Pagine

mercoledì 13 febbraio 2019

Salvini sta con gli esorcisti contro Virginia Raffaele

Tutto nasce dalla performance al Festival di Sanremo in cui la conduttrice e comica reinterpreta "Mamma" di Beniamino Gigli " fingendosi un vetusto e malandato grammofono. In uno dei suoi momenti di malfunzionamento, Raffaele esclama per cinque volte la parola "Satana", come a far intendere che il grammofono sia stato posseduto.

Apriti cielo, pardon apriti inferno. "Inaccettabile che il palco di Sanremo si trasformi in un inquietante pulpito da cui per ben 5 volte viene invocato il nome di Satana" si legge in un articolo sul sito In Terris diretto dall'esorcista don Aldo Buonaiuto . E Salvini su Facebook ha prontamente scritto di condividere e capire le preoccupazioni espresse dal sacerdote. Ah già, dimenticavo. Vi ricordate di quando Famiglia Cristiana aveva lanciato l'allarme "Vade retro Salvini"? Ci feci un post. Ridete, ridete, e se fosse vero che Salvini è proprio posseduto da satana o diavolo o belzebù che dir si voglia?

matteo salvini facebook

sabato 9 febbraio 2019

La verginità non è più una virtù

La verginità non è più una virtù

Se ne inventano una più del diavolo questi commercianti per accalappiare clienti.

Buona domenica.


Scattata in un mercatino a Milano.




QUI tutte le foto del sabato (270 post).

mercoledì 6 febbraio 2019

San Remo non esiste

Sanremo

SAN REMO non esiste. Con grande dispiacere dei produttori discografici che lo avranno eletto a loro patrono, un santo di nome Remo nel calendario non c'è.

C'è però un San Romolo. Nella Riviera di Ponente, terra di paradossi, è finita che il nome di questo venerato vescovo di Genova, vissuto verso il V secolo e regolarmente canonizzato, si trasformasse progressivamente da San Römiru a Sanrömu e Sanrèmu per un fenomeno abbastanza frequente nei dialetti liguri, per il quale una parola che ha l'accento sulla terz'ultima sillaba tende ad accorciarsi, come in asene > asen > ase 'asino'. Di conseguenza, Romolo è diventato Remo, che è come dire, andando alla mitologia classica, un discreto equivoco.

San Romolo fu probabilmente nativo dell'estremo Ponente, e come vescovo operò la conversione, a quanto pare, dei cittadini dell'originario stanziamento romano di Villa Matutia, dove adesso sorge la città. Da qui la dedica del territorio al suo nome, che ebbe poi i cambiamenti ai quali si accennava. Di conseguenza, per rispondere a una "vexata quaestio", è senz'altro meglio scrivere Sanremo, come nell'uso ufficiale, che non San Remo, forma che accredita l'esistenza di un Remo canonizzato.

Ah, per la cronaca, San Romolo comunque c'è ancora, è un grazioso villaggio in collina che ha mantenuto la forma originale del nome mentre la sua "marina" assumeva quello attuale. Probabilmente fu il primo insediamento nella zona, e quindi ha mantenuto la "vera" denominazione. San Romolo, il vescovo, è festeggiato il 13 ottobre.

Grazie Fiorenzo Toso 

Ah, quanti ricordi di scorribande estive ho di San Romolo, il grazioso villaggio sopra Sanremo. Scorrazzavo allora su un Benelli, che tuttora conservo.

sabato 2 febbraio 2019

Ci si guadagna la vita come si può


Milano, piazza Duomo

Ci si guadagna la vita come si può.
Il musicante andino e il rider europeo.


Buona domenica.



QUI tutte le foto del sabato (269 post).

giovedì 31 gennaio 2019

Provocazione sui navigator

Centro per l'impiego

I navigator saranno assunti con un contratto co.co.co. Precari quindi. Se arriverà qualche (rarissima) buona proposta di lavoro a tempo indeterminato pensate che la girino ai disoccupati che hanno in carico? Ma nemmeno per sogno. Questi navigator si licenziano e si presentano loro per essere assunti. Credete sia un'ipotesi del tutto inverosimile?

martedì 29 gennaio 2019

Banconote da 500 euro addio




Dal 27 gennaio si è smesso di stamparle queste banconote.

Non so voi, ma io non ne ho mai posseduto. I contanti me li sputa il bancomat, e sono solo banconote da 50 o 20 euro. Quindi per me non cambierà niente.

Forse cambierà qualcosa, ma solo un pochino, per evasori, criminali, terroristi. Le banconote da 500 euro permettono infatti di spostare o nascondere grandi quantità di denaro in poco spazio e per questo sono usate spesso per attività illecite. Cambierà solo un pochino perché quelle esistenti continueranno tranquillamente a circolare.

Ops, dimenticavo. Non mi ricordo di aver posseduto nemmeno banconote da 200 euro.

Sono il 2,4% del totale delle banconote in circolazione e il 20% del totale del valore complessivo delle banconote in circolazione, pari a 261 miliardi di euro. Gli altri tagli in circolazione sono in via di rinnovamento, con la nuova serie "Europa" che presenta caratteristiche aggiuntive di sicurezza. Nello scorso settembre sono stati presentati i modelli da 100 e 200 euro, che devono ancora entrare in circolazione mentre i tagli più piccoli hanno già fatto il passaggio alla nuova serie.

domenica 27 gennaio 2019

Oggi giorno della Memoria

Oggi giorno della Memoria, pietre d'inciampo

Oggi giorno della Memoria, pietre d'inciampo
In questi brutti tempi di razzismo strisciante, e in parecchi casi nettamente palese, questo giorno è più che mai un monito perché non si ripetano gli orrori del passato. 

Continua la posa delle pietre d'inciampo. Qui a Milano è il terzo anno. Venerdì sono andato alla cerimonia per la posa della pietra che vedete sopra, murata proprio davanti alla sede del comando dei vigili in piazza Beccaria, per ricordare Luigi Vacchini, vigile urbano antifascista ucciso nel 1944 nel campo di concentramento di Ebensee, uno dei sottocampi di Mauthausen. Erano presenti la senatrice Liliana Segre, superstite dell'Olocausto e senatrice a vita, e l'artista Gunter Demnig ideatore di queste pietre ormai diffuse in tutta Europa (nella foto sotto). Altre 29 pietre sono state poste in città per ricordare i milanesi deportati e  uccisi nei lager nazisti.

Oggi giorno della Memoria, pietre d'inciampo Liliana Segre, Gunter Demnig


I bambini delle scuole del Trotter, dalle parti dove abito, hanno agghindato la cancellata della chiesetta con tantissimi fiori di pruno, il simbolo dei Giusti, coloro che hanno scelto di aiutare esseri umani perseguitati, anche a rischio della propria vita.

Oggi giorno della Memoria, trotter fiori di pruno, i giusti
Oggi giorno della Memoria, trotter fiori di pruno, i giusti
QUI tutti i post sul giorno della memoria (12).

QUI tutte le foto del sabato (268 post).


Era più che doveroso posticipare alla domenica le foto del sabato.

giovedì 24 gennaio 2019

E voi come scrivete la lettera X?

E voi come scrivete la lettera X?
Aggiunta, venerdì 25
Questo meme si è moltiplicato in men che no si dica, meglio del virus dell'influenza. E parecchi, quelli che temono trappole dappertutto, vi hanno visto un disegno algoritmico teso a interpretare la nostra scrittura e da lì poi chissà che cosa. Niente di tutto ciò, solo un gioco e basta. Che poi, quelli che temono trappole dappertutto, tante volte sono i primi, inconsciamente, a sventolare i propri dati ai quattro venti. Mi dispiace per Mia, non si vince niente. Per la cronaca io figura 8.