Pagine

martedì 13 dicembre 2005

Val Nervia, ingegneri incapaci e assessori ciechi

Si sta costruendo lungo la val Nervia, che sfocia nel mar Ligure tra Bordighera e Ventimlglia, un condotto che convoglierà i liquami delle fogne dei vari paesi nel depuratore di Vallecrosia (a proposito a che punto sono i lavori?). Il serpentone corre un po' a vista un po' interrato. Tra Isolabona e Dolceacqua c'è una stretta curva detta il "giro degli archi". Il torrente sottostante quando è in piena, non una piena eccezionale, una piena normale, sbatte con violenza contro il muro della strada. Lo sanno anche i bambini. Ebbene, e ti pareva!, la conduttura è stata posizionata proprio contro questo muro. Ottusità, dabbenaggine, negligenza? date voi un aggettivo a un agire così insensato. E così venerdì 2 dicembre il Nervia si è un po' arrabbiato e si è portato via un bel pezzo di tubo come potete vedere nelle foto.Tutto questo progetto fa parte di un consorzio organizzato dalla Comunità Montana Intemelia. Siamo andati a vedere sul sito di questo ente e sì che gli assessori si vedono, ma così uno dietro l'altro, senza le rispettive deleghe. Chiediamo quindi a chi ci legge di informarci chi è l'ingegnere che ha progettato il tutto e chi è l'assessore ai Lavori Pubblici della Comunità Montana che avrebbe dovuto controllare e non lo ha fatto, perché pensiamo, e non stiamo scherzando, che questa riparazione debbano pagarla di tasca propria. E se l'impianto fosse stato già funzionante cosa sarebbe successo? E ancora un'ultima domanda. Si rimetterà il tubo dello stesso materiale nello stesso posto?

Se per caso ci dovesse rispondere qualche sindaco o qualche ente pubblico deve usare la mail che si vede nella parte destra della schermata dove c'è scritto "la mia mail", perchè adoperando i commenti Dio si può spacciare per il Diavolo e viceversa.










Aggiunta importante - Il 26 dicembre ho incontrato il presidente della Comunità Montana e in presenza di ben 4 testimoni mi ha assicurato che il responsabile tecnico del progetto pagherà i danni causati dalla piena. Staremo a vedere e vi informeremo.

33 commenti:

  1. Un lavoro indecente, che non permetterebbero mai a noi privati di fare. L'assessore ai lavori pubblici della Comunità Montana è Renato Borfiga, l'ex sindaco di Pigna.

    RispondiElimina
  2. Claudio Gozzoli14/12/05 13:07

    Salve, mi ha mandato l'indirizzo di questo blog la mia fidanzata che abita in val Nervia dove vengo spesso, io abito a Genova. Girando per lavoro vedo cose oscene ben più gravi di quella segnalata. Però far pagare la conduttura ai responsabili mi sembra una bella idea.

    RispondiElimina
  3. E i Verdi della vallata cosa hanno fatto, sono ciechi anche loro?

    RispondiElimina
  4. benita396114/12/05 16:16

    sono d'accordo con Franca, i verdi sono in fermento solo sotto elezioni....comunque l'assessore Borfiga, so per certo, si era opposto a questo lavoro anche su suggerimento di qualcuno che conosce bene la vallata...in Comunita' Montana la voce in capitolo l'hanno solo pochi "eletti"...uno e' l'Architetto Salsi...forse e' uno dei potenziali pagatori del danno!

    RispondiElimina
  5. Benita396114/12/05 16:30

    Vorrei sapere inoltre cosa ne pensate del " ponte gabbia" appena costruito sul bivio di Rocchetta...ne sentiremo parlare solo quando un paio di corriere rimarranno incastrate senza via d'uscita!!!! Povera Valnervia!!!!

    RispondiElimina
  6. benita3961 dice che l'assessore Borfiga si era opposto, ma senza risultato. Bene, il che vuol dire che in Comunità Montana gli assessori contano come il due di picche. E allora cosa ci stanno a fare? Ma a prendere lo stipendio, perdio. A questo proposito sarebbe interessante sapere a quanto ammonta il totale di questi stipendi (quelli dei politici) in questo ente. Capisco di essere andato un po' fuori tema, ma visto che si parlava della Comunità Montana...

    RispondiElimina
  7. Scusate se riprendo il discorso dei Verdi, ma sono andata sul sito e ho visto che Claudio Martini risulta tra i consiglieri e Flavio Gorni addirittura tra gli assessori. So che Martini era stato espulso dai Verdi per beghe interne, però è ancora in politica, ha forse qualcosa da dire? E Gorni?

    RispondiElimina
  8. Verdi e non Verdi, voglio sapere chi è il responsabile tecnico del progetto, è lui che deve pagare. Possibile che tra chi ha letto questo post non ci sia nessuno che lo sappia?

    RispondiElimina
  9. Mi spiace davvero di non poter aggiungere info utili.
    Mah...se solo vi ricordate quanto hanno impiegato a mettere un margine decente qui sotto, dalle scuole elementari di Vallecrosia...e ancora adesso succedono incidenti tipo quelli previsti per il ponte di Rocchetta..
    Ma la natura si ribella, si ribella sempre. Sarà lei a dare lezione a questi verdi sbiaditi...

    RispondiElimina
  10. Benita396116/12/05 16:16

    il progetto e' dell'Ing. Russo della provincia e il tecnico visore e' l'Architetto Salsi della Comunita' Montana! Notizia certa! Inoltre rifaranno il lavoro lasciando il tubo dov'e' e aggiungeranno balcone per pescatori! Non aggiungo altro!!

    RispondiElimina
  11. vista la delibera di giunta della comunità montana, vista la deliberazione consigliare, visti i progettisti... c'è solo da ringraziare il cielo che il tubo non sia stato pieno di merda!

    RispondiElimina
  12. Dà l'impressione di un lavoro progettato così per minimizzare i costi e fare in fretta. Nel mio lavoro, comunque, ho visto condotte di collettamento decisamente migliori. Ho trovato impianti di depurazione di trent'anni fa malconci e penosi, ma lavori nuovi fatti così, e per di più inseriti in un contesto complessivo per il quale avrebbero dovuto esserci finanziamenti di un certo spessore, mai. Non è stata applicata, in Liguria, la Legge 36/94 con l'istituzione dell'Ambito Terrotoriale Ottimale per il servizio idrico integrato? Un'autorità, cioè, che decide gli interventi sia per quanto riguarda gli acquedotti che le fognature?

    RispondiElimina
  13. ma il gatto e la volpe non centrano in questa storiella ?????

    RispondiElimina
  14. il tubo non era pieno di merda prima ma e pieno adesso di detriti che sono entrati, con laumento del fiume . chissa fino a dove ?

    RispondiElimina
  15. dovete sapere, che a pigna il tubo è di ferro rivestito di benda bitumosa ? dove poteva benissimo essere di polietilene?????

    RispondiElimina
  16. benita396128/12/05 09:57

    vorrei sapere da Alberto come intende muoversi per far pagare i lavori a chi di competenza ora che conosce i nomi. Deve pubblicizzare di piu' tutto questo perche'molti dei citati, vedi Flavio Gorni, era all'oscuro di tutto!!!

    RispondiElimina
  17. Buonasera a tutti, anzi buonanotte, considerata l'ora in cui scrivo; sono appena arrivato da una giornata pesantissima, 18 ore ininterotte e secondo giorno consecutivo nel quale si internveniva in soccorso dei cittadini con enormi disagi dovuti alla neve.

    Ora, mi sono collegato su questo sito perché oggi, una mia cara amica mi ha comunicato che in questo sito é stato fatto il mio nome....Ben venga, grazie di esservi ricordati di me.....e grazie di avermi nominato come assessore dei verdi....
    ...Ora vorrei precisare un paio di cosine....

    1) In Comunità Montana, personalmente mi sto dedicando a tempo pieno...e i risultati...non si vedono solo sui giornali, ma attraverso le persone che operano in questo Settore di Protezione Civile, nelle persone dei Sindaci e dei Comuni.
    Sono state rinforzate le squadre antincendio boschivo, create nei comuni dove non esistevano....organizzati pattugliamenti di prevenzione incendi....rivalutate con orgoglio tutte quelle persone che dedicano tanto, tantissimo tempo nel volontariato di Protezione Civile, sacrificandolo al lavoro e alla famiglia, per il prossimo.....per cittadini di cui molti non sono neppure riconoscenti.
    E' stata fatta una convenzione con il soccorso alpino per gli incidenti e i soccorsi in zone impervie come le nostre alte vallate, Sono stati organizzati corsi di primo soccorso per la popolazione, esercitazioni di coordinamento per le forze di soccorso.....e in più, qualcosa di veramente importante, mai e poi mai fatto nella Comunità Montana: creare i piani di emergenza per le calamità in ogni Comune del comprensorio.
    Tutto questo lavoro, ha portato alla COMUNITA' MONTANA INTEMELIA ben 8 "bandiere bosco sicuro" su 18 assegnate in tutta Italia in un censimento di 8500 Comuni.
    La "Bandiera Bosco Sicuro" é una sorta di bandiera blu dell'entroterra, data da Legambiente e il Dipartimento di Protezione Civile.....
    ...direi che si tratta di un risultato non buono, non ottimo .....ma STRAORDINARIO!!!
    Io di VERDI che spegnevano gli incendi boschivi non ne ho mai visti.....
    Comunque, devo ringraziare di CUORE la Comunità Montana e il suo Presidente che mi hanno permesso di svolgere questo lavoro e appoggiato e sostenuto in tutte le mie iniziative....
    E....tutto questo lavoro, mi porta a casa meno di 170 euro al mese, la quasi copertura delle spese di benzina.
    Quindi.....giusto per farvi capire....questo per me é volontariato.....
    ...se qualche critico é capace di fare lo stesso lavoro, o forse meglio.......me lo dica pure...gli lascio il posto volentieri....
    ....ma se così non fosse, la smetta di fare l'IMBECILLE e criticare senza cognizione di causa.

    LE PERSONE IGNORANTI E INCAPACI NON LE SOPPORTO!

    p.s. comunque non sono nei verdi, sarei grato mi diceste il sito che lo riporta in quanto dopo le festività preparo una bella denuncia. Sono un convinto ambientalista, amico di Lula che considero una persona onesta e buona, ma io di PECORONE SCAGNIO non ne voglio sapere...

    RispondiElimina
  18. a proposito.....mi piacerebbe visitaste il Blog della Protezione Civile Seborga Vallebona, con le nostre notizie di Cooperazione Internazionale.

    http://www.seborga.blogspot.com/

    Un grazie a tutti.

    Flavio Gorni

    RispondiElimina
  19. non si sa piu nulla???????????????????

    RispondiElimina
  20. Stiamo a vedere ancora un po' e, se non succede niente, ritorniamo alla carica

    RispondiElimina
  21. BENITA396128/1/06 10:32

    D'accordo pero' non facciamo dimenticare tutto prima di tornare alla carica...Alberto ogni tanto rinfresca la memoria agli amici!! Complimenti per le foto neve a Milano!

    RispondiElimina
  22. come tutte le cose vanno nel dimenticatoio??????????

    RispondiElimina
  23. No, non vanno nel dimenticatoio. Qualcuno saprebbe dirmi se i lavori del depuratore continuano e se il tubo è stato rimesso?

    RispondiElimina
  24. scusate ma o fatto uno sbaglio su vicolo piano ora è VIA piano

    RispondiElimina
  25. I LAVORI NON CONTINUANO IL TUBO NON è ANCORA STATO MESSO !!!!

    RispondiElimina
  26. loro sbagliano, e noi contribuenti coglioni paghiamo

    RispondiElimina
  27. Ragazzi, aspettiamo ancora un po', poi chiedo alla Comunità montana

    RispondiElimina
  28. Alberto, salve, sono sempre Flavio, assessore in Comuità Montana, volevo farti i complimenti per quello che stai facendo, per il sito di Pigna, molto bello e pieno di informazioni e per tutte iniziative e comunicazioni intraprese.
    In settimana mi informo del tubo e vi so dire, comunque é un lavoro della Provincia e il reponsabile dei lavori era l'ingegnere Russo.

    RispondiElimina
  29. Grazie per i complimenti che non fanno mai male. E grazie soprattutto per le informazioni che mi potrai dare sul tubo.Le metterò in evidenza.

    RispondiElimina
  30. volevo sapere come mai si sta riscavando sulla strada , cè chi dice che si sono dimenticati di mettere il tubo in quel tratto?? secondo me quando il fiume si è portato via il tubo si è riempito di detriti e ora lo stanno svuotando , complimenti alla direzione lavori!! l'asfalto era troppo bello per stare intatto , è proprio vero fare e disfare è tutto lavorare!!! salve a tutti

    RispondiElimina
  31. buonasera: io lo sapevo che tanto non avremmo risolto nulla , il ferro bisogna batterlo quando è caldo e come tutte le cose pian pian vanno per dimenticarsecene ? buona notte

    RispondiElimina
  32. boooo. non si sa piu nulla, vorrei sapere se ci sono novita ma non mi pare .

    RispondiElimina
  33. Aspettiamo la nuova giunta, poi vediamo

    RispondiElimina