Pagine

sabato 3 settembre 2016

L'estate sta finendo


Milano, piazza San Babila scattata questa mattina

E così, come ogni anno, dopo questo periodo che è un po' sospeso fra un prima e un dopo, sono rientrato in città. Non ho la sindrome del rientro. Non credo.

Sono state tranquille settimane, di nuovi incontri e reincontri, di scampagnate e tavolate, e anche di un po' di cultura.  Fuori dal marasma nazionale e internazionale che ci sta sommergendo.

Nel mai finito riordino della casa dei miei genitori ho trovato in un comò una bandiera della pace nuova di zecca.  Poteva rimanere lì sola soletta e negletta? No. E così l'ho attaccata alla casetta di campagna che ha molta visibilità. Lo so, non servirà a niente, ma tant'è. E a proposito di visibilità, quelle finestre aperte sono il segnale che sono al paesello, e in tanti le vedono prima che vedano me di persona. Adesso sono chiuse, ma sono aperte queste qui a Milano. Da qualche parte sono vivo.


l'anno scorso era finita col cappon magro
nel 2014 era finita tra le nebbie
nel 2013 era finita tra i reggiseni
nel 2012 era finita  nelle riflessioni
nel 2011 era finita con una bella gita a Triora
nel 2010 era finita in una villa d'epoca in riva al mare
nel 2009 era finita con una gonna particolare
nel 2008 era finita con una grande cena collettiva a Grimaldi
nel 2007 era finita con un fantastico picnic

La mia casetta di campagna fotografata dal terrazzo di casa

9 commenti:

  1. PACE, questa sconosciuta.... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Ornella
      Sempre più sconosciuta.

      Elimina
  2. Quella casetta è già pace, è la pentola d'oro ai piedi dell'arcobaleno

    RispondiElimina
  3. Grande rientro, Milano credo ti aspettasse!

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. @ReAnto
      Ormai di nuovo nella giostra.

      Elimina