia molto a desiderare ma purtroppo non avevo l'obiettivo giusto sottomano.

QUI tutte le foto del sabato (246 post).

mercoledì 25 luglio 2018

Famiglia Cristiana: Vade retro Salvini

Famiglia Cristiana: Vade retro Salvini
L'ultima copertina di Famiglia Cristiana

Non c'è alcun dubbio: quel braccio che si protende verso Salvini è quello di un esorcista che tenta di scacciare il diavolo dal corpo del vicepremier. Sarà dura.

sabato 21 luglio 2018

sabato 14 luglio 2018

Li ho seminati poi...

girasoli

Li ho seminati, poi parecchie delle piantine nate le ho regalate (bello condividere Natura in crescita) e alcune le ho travasate. Questo è il primo che si è aperto al sole. Qui nel giardino di casa a Milano.

Buona domenica.



 QUI tutte le foto del sabato (244 post).

giovedì 12 luglio 2018

La Provincia Vco dal Piemonte alla Lombardia

Referendum Provincia Vco dal Piemonte alla Lombardia

Non so voi ma io proprio non sapevo che esistesse una Provincia dal nome Vco. Ebbene questa Provincia del Verbano Cusio Ossola, secondo la decisione della Cassazione, indirà un referendum il cui testo suona così: «Volete che il territorio della provincia del Verbano Cusio Ossola sia separato dalla Regione Piemonte per entrare a far parte integrante della Regione Lombardia?». Visto che l'Italia sta passando uno splendido periodo di vacche  grasse ben venga questo referendum e non si badi a spese.

Ma poi non dovevano abolirle queste benedette province? 

sabato 7 luglio 2018

Milano d'antan

Gli amici del laboratorio fotografico di via Padova hanno un ampio archivio di foto d'epoca della zona, e non solo. Così hanno avuto la lodevole idea di esporre alcune stampe in vetrina. La gente si ferma incuriosita a guardare, a cercare di individuare la zona, a fare ragionamenti su quello che si è tolto e quello che si è aggiunto.  E se è stato un bene o un male.
Milano d'antan, Milano di una volta



Pubblico questa perché è proprio vicino a casa. Sulla sinistra via Padova e poi il Ponte Vecchio sul naviglio Martesana. Nel particolare sotto si vedono alcune lavandaie. Sulla destra villa Pallavicini che è rimasta tale e quale. Ho voluto scattare un'immagine con la stessa inquadratura ma una grande acacia impediva la vista della villa, che vedete nell'ultima foto di questo gruppo.
Milano d'antan, Milano di una volta
Milano d'antan, Milano di una volta

Qui dove abito non è cambiato molto.
Milano d'antan, Milano di una volta


Buona domenica.


QUI tutte le foto del sabato (243 post).

mercoledì 4 luglio 2018

Gli imbecilli

Emeriti imbecilli sono gli oltre novemila che hanno condiviso questo post su facebook prima che venisse cancellato.

In realtà la scena ritratta non si svolge sulle coste libiche, ma a Venezia. E le persone immortalate non sono migranti in attesa di partire su un gommone ma appassionati di musica che stanno per assistere allo storico concerto dei Pink Floyd tenuto il 15 luglio 1989. Parliamo, quindi, di una foto di quasi 20 anni fa.

sabato 30 giugno 2018

Povera Italia

E comunque, malgrado tutto, vi auguro come sempre buona domenica.




QUI tutte le foto del sabato (242 post).

sabato 23 giugno 2018

Milano, via Padova e la neve del Pizzo Arera

Milano, via Padova e Pizzo Arera
Milano, via Padova e Pizzo Arera



Milano, via Padova

Ho scattato questa foto il due di aprile in una giornata limpidissima come potete immaginare. L'ho tenuta da parte con l'intenzione di pubblicarla col caldo, che adesso è arrivato.
La montagna che si vede sullo sfondo è il Pizzo Arera delle Prealpi Bergamasche.

Ora succede che gli amici del laboratorio fotografico in via Padova vicino a casa l'hanno attaccata in vetrina. E molti si fermano a guardare. Uno,uno solo, ha saputo dire che la montagna è il Pizzo Arera. Grigna, Grignetta, Resegone e via andando sono le risposte. E sono quasi tutti milanesi doc. Qualcuno addirittura ha avanzato il sospetto che fosse un fotomontaggio. Si va sempre più di fretta, e in città lo sguardo verso l'orizzonte quasi non esiste più.

Buona domenica dalla Liguria.




QUI tutte le foto del sabato (241 post). 

sabato 16 giugno 2018

Campane campanili e campanari


Abito proprio di fronte a questa antica chiesa e devo dire che il suono delle campane non mi dispiace. Forse è giusta la tonalità che le mie orecchie gradiscono. Però mercoledì scorso, verso le undici e mezzo, ho sentito uno scampanio prolungato e diverso dal solito, a più riprese. Fuori orario e fuori regola. E così sono uscito per vedere cosa mai succedesse e mi sono trovato davanti questo furgone. Intanto le campane si erano calmate e poco dopo è apparso un giovanotto simpatico che, inutile dirlo, è risultato essere il proprietario del furgone e l'autore del suddetto scampanio.

Era il tecnico che stava facendo il giro delle chiese per controllare se i meccanismi che fanno suonare le campane fossero in ordine. E già, perché di campanari ormai ne son rimasti ben pochi e i din don non vengono più generati da mani o piedi ma da impulsi elettrici. Abbiamo parlato di fusioni, di leghe, di tonalità e naturalmente di campanari.

Ora dovete sapere che un  po' di anni fa mi era presa la smania di fotografare tutti i campanili dell'estremo Ponente ligure e così assieme a Gian Paolo (ciao Gian Paolo) girammo per colli e valli. La galleria di foto è QUI. Avemmo anche la fortuna di incocciare in due singolari campanari. Ne pubblico le foto sotto.

Buona domenica.








Gianluca Ozenda sul campanile di Glori, frazione di Molini di Triora. Campanaro e autore di uno studio documentatissimo su tutte le campane e i campanili della valle Argentina.



Il campanaro Bernard Duval detto "Bernà da caranca" di Saorge (in italiano Saorgio) nella val Roja. Saorge è un paesino che passò alla Francia nel 1860 con la cessione della Savoia e di Nizza


QUI tutte le foto del sabato (240 post).