Pagine

giovedì 20 giugno 2013

Non lamentatevi, per favore


E sembrava che non finisse mai di piovere. E tutti a lamentarsi. Ma non arriva la primavera? Ma non arriva il caldo? E adesso che il caldo è arrivato ancora tutti a lamentarsi: ma che caldo!

Il caldo è arrivato come è giusto che sia, in questo momento della rivoluzione del nostro pianeta attorno alla sua stella. Papale papale: è giugno, non vuoi che faccia caldo? Cosa vorresti, che domani Alberto uscendo di casa si trovasse un ambiente simile?

Soffrite ma non lamentatevi. Se vi lamentate è peggio. E mangiate delle belle insalate, ché è periodo di verdure questo.

29 commenti:

  1. Il brutto sono i media, col loro terrorismo climatico. Quest'inverno abbiamo avuto "l'inverno più freddo e nevoso dal Pleistocene ad oggi", la primavera è stata la "più piovosa dal Precambriano ad oggi", l'estate è "la più calda dal Big Bang ad oggi" (N. B.: quella del 2003, veramente anomala, è già svanita dalle coscienze). Se si dà retta ai media, non si esce più nemmeno di casa per paura che il cielo ci cada sulla testa. Per quello poi gli italiani, telelobotomizzati all'ennesima potenza, si lamentano per ogni condizione climatica possibile e immaginabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, verissimo. Dovrebbero essere condannati per terrorismo psicologico.

      Elimina
    2. Il vantaggio mio che non leggo dal 2009 i giornali. E ho smesso di leggere anche il 90% delle mie amiche virtuali su FriendFeed o su altri Soziannetuorc di cazzeggio puro.

      Elimina
  2. Beh, non è che perchè mi lamento che in maggio nevica poi debba essere contento che in giugno ci siano oltre 40 gradi... Poi lasciamo perdere il terrorismo fatto da giornali e TG su qualsiasi argomento

    RispondiElimina
  3. Sono pienamente d'accordo tanto che ti chiedo di pubblicare questo post su fb così poi io lo condivido nella mia bacheca....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatto. Ma se vuoi condividere su fb basta che clicchi sull'icona relativa in fondo al post.

      Elimina
    2. Ma quante cose mi insegni, amico mio, dopo il copia e incolla, che ora so fare anche in 2 modi! :-)

      Elimina
  4. E chi si lamenta?! quelli che comprano i pomodori e gli zucchini a gennaio e poi si lamentano che sono car!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, per quello sono cari anche adesso!

      Elimina
  5. non ho speso un lamento per la pioggia, che preferisco a neve sole e vento, ma ora rivendico il mio diritto a lamentarmi dell'afa, dato che odio l'estate.
    forse tu non ti lamenti perchè lavori in ambienti condizionati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Silvia
      Capisco bene che ci sono posti di lavoro svantaggiati da questo punto di vista e ne parlavo oggi col fornaio che la prendeva con filosofia. Se la prendeva con filosofia lui...

      Elimina
  6. Mi lamento solo delle dannate scie chimiche.

    RispondiElimina
  7. Io soffro in silenzio perché, come dici tu, lamentarsi è peggio. Poi è bello dormire, con la scusa del caldo, in mutande e canottiera, con tutte le finestre e portafinestre e la veranda di casa spalancate, ché già verso le tre e mezza-quattro comincia a circolare per casa la brezza fresca dell'alba. (Però anch'io odio l'estate, per il caldo e molti altri motivi: e ogni anno che passa scopro di odiarla di più)

    RispondiElimina
  8. Hai ragione , siamo in estate, godiamoci la calura

    RispondiElimina
  9. Che dici....abbiamo cantato vittoria troppo in fretta? http://www.meteoweb.eu/2013/06/allerta-meteo-lestate-va-in-crisi-almeno-10-giorni-di-super-fresco-e-temporali-in-tuttitalia-i-dettagli/210665/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché Ornella ci vuoi togliere la sorpresa?

      Elimina
    2. Ahahahahahahahahah

      Elimina
  10. Ma dai... lasciaci fare un po di le lagne!!

    RispondiElimina
  11. Giusto ,@alberto
    mangiare insalate e verdure
    anche in inverno
    Rido per il commento
    di Marco Scud. ..finalmente
    hai "mollato" quei balenghi
    su #ff

    RispondiElimina
  12. Si può parafrasare una canzoncina anche per il clima:
    Se fa bello, gli tirano le pietre.
    Se fa brutto, gli tirano le pietre.
    Qualunque tempo faccia, tempesta o bonaccia
    sempre pietre in faccia prenderà.

    RispondiElimina
  13. Infatti, proprio il classico:

    "E fa caldo! E fa freddo! E fa tiepido!"

    RispondiElimina
  14. e lo so hai ragione Alberto! ma cmq fa caldo governo ladro!!! :) Io mi sto riprendendo ora da tutto il freddo preso

    RispondiElimina
  15. Gian Paolo21/6/13 13:25

    Il temporale di ieri ha rinfrescato e oggi si sta proprio bene.

    RispondiElimina
  16. Hai ragione, ma prova a stare zitto con 38° all'ombra, un cielo cupo, la sensazione di avere un foglio di plastica che impedisce alla pelle di respirare e non un filo d'aria malgrado porte e finestre spalancate...e fuori è peggio.
    Da queste parti abbiamo avuto un inverno mite, una primavera invernale e ora l'anticamera dell'inferno...anche se, in questo momento si respira, si gira in mutande, canotta e la due litri di acqua a portata di mano, non mi lamento, ma qualche mugugno si. ;-))

    Buon fine settimana Alberto ;-))

    RispondiElimina
  17. Ma quanto hai ragione! Io boccheggio, ma questo caldo me lo tengo tutto. Bruco insalata, bevo thè e cambio canale quando i tg parlano di "allarme afa", chè tanto fino a nemmeno un mese fa c'era l'"allarme pioggia"...

    RispondiElimina
  18. Risposte
    1. @Marisa
      Felice di avere una figliuola così ubbidiente.

      Elimina