Pagine

martedì 12 luglio 2016

L'«exit» ecologica di Berlino, ossia la «Divexit»

da QUI

Dopo la Brexit ormai il suffisso «exit» si può applicare a qualsivoglia abbandono. Una relazione con all'inizio il nome del partner, per esempio: Susanexit o Leopoldexit. Sarà molto difficile invece,  perché in quel campo l'amore è (quasi) per sempre, avere un Milanexit o Interexit o addirittura un Iuvexit.

Berlino, con il ìl suo fondo pensioni da 825 milioni di euro ha deciso la Divexit. E cioè disinvestire (to divest) dalle società che producono energia fossile per investire nelle rinnovabili. Non sono i primi. Hanno seguito l'esempio di Stoccolma, Cambridge, Seattle, Oslo e altre 538 istituzioni che si sono già incamminate per quella strada. Quando dunque l'uscire vuol dire prendere nuovo e salutare slancio.

Chissà. Forse c'è in molti una voglia di qualche exit ma non se ne ha il coraggio.

2 commenti:

  1. E noi con le trivelle...

    RispondiElimina
  2. O forse è l'onestà quella che manca.

    RispondiElimina