Pagine

martedì 26 febbraio 2013

:-(

:-(

39 commenti:

  1. Hai perfettamente ragione: non ci resta che PIANGERE!

    RispondiElimina
  2. Un proverbio sciocco: mal comune mezzo gaudio. Ma non per grillo.
    Però ragioniamo. Potranno governare i grillini? Non credo, ma nemmeno gli altri anche se il C.S. è la prima coalizione e il C.D. ha perso parecchio.
    Sugli altri meglio tacere.
    Come andrà a finire? Non lo so e neppure mi azzardo a fare previsioni.

    RispondiElimina
  3. Il raggio di sole si è trasformato in nebbia.

    RispondiElimina
  4. Sono ancora in fase di annichilimento ...
    Io la vedo durissima

    RispondiElimina
  5. ... e mo'???
    Mala tempora currunt...

    RispondiElimina
  6. L'ennesima riprova che le campagne "contro" non funzionano.

    RispondiElimina
  7. Deprimente ma straprevedibile. Non capisco quei giornalozzi che titolano "voto choc" a caratteri cubitali. Se vai a votare col Porcellum, è OVVIO che finisce così.

    Quanto alle campagne "contro", direi che il successo di Grillo dimostra che funzionano eccome. Purtroppo questo tsunami è tragicamente fuori tempo: fosse arrivato alle elezioni precedenti, poteva liberarci dall'impero del male. Fosse arrivato alle successive, poteva portare vero cambiamento e aria nuova. Arrivando adesso, serve solo a generare l'ennesimo effetto "capponi di Renzo". E per poco, per pochissimo, Don Rodrigo, forte dello zoccolo duro di telespettatori semianalfabeti, allocchi creduloni, disonesti in attesa di condoni, non si beccava lui la maggioranza su tutti i fronti!

    RispondiElimina
  8. No, Grillo è un demagogo, ha identificato i bottoni e le leve con cui si manovrano gli Italiani, o almeno una buona parte degli Italiani, e li pigia e le manovra.

    Le performance di Grillo sono cosi eterogenee ed eterodirette che non sono "contro", non sono mirate come l'odio monomaniacale della "sinistra" per Berlusconi. Per fare un esempio, Grillo non si è candidato perché lui stesso non rientra nei "requisiti" che chiede ai suoi candidati.

    Grillo emette un flusso continuo di luoghi comuni, cavolate e demagogia, il cui nocciolo duro è il concetto della "auto-assoluzione". In sostanza Grillo lava i peccati degli Italiani dicendogli che tutti i peccati sono nella "casta" e che per risolvere i problemi basta eliminare la "casta" e mettere gli Italiani qualunque al potere.

    Il problema della "sinistra" è che essendo un contenitore vuoto con un po' di muffa e robe andate a male sul fondo, non ha niente da dire e da fare se non proiettare confusione e odio. Per cui chi non vota PD è automaticamente analfabeta, idiota o disonesto. E nella frustrazione si morde la coda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so gli altri, ma io rispetto tutti i voti, da destra a sinistra (magari li critico, ma li rispetto). Ma non posso rispettare chi vota un piazzista di quarto livello che da sempre si circonda di cialtroni e soubrettes, che in campagna elettorale promette soldi e condoni spregevoli, oltre a ricette irresponsabili se non bancarottiere, e che per puro calcolo furbetto non rispetta neppure la giornata di silenzio prima delle elezioni. Mi dispiace, ma uno così mi ripugnerebbe anche se fossi un liberale ultraliberista. Ma nei paesi sottosviluppati, si sa, esiste il culto della personalità. E mai che sia una personalità decente...

      Elimina
    2. La verità ovvia quando non si hanno le fette di salame sugli occhi è che la "sinistra" spaventa la maggioranza degli Italiani. Li spaventa perché interpreta le realtà in maniera diversa e propone cambiamenti che sono o paradossali o dannosi.
      Facciamo un esempio concreto: alle ultime primarie si è presentato un candidato "organico" alla egemonia del PCI, con tutti i corollari e un candidato "innovatore", che siccome interpretava la realtà in maniera più affine ai sopracitati Italiani, è stato bollato come "non abbastanza di sinistra".
      Il risultato è che il PD si è presentato come il PCI, annessa ala massimalista di Vendola e siccome non era abbastanza, con in aggiunta la continua e martellante propaganda sugli omosessuali e gli immigrati.
      Poi ci si meraviglia se gli Italiani di cui sopra votano un "piazzista" che però invece di insultarli, minacciarli e promettergli l'inferno sulla terra, li rassicura.

      Chiudo dicendo che non credo a nessuno importi se tu "rispetti" o no. Contano i fatti, le chiacchiere stanno a zero.

      Elimina
    3. confido che tu possa essere al conclave per l'elezione del nuovo papa, ne parlerò con Bagnasco, così farai il tuo salto della quaglia..
      non parlare del PCI semplicemente perchè ignori. parla dei tuoi simili, dei ladri leghisti e del sistema di corruzione che la Lega ha tacitamente e fattivamente difeso. solo di questo puoi parlare. il PCI è una stanza segreta e tu, per ovvi motivi, non puoi accedervi..

      Elimina
    4. La sinistra italiana spaventa? Certo, spaventa i disonesti, gli ignoranti, gli omofobi e i bigotti (quelli meno, in realtà, visto che in vatikalia è piuttosto leccapapa pure gran parte della sinistra...)
      Chi non ha fette di salame sugli occhi e nella scatola cranica capisce che un'eventuale sinistra di governo italiana non sarebbe stalinismo, bensì socialdemocrazia di stampo scandinavo. E allora, paura di cosa? Di onestà, giustizia, scuola e sanità pubbliche e funzionanti, rispetto per le minoranze, i sentimenti e le idee, diritto all'eguaglianza e al non sfruttamento schiavista? Paura di questo? Evidentemente sì. Soprattutto da parte di persone con la coda talmente di paglia che agli exit poll, guarda caso, si VERGOGNANO di dire come hanno votato... (Davvero comica la dabbenaggine di chi li divulgava, annunciando un impossibile trionfo della sinistra...)
      Spaventa chi rispetta i Diversi? Perché non hai scritto i "culattoni dimmerda", visto che pare ovvio che tale è il vero pensiero lobotom-italiota?

      Poi, egregio Lorenzo, mi rendo conto che in un paese becero e incolto del mio "rispetto" possa non fregare niente a nessuno, ma ho dovuto precisarlo perché sono mesi che io ho il piacere di commentare qui, e da mesi mi vedo spuntare uno come te che dà per scontato che chiunque commenti qui sia (te escluso) un fanatico vetero-bolscevico, solo perché magari capisce che berlusconi ci ha resi per anni zimbelli dell'Europa e del mondo.

      Elimina
    5. Già, prima dell'avvento di Berlusconi eravamo rispettatissimi, allora si vede che capivo male io quando mi dicevano "italiano? pizza, mafia, mandolino".

      Riguardo la "social democrazia di tipo scandinavo", scusa se mi faccio due risate, proprio leggendo questo blog. No, la maggior parte degli Italiani teme le due cose che ho detto, la prima è che la visione del mondo della "sinistra" è un incubo di menzogne e paradossi, la seconda è che la sinistra promette di realizzarla.

      Poi, andando nel quotidiano, significa un Landini in TV ce dichiara come lo Stato dovrebbe sostenere l'occupazione finanziando la FIAT perché sviluppi l'auto elettrica, anzi, sarebbe meglio nazionalizzarla la FIAT cosi facciamo prima, oppure uno chiunque dei "dirigenti del partito" che propone la "patrimoniale", perché i ricchi devono fare la loro parte, dove gli Italiani sanno benissimo che significa semplicemente andare a prelevare dai loro risparmi, non da quelli di Montezemolo.

      Direi che è palese che non ti rendi conto che la faccenda del "rispetto" è solo una posa, altrimenti non la useresti, la posa. Per il resto, puoi andare avanti a imprecare contro gli Italiani che non meritano di respirare la stessa aria di questa elite morale, intellettuale e probabilmente anche biologica che compone la "sinistra". Ma i fatti direi che parlano da soli.

      Elimina
    6. Mettiamola in altri termini. La "sinistra" fallisce ancora ma non è colpa sua, sono gli Italiani che non la meritano. Fortunatamente essere di "sinistra" è una fede, quindi non c'è il problema di confrontarsi coi fatti.

      Elimina
    7. "Berlusconi ha perso 6 milioni di voti!6 milioni contro i 2.7 persi dal PD che, sommati insieme colmano perfettamente il gap riempito dall’ormai elefantiaca stazza del M5S, dalla Lista Civica di Monti e da un astensionismo in incremento. L’Italia non ha affatto dato una nuova occasione a Berlusconi, anzi, lo ha irrimediabilmente bocciato! "
      Ma voi destrorsi volete sempre mascherare la verità!
      Cristiana

      PS in maniera più affine ai sopracitati Italiani,
      Guarda che ci vogliono due (2) 'C'. Tienti un vocabolario a portata di mano

      Elimina
    8. Scusa ma non capisco.

      Se Berlusconi domani decidesse di ritirarsi in convento, cosa cambia per il PD? Rimane il fatto che la scelta seguente alle "primarie" e cioè di presentarsi alle elezioni nella veste del PCI non ha pagato, perché gli Italiani hanno votato altrimenti. Il PCI mantiene la sua "base"? Congratulazioni vivissime. Io non ci vedo sta gran cosa perchè evidentemente non basta. In teoria bisognerebbe presentare delle altre idee che non siano soltanto "morte a Berlusconi" e "el pueblo unido", poi con quelle idee convincere anche gli Italiani che non hanno partecipato alle "primarie" del PD.

      Scusa se poi mi permetto un suggerimento: meno foga nel volere dare lezioni all'universo mondo. Infatti sul dizionario Hoepli che mi hai detto di consultare c'è scritto "sopracitato, vedi sopraccitato", quindi evidentemente è corretto.
      :)

      Mah, un giorno mi piacerebbe visitare la fabbrica dove vi assemblano.

      Elimina
    9. Per il PD poco o niente, ma l'Italia potrebbe riconquistare dignità e credibilità.
      La fabbrica dove assemblano voi, io l'ho visitata ed è un luogo oscuro e mefitico.

      Elimina
  9. >-(
    ora al via il grande inciucio... mi vogliono trasformare in serial killer

    RispondiElimina
  10. purtroppo il tuo post è estremanete significativo!

    RispondiElimina
  11. Qui oggi non c'è un raggio di sole come mi ero augurato nel post precedente ma un tripudio di raggi che fanno la giornata splendente dopo giorni e giorni di neve e atmosfere plumbee. Evidentemente c'è stato un fraintendimento fra me e la stella lassù tra linguaggio reale e figurato. E comunque ringrazio il sole perché così tra poco potrò andare a sfogare sui pedali quello che ho in corpo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto ascoltando il discorso di Bersani.
      Una roba di una tristezza sconfinata.
      Ma dove volete andare, dico io...

      Elimina
  12. beh direi che da alcuni commenti si capisce perché siamo in questa situazione... ora francamente il pensiero va a tutte quelle persone senza lavoro, compreso amici, che staranno alla finestra per un po' ad aspettare chissà cosa. Nel frattempo magari potrebbero organizzare viaggi speciali per ritirare l'Imu ad Arcore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I viaggi organizzati sono quelli per portare i pensionati alle manifestazioni. I disoccupati, non essendo sindacalizzati, non li organizza nessuno. Infatti spendiamo il 20% del PIL in pensioni e meno dell'1% per il sostegno ai disoccupati. Oltre i disoccupati ci sono anche quelli col contratto "atipico", anche questi non sono sindacalizzati a meno che non siano "precari" di qualche ente pubblico.

      Elimina
  13. E' inutile girarci troppo attorno: alla fine la campagna elettorale del nano e di Grillo si sono rivelate vincenti, quella del PD perdente. Sarebbe da cominciare a chiedersi il perchè e se si vuole salvaguardare una fede dura e pura o se si vogliono attirare nuovi elettori indecisi o delusi della destra. Io conosco tanti (ma tanti davvero) che in passato avevano votato centro o centrodestra che sarebbero stati attratti da un PD guidato da Renzi. Ma le primarie (che attirano solo elettori di sinistra) hanno decretato che la guida del partito fosse affidata a Bertinotti ed il 90% di quei ex centro e centrodestra si sono buttati su Grillo, Monti o sono rimasti con Berlusconi.
    Sono anni che il PD perde e continua a non capire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come, non è colpa degli Italiani cretini, ignoranti e farabutti che non votano PD?

      Elimina
    2. Vedi sotto e sopra.

      Elimina
    3. Mi sono anche accorto che per un refuso ho scritto Bertinotti invece di Bersani... Non l'ha notato nessuno quindi forse tanta differenza tra i due non c'è...

      Elimina
    4. Io ho creduto che fosse intenzionale. :)

      Elimina
  14. :-( meglio non aggiungere altro

    RispondiElimina
  15. Ecco, appunto: non abbiamo proprio speranze, noi della Lombardia. Anche se Milano, tutto sommato, s'è comportata benino. Potremmo noi chiedere la secessione dal resto della regione?

    RispondiElimina
  16. Prova a chiedere all'ambasciata di Cuba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ti rendi conto quanto sono carini i poveri "comunisti" che frequentano questo blog? Ancora non t'ha mandato a fanculo nessuno! Insisti, magari riesci a rimediarne qualcuno.

      Da parte mia, ho deciso di censurare qualsiasi commento su quanto accaduto nell'ultimo fine settimana. Quindi, per quanto mi riguarda non manderò affanculo né te né quel 60% di italiani che stanno facendo sprofondare il Paese intero nella merda!

      Solo un consiglio: non c'è bisogno che mi rispondi. Ho deciso che non ti mando affanculo.

      Elimina
    2. Come ho affermato al nostro esimio Lorenzo, credo che per qualche giorno mi asterrò dall'esprimermi. Meglio, molto meglio! Ma mica per me. Mi conosco. Con certa gentaglia indegna, presuntuosa e arrogante, profondamente stupida oltre che moralmente corrotta, senza dignità e sempre pronta a dare il culo al miglior offerente, tipo certa gente che frequenta i nostri blog, non mi controllerei. Quindi, meglio il silenzi e lasciar parlare gli stolti.

      Ciao Alberto, buona serata.

      Elimina
    3. Sei una icona, un manuale vivente di auto-ironia involontaria.

      Elimina