Pagine

mercoledì 5 settembre 2018

Pistola in pugno contro ragazzini neri al grido “Vi ammazziamo tutti”

In carcere e ai domiciliari un'intera famiglia che ha picchiato e minacciato sei migranti minorenni a Partinico. Il raid scattato perché i ragazzini africani stavano ridendo. Il gip: “Modalità brutali e ripugnanti".

Non vedo nessun tweet di Salvini al proposito. In compenso vedo che twitta notizie false spacciandole per vere.

Il tragico è che ormai tanti credono a Salvini anche dicesse che un asino vola.

13 commenti:

  1. Informazione e disinformazione

    RispondiElimina
  2. Sono piombato sulle stesse due notiziole, e ci ho appena scritto un post. Ribadisco il concetto anche qui: il baluba verde sta gettando benzina sul fuoco approfittando della sua carica istituzionale! La nostra società sta davvero andando a rotoli, se permette comportamenti aberranti del genere.

    RispondiElimina
  3. Ah perché? Non volano??

    RispondiElimina
  4. Tra l'altro l'articolo de "il giornale" scritto da una giornalista accusata di razzismo dall'O.D.G.

    RispondiElimina
  5. Va beh, il problema era Renzi.

    RispondiElimina
  6. Salvini parla e straparla e il popolo italiota lo ascolta,purtroppo la colpa di questo triste stato di cose è del buon Renzi e della sua incapacità di affrontare i problemi,sopratutto delle migrazioni.
    Oggi sul vergognoso odio e sulla paura
    verso il diverso la Lega razzista viaggia a gonfie vele verso il 32% .
    Povera Italia.Ciao fulvio

    RispondiElimina
  7. La colpa non è di Salvini ma di una massa di gente senza spirito critico né cultura che si bea nell'avere un duce da adorare.

    RispondiElimina
  8. la tua chiusura dice tutto, ormai la gente (che poi siamo noi) va verso una direzione...

    RispondiElimina
  9. Un salvini che vola? Aiuto! Si salvi(ni) chi può!

    RispondiElimina
  10. Lo scrivo io un commento che viene incontro alle ridotte capacità mentali: da quando è un evento inusitato che qualcuno in Sicilia, specie in certi quartieri, minacci qualcun altro pistola alla mano?

    Cito come esempio:
    "La Corte di Cassazione ha confermato le condanne a oltre 200 anni di carcere inflitte in appello a boss e gregari della provincia di Palermo. I giudici romani hanno ribadito il ruolo di vertice di Antonino Sciortino che in primo grado era stato assolto e in appello condannato a 18 anni. Il processo nasce dall'inchiesta Nuovo Mandamento così chiamata per il progetto dei clan di costituire un supermandamento che avrebbe dovuto accorpare le cosche di Camporeale, Monreale, Partinico, San Giuseppe Jato, Camporeale, Altofonte, Borgetto, Montelepre e Giardinello."

    Sicuramente il GIP che parla di "modalità brutali" viene da Reykjavík quindi non sa nulla di gente data in pasto ai maiali o sciolta nei bidoni di acido.

    RispondiElimina
  11. Una gestione assurda dell'immigrazione clandestina non poteva che condurre ad episodi di questo tipo ma sono solo episodi.
    Tu puoi scrivere quel che vuoi ma la massa di nullafacenti violenti e sprezzanti verso il paese che li ospita non piace alla grande maggioranza degli italiani. A te forse si è vero anche a chi ti legge, dovreste avere la correttezza di ammetterlo e trovare argomenti per giustificare la politica perseguita fino a pochi mesi fa. In democrazia ( non so se conosci il significato del termine) funziona così.

    RispondiElimina
  12. A me viene d dire solo che non sanno quello che fanno, che hanno messo il cervello in un cassetto, se mai ne avessero avuto uno, e agiscono mossi dalla valanga di fake news e dalla paura instillata ad arte da chi disgraziatamente ci sta governando.

    RispondiElimina
  13. Beh, in effetti un bambino che morde il cane fa più notizia.
    Ormai lo stilicidio di efferatezze, di crimini grandi e piccoli commessi dai doni e risorse è talmente fitto che sono notizie che non fanno più alcuna risonanza.
    Già, i razzisti anti.

    RispondiElimina