Pagine

sabato 11 agosto 2012

La vacanza continua

Lara e Paola

La vacanza continua. Tra la presentazione di un libro al mare, esattamente da dove avevo scattato la foto del post precedente, una salita al paese tibetano abitato dai druidi mediterranei (due druide care amiche le vedete nella foto), una gita ossigenante in montagna così ben descritta da Pia, una serata a Buggio per il "gran pistau", un'altra in mezzo ai carugi di Apricale per il teatro della Tosse con odalische discinte (sì sì, le foto le ho fatte), e poi questo pomeriggio al paesello per due libri sulle nostre piante con contorno di una chicca irripetibile, un filmato girato proprio qui negli anni Cinquanta.

È tempo di sorrisi. Dati ricevuti scambiati. Ai bambini, liberi dalle costrizioni dei divieti, alle donne con i loro corpi esposti che invitano agli sguardi senza reticenza. Non solo sorrisi. Anche risate. Con gli amici a ripercorrere succosi ricordi di bravate e corteggiamenti. È tempo fra parentesi, dove c'è un prima e un dopo le vacanze: agosto come vero spartiacque dell'anno.

È tempo di atomi tattili non di bit impalpabili. E le condivisioni non sono un troppo facile e ripetitivo e gratuito clic di mouse, ma si innescano per uno scambio di emozioni di tutto lo spettro sensoriale e sensuale nostro, di noi ancora animali umani. Ancora animali umani per fortuna.

20 commenti:

  1. Per quello che hai descritto io credo proprio che la vacanza debba continuare.

    RispondiElimina
  2. Qui inneschi una miccia sulle dinamiche relazionali del reale e del virtuale. Siamo animali strani, umanamente idealizzati e addomesticati dall'intelligenza, capaci di complicare le cose più semplici.

    Alberto, ma quando sconfinerai un po' nel mare ? :)

    RispondiElimina
  3. E' bello quando si legge di serenità! Ecco cosa rileva il tuo post, tanta tranquillità interiore. Cose semplici che aprono il cuore...
    Continua a fare spensierate vacanze, come vedi oltre che a te, fanno bene anche a chi ti legge :)
    Francesca

    RispondiElimina
  4. Dove il 'tattile' non è possibile per millanta fattori, il virtuale sopperisce benissimo. La tua descrizione è tattilmente virtuale, e soddisfa come fosse virtualmente tattile.
    Ciao, buon prosieguo di vacanza, che sia serena al di là di tutto.

    RispondiElimina
  5. Grande Alberto, questi tuoi post fanno davvero respirare tanta aria fresca a pieni polmoni...nonostante il caldo asfissiante di questi ultimi tempi eheh :-)

    RispondiElimina
  6. Gian Paolo12/8/12 14:54

    Gradirei approfondire il ruolo delle druide, in quanto mi risultava appartenesse solo al genere maschile. Sicuramente avrai scoperto qualcosa, lassù in alto!

    RispondiElimina
  7. donne da mesuira e raviei..
    Maistretu

    RispondiElimina
  8. Grazie Al per la citazione...sono contenta ti sia piaciuto l'incontro con Moreschi e Porchia e soprattutto il cortometraggio!
    Ne ho altri molto interessanti. Mi è tanto dispiaciuto non poter esserci ma così va la vita...in un istante i tanti programmi pianificati vengono stravolti dal corso degli eventi comunque è bene quel che finisce bene!!!
    Ciao, Roberta.

    RispondiElimina
  9. proprio una bella vacanza

    RispondiElimina
  10. Sbaglio o una delle Druide l'avevi descritta come "Fata"?

    Buon proseguimento di vacanza Al ;-))

    RispondiElimina
  11. Ciao Al,un saluto dall'Ortigara. Rifletterò sugli atomi tattili,ma intanto son felice che la mia chiavetta funzioni (ogni tanto!)

    RispondiElimina
  12. Buon ferragosto dal levante ligure.
    Io lavorerò come al solito.

    RispondiElimina
  13. Certo che le tue vacanze si stanno passando bene. Se passi da me vedrai che anch'io ho avuto una giornata tibetana, ma diversa dalla tua. A parte le due simpaticissime e sorridenti signore, aspettiamo le odalische. Danza del ventre o sette veli? Condivido in pieno la tua ultima frase. Buona settimana.

    RispondiElimina
  14. ..è la vita del Michelasso...
    Maistretu

    RispondiElimina
  15. "E' tempo di tattilità" mi piace questa cosa.

    RispondiElimina
  16. Ah le bajocche...

    RispondiElimina
  17. Davvero è proprio così: vero spartiacque dell'anno. Goditelo tutto...chè finisce in fretta.

    RispondiElimina
  18. Neh, ma quando torni da 'ste vacanze? :-D

    RispondiElimina
  19. Ciao.
    Eccomi di nuovo, anche se la prossima settimana sarò ancora assente per qualche giorno.
    Hai passato una buona estate? Stai ancora godendoti la libertà, vero?
    Ti lascio il mio saluto e un abbraccio.

    RispondiElimina
  20. ti sei eclissato come in ratu sciuretu..
    Maistretu

    RispondiElimina