Pagine

sabato 21 luglio 2012

Sollievo

Duomo di Milano

Cos'è un po' d'acqua un po' di grandine un po' di vento? Niente. E ancora meno di niente se sei al sicuro tra palazzi secolari di pietra.

Ma ognuno ha i suoi pensieri, e il mio di pensiero qualche ora fa quando ho scattato la foto in piazza Duomo, ed era acqua grandine vento, è andato a un notebook lasciato acceso vicino a una finestra aperta a casa.

Anni addietro un powerbook (Mac) molto costoso, più o meno nella stessa posizione più o meno nella stessa situazione (ero uscito d'estate con le finestre spalancate) era morto, annegato nella fulminazione dei cortocircuiti. E temevo la stessa cosa.

Sono arrivato a casa un po' in ansia, e quando ho visto che la tenda asciutta mi ha sorriso ho sorriso anch'io sollevato.

Lo so, cari amici, sono inezie queste rispetto ai macigni della vita, ma anche queste inezie aiutano.

14 commenti:

  1. E' anche un sollievo la temperatura che si è abbassata. E quindi fra un po' tutti in bicicletta sul naviglio.

    RispondiElimina
  2. Visto quanto costano queste cose, non è proprio un'inezia!

    RispondiElimina
  3. Qua invece si schiatta ancora di caldo!

    RispondiElimina
  4. Chissà come sarebbero contente le mie rose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Sara
      Mi sapresti spiegare, se c'è una spiegazione, che per le piante l'acqua che arriva dal cielo e sempre più gradita di quella che diamo loro noi.

      Elimina
  5. aaaaaaaaaaaaaaaaa Si respira... finalmente ma che brutto quarto d'ora di terrore eh @alberto

    RispondiElimina
  6. Saranno inezie ma 500 o 1.000 euro di portatile sono sempre meglio trovarli che perderli... ;-)

    RispondiElimina
  7. eccome se aiutano! queste inezie :-)
    g

    RispondiElimina
  8. se ti postassi la foto del mac andato distrutto nell'incendio di casa di mio fratello...ti verrebbero i brividi!!!!!

    RispondiElimina
  9. Gran bella foto (e meno male per il pc)

    RispondiElimina
  10. Giulio197223/7/12 13:09

    Potrei dirti del sollievo provato da mia moglie ieri dopo aver constatato che il suo Blackberry caduto in una fontana fino ad una profondità di quasi mezzo metro di limpida acqua di montagna ha ripreso ha funzionare dopo meno di due ore di asciugatura...a raggi solari!!

    RispondiElimina
  11. Alberto non sono in grado di darti una spiegazione scientifica, però tutte le piante adorano l'acqua piovana, proprio tutte, anche le grassottelle. Idem le talee. Cioè che di solito non gli garba, sono i ristagni d'acqua. Io cerco di non annaffiare troppo, almeno quello che ho a terra, con i vasi non posso farne a meno, ovviamente.

    RispondiElimina
  12. Assolutamente aiutano! :-)

    RispondiElimina
  13. Ciao Alberto per il notebook ti capisco ampiamente. L'altro giorno mi è caduta dalle mani una batteria speciale della mia telecamera e si è aperta in due. A parte la spesa sostenuta per rimpiazzarla (50 euro) mi sono guardato nello specchio e mi sono dato del pirla (termine non proprio veneziano). Per le piante forse è perché l'acqua dei nostri rubinetti è più inquinata della pioggia. Gettata lì senza alcun riferimento scientifico. passo sopra.

    RispondiElimina