Pagine

sabato 28 marzo 2020

Tabellone pubblicitario vuoto

tabellone pubblicitario vuoto

Milano, via Adriano

Ci sono passato davanti per andare e ritornare dal panettiere. E m'è venuto da pensare: chissà se superata questa epocale emergenza faremo mente locale su tutta la merce inutile che abbiamo comprato rimbambiti dalla pubblicità e daremo allora alle cose il loro reale valore.

Buona domenica compatibilmente.

La panetteria è questa e vi si trovano prodotti eccellenti. Io prendo del gustoso pane integrale di lievito madre che dopo una settima è ancora buonissimo.



QUI tutte le foto del sabato (321 post).

giovedì 26 marzo 2020

Il tempo ai tempi del coronavirus

Queste
non sono
settimane
sono
decenni

Non parlo del tempo che stiamo vivendo, ma della sensazione che avremo quando tutto sarà passato.

lunedì 23 marzo 2020

Non lasciartela scappare!


Da non crederci a questa eccezionale offerta che ho ricevuto oggi. Diecimila sms da mandare in un giorno a soli 99 cent. Alla TIM lavorano dei geni.

sabato 21 marzo 2020

Sta risorgendo il banano qui a Milano

Sta risorgendo il banano a Milano

Sta risorgendo il banano nella casa qui a Milano, dopo che l'inverno lo aveva ridotto come vedete sotto. E oggi è anche primavera. Dopo l'inverno arriva sempre la primavera. Sempre.

Buona domenica compatibilmente.

Sta risorgendo il banano a Milano
QUI tutte le foto del sabato (320 post).

giovedì 19 marzo 2020

Sembra una zona di guerra

Non è una foto di una zona di guerra: è Bergamo ieri sera

I mezzi militari trasportano le salme, che non possono essere ospitate nei cimiteri e negli obitori al collasso, in alcune città dell'Emilia-Romagna del Piemonte e del Friuli.

martedì 17 marzo 2020

Soffrire

In tempi normali
si soffre da soli.
In tempi come questi
si soffre assieme.

sabato 14 marzo 2020

Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi?

Coronavirus, Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi

Milano, Esselunga di via Adriano. Un addetto riempie gli scaffali di colombe pasquali


Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi mi sa tanto che per la Pasqua di quest'anno non sia praticabile.

E comunque buona domenica




QUI tutte le foto del sabato (319 post).

giovedì 12 marzo 2020

La Madonna ai tempi del coronavirus

La Madonna ai tempi del coronavirus


Non so proprio che aggettivo appioppare al sindaco di Sassuolo per questa bella bravata. E non credo che nemmeno la Madonna sia contenta di quello che ha fatto.


La Madonna ai tempi del coronavirus

mercoledì 11 marzo 2020

La coerenza non abita qui

La coerenza del quotidiano LIbero e di Vittorio Feltri


Tra le cose più divertenti, in questi giorni tristi e di reclusione necessaria (ma io una bella camminata al parco me la faccio) sono i titoli del quotidiano Libero diretto dal grandissimo e immarcescibile Vittorio Feltri. Uomo di comprovata coerenza.

La coerenza del quotidiano LIbero e di Vittorio Feltri

sabato 7 marzo 2020

Arrivano le mascherine dalla Cina

Arrivano le mascherine dalla Cina

Mentre nella Ue ogni Stato si tiene le mascherine che ha e l'Italia ne resta sfornita continuano ad arrivare dalla Cina in dono all’Italia casse con migliaia di mascherine, guanti, occhiali protettivi e tute monouso.

"Siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino."

Arrivano le mascherine dalla Cina
QUI tutte le foto del sabato (318 post).

È la prima volta che pubblico nel post "foto del sabato" immagini non uscite dalla mia macchina fotografica.

giovedì 5 marzo 2020

Gli ottantenni in America non vanno in pensione

Bernie Sanders e Joe Biden

Come credo sappiate in America nel partito democratico Bernie Sanders e Joe Biden se la stanno giocando per aspirare a diventare presidente. Sanders è nato nel 1941, Biden nel 1942. Quindi tutti e due quasi ottantenni. Mi chiedo se una potenza come gli Stati Uniti, in periodi come questi di rapide trasformazioni epocali, non abbia la capacità di scremare figure più giovani nella sua classe dirigente per tale decisivo incarico.

sabato 29 febbraio 2020

Milano ai tempi del coronavirus (1)

Milano ai tempi del coronavirus, duomo
Foto scattate questa mattina tra le undici e mezzogiorno

Oggi qui a Milano era il Carnevale ambrosiano, che arriva dopo. Qualche magra spruzzatina di coriandoli l'ho vista qua e là, ma non era proprio giornata. Nel pomeriggio ho fatto un giro in corso Buenos Aires e lì devo dire che un po' di gente c'era ma negozi e bar tutti vuoti. Vicino a casa due magnolie rosa sono fiorite.


Milano ai tempi del coronavirus, palazzo Marino
Palazzo Marino, sede del Comune in PIazza della Scala 

Milano ai tempi del coronavirus, la Scala
A guardare la Scala con la mascherina

Milano ai tempi del coronavirus, corso  vittorio emanuele
Corso Vittorio Emanuele II, la via più importante della città

Milano ai tempi del coronavirus, san babila

Metrò San Babila

QUI tutte le foto del sabato (317 post).

giovedì 27 febbraio 2020

Coronavirus, gaffe da ridere della Regione Veneto

Coronavirus, gaffe ordinanza Regione Veneto

La  Regione Veneto ha copiato e incollato tale e quale un'ordinanza della Regione Emilia-Romagna e si è dimenticata di sostituire il nome della Regione.

Ridiamo un po' che ci fa bene in questi giorni complicati.

martedì 25 febbraio 2020

Milano ai tempi del coronavirus

Milano ai tempi del coronavirus, la metropolitana


Milano, linea 2 della metropolitana

Sono rientrato ieri sera a Milano dopo alcuni giorni in Liguria. Di solito, stesso giorno della settimana, stessa ora, non trovo posto a sedere sulla metropolitana che mi porta a casa. Ieri sera era così.

sabato 22 febbraio 2020

Potremmo...


Milano, San Babila

Potremmo fare questo, potremmo fare quest'altro. E poi non lo facciamo. Forse è la determinazione che ci manca o il non crederci abbastanza o la pigrizia. E alla fine può rimanere il rimpianto.

Chissà cosa voleva dire l'anonimo writer.


Buona domenica.




QUI tutte le foto del sabato (316 post). 

mercoledì 19 febbraio 2020

Salvini, i preti, il crocifisso

Matteo Salvini mentre inaugura con due parroci la sezione della Lega a Sedrina

Matteo Salvini mentre inaugura con due parroci la sezione della Lega a Sedrina in provincia di Bergamo (foto Lapresse)

Lasciamo perdere per una volta il Salvini e pensiamo ai due preti, don Roberto Mocchi, quello a destra, e don Pierangelo Redondi.  Evidentemente non seguono il Vangelo, laddove Cristo dice: «Date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio».

sabato 15 febbraio 2020

Lanterne rosse tristi

Milano, via Paolo Sarpi

Milano, via Paolo Sarpi (Chinatown) oggi pomeriggio

Come forse sapete anche i cinesi di Milano hanno eliminato il loro capodanno, che ogni anno è un tripudio di dragoni e di personaggi in costume. Sono passato oggi pomeriggio a Chinatown per vedere che aria tirava. Pensavo peggio.

Basta poco per inceppare il cammino dell'umanità.

Milano, via Paolo Sarpi

QUI tutte le foto del sabato (315 post). 

martedì 4 febbraio 2020

Miserabili

Lapide Pinelli piazzale Segesta

Miserabili. Mi vengono altri aggettivi più forti ma mi fermo qui. Miserabili sono i fascisti che l'altra notte hanno sfregiato la lapide che ricorda Giuseppe Pinelli, posta, a cinquant'anni dalla strage di piazza Fontana, davanti alla casa dove abitò.

Lapide Pinelli piazzale Segesta

sabato 1 febbraio 2020

Le donne non cuciono più?

rocchetti di filo

Milano, rocchetti di filo su una bancarella del mercato rionale di Crescenzago

In questi ultimi tempi sono sorti in città numerosi laboratori di sartoria. Non è che confezionano abiti su misura (per questo ci sono da sempre sarti con prezzi non proprio popolari) ma sistemano gonne giacche pantaloni camicie. Lavori che una volta (quanto una volta?) le donne facevano in casa. Oh sì, alcune li fanno ancora, ma sono una minoranza. Manca il tempo. E voi donne che seguite questo blog come ve la cavate con ago e filo?

Per la cronaca. Ho imparato ad attaccare i bottoni sotto militare. Se ricordo bene credo che facesse parte di tutto il corredo anche una scatoletta con l'occorrente per cucire.

Buona domenica.




QUI tutte le foto del sabato (313 post). 

lunedì 27 gennaio 2020

Oggi giorno della memoria: Frida e le altre, storie di donne, storia di guerra


La Casa della Memoria a Milano si popola di volti di donne che hanno vissuto la Seconda guerra mondiale e con le loro storie raccontano i modi con cui hanno affrontato la brutalità della guerra e messo in atto forme di resistenza per sé, per i propri cari, per una causa giusta.

La prospettiva femminile ricostruisce la storia come tessuto di eventi umani e pone al centro la questione della forma da dare al racconto che conserva il passato di cui vogliamo prenderci cura.

QUI tutti i post sul giorno della memoria (13).

sabato 25 gennaio 2020

Le donne sono libere


Le donne sono libere nel vestire. Lo so, ho detto una banalità risaputa, ma perché loro sì e noi uomini no? Voglio dire, perché se una donna si veste come quella che vedete (la foto l'ho scattata in piazza Gae Aulenti qui a Milano fra un viavai continuo) si rimane indifferenti; mentre se un uomo osa andare in giro con un completo dello stesso tessuto chissà quanti attorno con i cellulari. Ma perché?

Tranquilli. Non c'è pericolo che io abbia voglia di pavoneggiarmi in giacca gialla, pantaloni rosa e scarpe di coccodrillo.

Buona domenica.



QUI tutte le foto del sabato (312 post). 

giovedì 23 gennaio 2020

Windows 7 costerà caro alla Germania

Windows 7



Sembra strano che questi tedeschi così efficienti abbiano 33.000 computer degli uffici governativi ancora fermi a Windows 7. Ora la scorsa settimana Microsoft ha interrotto gli aggiornamenti a questo sistema operativo, ma pagando, per poter operare in sicurezza, si potrà sottoscrivere  Extended Security Update. Per quest'anno Berlino pagherà 800.000 euro, pari a 25 dollari per ogni unità nei primi dodici mesi. La cifra salirà poi a 50 dollari nel 2021 e raddoppierà nuovamente fino a toccare i 100 dollari nel 2022. Ma credo che per quella data saranno passati a Windows 10.

Sarebbe interessante sapere quali sistemi operativi adoperano gli uffici governativi italiani, e più in generale i nostri uffici pubblici.

A proposito voi, se adoperate il pc e non solo lo smartphone, che sistema operativo avete?

sabato 18 gennaio 2020

Perché non abbai?

scultura di cane
Milano, piazza Cordusio

Michelangelo, quando ebbe finito di scolpire il Mosè, quasi sorpreso dell'eccellente risultato, esclamò «perché non parli?». M'è venuto in mente quando ho visto questa scultura quasi ultimata. E soprattutto il muso, così espressivo «perché non abbai?». Lo so, l'autore non è il Michelangelo Buonarroti, ma sembra bravo.

Buona domenica.

scultura di cane
QUI tutte le foto del sabato (311 post). 

sabato 11 gennaio 2020

Benedetta ortografia: accenti e apostrofi

Un Paese in decadenza ha anche la lingua in decadenza. Non saprei dire se la decadenza del Paese preceda quella della lingua o se sia il contrario, ma forse procedono di pari passo. Sia la lingua parlata che quella scritta. E così l'ortografia va a farsi benedire.

Vedo spesso "io dò" con l'accento,"egli da" senza accento,  "pò" con l'accento anziché l'apostrofo, "perchè" con l'accento grave, e compagnia cantando. Si è poi diffuso il malvezzo di sostituire agli accenti gli apostrofi, per la pigrizia di trovare sulla tastiera la vocale accentata, tipo «E'» al posto di «È».

Qualcuno mi potrebbe accusare di pignoleria ma io questi errori li trovo come le note stonate nella musica. E quindi ne viene fuori una scrittura stonata. Queste considerazioni mi sono venute quando oggi nella centralissima via Dante a Milano ho visto il tabellone pubblicitario qui sotto. Così via facebook ho mandato un messaggio all'azienda che subito mi ha risposto.

La festa? È passata. Torrente.
La festa? È passata. Torrente.
La festa? È passata. Torrente.
QUI tutte le foto del sabato (310 post). 

mercoledì 8 gennaio 2020

sabato 4 gennaio 2020

Che pianta è?

Milano, Parco Biblioteca degli Alberi (questo pomeriggio)

Stavo scattando la foto quando si avvicina un tipo che mi fa
— Lei sa che pianta è?
— No.
— È una palma da dattero.
— A me non sembra.
— Eppure me lo ha detto l'app sul mio smartphone che riconosce tutte le piante. Ed è precisa.
— Ah beh allora...

Poi che pianta fosse l'ho saputo perché c'era scritto a grandi caratteri sul viottolo antistante. E che né io, né il tipo (che nel frattempo se n'era andato con la sua ridicola convinzione) avevamo visto.
Voi lo sapete che pianta è?


QUI tutte le foto del sabato (309 post).