Pagine

martedì 6 novembre 2012

Federica Salsi l'eretica

Federica Salsi


Scomunicata per aver partecipato a Ballarò, con a dir poco l'inelegante «La tv è il vostro punto G», Federica Salsi, consigliera comunale a Bologna, ha dichiarato cose che pensavo da tempo «Non si può procedere alla lapidazione di una persona perché non la pensa come Grillo. Non voglio che questo movimento si trasformi in Scientology».

Di Scientology, a questo pensavo da tempo. E ve ne dico una che è frutto di una mia indagine. Tra i simpatizzanti del M5S molti credono, lancia in resta e guai a contraddirli, alla panzana delle scie chimiche.  Cosa voglio dire? Che per chi conosce bene la rete è facile manipolare menti non attrezzate al dubbio. Non ditemi che in mezzo ci sono persone intelligenti acculturate entusiaste. Lo so. Ma c'è anche la massa che vive di dietrologie senza costrutto, di misteri campati in aria, di falsità virali inventate da menti raffinate e perverse.

Intanto ieri, quando Federica Salsi ha cominciato a parlare in consiglio, gli altri due compagni di Movimento che le sedevano accanto si sono allontanati platealmente lasciandola sola. Come un'appestata di cui si teme il contagio. Sarebbe questa la nuova maniera di fare politica?

37 commenti:

  1. Diffido profondamente di chi vuol avere sempre ragione.
    Diffido profondamente di chi urla per scaldare la piazza.
    Diffido profondamente di chi o con lui o contro di lui.
    Diffido profondamente di chi non accetta il dialogo.
    Diffido profondamente di chi fa grandi proclami.
    Diffido profondamente di chi comanda solo lui.

    Grillo (e chi ci sta dietro), per me, incarna tutti i tipi sopraespoati.
    Mi chiedo come sia possibile essere un suo seguace, in quanto mi risulta impossibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sottoscrivo il tutto!

      Elimina
    2. Sottoscrivo in toto anche io

      Elimina
    3. Condivido!

      Elimina
  2. infatti, a me sembra che Grillo e i suoi seguaci siano molto categorici nelle loro convinzioni: o così o pomì! e non accetto contradittorio! e questa è la novità? questa è l'innovazione? questa è tutta la loro protesta? ............
    personalmente, penso che ci siano già troppi comici seduti sugli scranni, non abbiamo bisogno di aggiungerne uno...

    RispondiElimina
  3. E' un grosso pericolo se per caso dovesse vincere il movimento 5 stalle (minuscole e storpiatura deliberate) alle prossime elezioni. Chiunque andasse su in questo caso, se tentasse di ragionare con la propria testa si troverebbe schifato dai suoi stessi compagni di partito, e in caso contrario sarebbe una marionetta nelle mani del grillo straparlante, nonché (ancora peggio) della sua "eminenza grigia", quel tal casascoreggio, che è il vero tirafili lì dentro.

    RispondiElimina
  4. Dio ce ne scampi e liberi!

    RispondiElimina
  5. passiamo da una malattia all'altra, gli italiani sono abbastanza pecoroni da seguire ogni pifferaio magico

    RispondiElimina
  6. Il M5S è un gruppo chiuso e anti democratico, dubito che ci sia molta gente che si riconosca nel loro pensiero totalitario e sessista. Ha davvero i connotati di una setta, sono convinta che col tempo perderà adepti e consensi.

    RispondiElimina
  7. M5S parte, vaffanculi a parte, anche da buoni presupposti. Però nella coop (non necessariamente rossa) dove lavoro abbiamo organizzato in occasione delle scorse amministrative un confronto fra i candidati sindaci. Quello dei "grillini" è stato il più imbarazzante: indottrinato e tutto teso a smarcarsi dagli altri candidati più che a convincerci con i contenuti. Stessa impressione mi ha fatto quella del paese vicino. Non so, forse ho beccato male i due candidati. Però due su due...

    RispondiElimina
  8. La cosa che meno mi piace del M5S è che non ha un programma di governo (a parte dire no ad un sacco di cose) ed al fatto che non dialoga. Non ha senso dire che le persone elette non sono politici di professione quindi in un dibattito pubblico vengono annientati. Essere politico significa proprio saper portare avanti le proprie idee. Se non sai reggere un dibattito a Ballarò come pensi di saper convincere gli altri politici a votare una legge da te proposta?

    RispondiElimina
  9. Direi che ci sono ottimi motivi per diffidare di Grillo e partito... troppe somiglianze a partiti che hanno fondato dittature.

    RispondiElimina
  10. Si ma la signora Salsi lo sapeva anche prima.

    Infatti io contesto questo punto: "Che per chi conosce bene la rete è facile manipolare menti non attrezzate al dubbio. Non ditemi che in mezzo ci sono persone intelligenti acculturate".

    Le persone che si intruppano in un partito o un movimento sono di tre tipi, i cretinetti che hanno bisogno di qualcuno che gli dica come vivere, i folli che vogliono un po' di potere per compiere una loro visione e i furbi che, a scapito dei primi due gruppi, ne fanno una carriera.

    RispondiElimina
  11. M5S? Un mostro nelle mani di abili speculatori populisti!

    RispondiElimina
  12. Scusate, e l'alternativa quale sarebbe? Lasciando stare pdl e il cuginetto pd? Il programma del m5s c'è eccome e si differenzia dalle altre due "forze" (che dire "forze" è fare un complimento) per essere almeno al passo con i tempi, senza retoriche imbarazzanti a cui pochi ancora possono credere.

    ciao!

    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il programma è una scusa. La proposta fondamentale di Grillo, cioè il motivo per cui attira l'attenzione, è quella che diceva due giorni fa Feltri a Radio24 e cioè fare saltare l'Italia per aria con la speranza o l'illusione di poterla poi rifondare. Che è una idea futurista, Grillo è una specie di Marinetti. Che poi è il motivo per cui ascoltando Grillo non si può che avere la sensazione di dejavu.

      Elimina
    2. Ma i giornalisti lo paragonano pure alle br, se è per questo. Che c'entra Marinetti? L'idea di far saltare il sistema per poi rifondarlo è quanto di più antico si possa pensare, il futurismo è solo una delle mille espressioni di tale pensiero. Ecco perchè hai la sensazione di dejavu.
      Quindi, le alternative quali sarebbero? Voglio i nomi!

      ciao!

      Giulia

      Elimina
    3. Le BR sono state la continuazione della famosa Resistenza. Altro non volevano fare che abbattere lo Stato borghese per instaurare la Dittatura del Proletariato, esattamente quello che avevano in mente i partigiani comunisti nel '44. In entrambi i casi avevano fatto il conto senza l'oste, cioè che al PCI la rivoluzione, fatto il calcolo dei pro e contro, alla fine non conveniva. Per fortuna, aggiungo.

      Grillo non ha una ideologia, si limita a proporre il muoversi, il cambiare, l'abbattere l'esistente come requisito necessario del progresso. E in questo è tipicamente futurista. Abbeccati il Manifesto del Futurismo

      L'idea di fare saltare il sistema per rifondarlo è tipica degli adolescenti ed è una pirlata. Infatti quando è saltato l'impero romano, nonostante i vari re germanici si impegnassero a rifondarlo, ci sono voluti mille anni per rimettere in piedi l'Europa. In tempi recenti, facendo riferimento ai futuristi, l'idea di migliorare i popoli sfasciando tutto ha comportato due simpatiche guerre mondiali che hanno ingoiato generazioni di Europei e non sapremo mai tra quei milioni quanti Mozart o Michelangelo sarebbero potuti essere.

      Le alternative a cosa? Alla demagogia?
      L'Italia ha due problemi.
      Uno di origine ideale, gli Italiani non hanno alcun senso morale.
      L'altro di natura pratica, lo Stato Sociale è diventato un costo insostenibile rispetto alla ricchezza prodotta.
      I due problemi sono evidentemente correlati, se consideri che solo 5 regioni su 20 hanno un saldo positivo tra quanto contribuiscono allo Stato e quanto ricevono.
      Certo non aiuta nemmeno che l'Italia sia sovrappopolata, avendo una densità di abitanti per chilometro quadrato che è sei volte quella degli USA.

      Elimina
    4. Però ancora non mi hai dato una valida alternativa. Io quello cerco. Il problema non è grillo o i grillini o la mentalità italiana. Il problema è tutto quello che sta ed è stato seduto in Parlamento. Io non ho nessuna tessera di partito, nè sono del m5s. Sono semplicemente una che si rifiuta di votare una classe politica guidata da uomini che hanno perso il contatto con la realtà, che non sanno neanche di cosa parlano, che fanno giochini ignoti ai più, che si arricchiscono quando invece ci sono volontari e persone che, ahiloro, credono fermamente nelle ideologie di partito e che si mettono di buona lena ad organizzare feste di partito o dell'unità per raccimolare fondi che andranno poi a sfamare bocche affamate di potere per partito preso.
      Non so, non so.
      Forse l'alternativa è proprio l'astensione, ma mi piange il cuore a non voler usufruire di tale diritto.

      ciao

      Giulia

      Elimina
    5. Appunto, vedi non siamo d'accordo sul fatto che il problema sia chi sta seduto in Parlamento.

      Chi sta seduto in Parlamento alla fine è un venditore e ha il solo scopo di dare agli Italiani/clienti quello che gli Italiani/clienti vogliono. Ovviamente trattenendo il proprio interesse. Se l'Italia è una fogna non è perché i Parlamentari di testa loro si sono accaniti contro il "popolo", l'Italia non è la Russia degli Zar ma esattamente l'opposto, l'Italia è una fogna perché gli Italiani ci si trovano a proprio agio.

      Scusa ma sorrido al fatto che i "politici" non abbiano il senso della realtà. Io direi che sei te a non avere il senso della realtà se ti aspetti che tutto il MALE sia concentrato nelle Camere del Parlamento e che fuori da li ci sia il BENE. I giochini "ignoti ai più" sono gli stessi che si fanno nei consigli di quartiere quando si deve decidere a chi commissionare i lavori di arredo urbano. Se tu riesci a fare avere la commessa alla ditta del tuo "amico", questo ti allunga una percentuale.

      Votare per il movimento di Grillo va bene. Non c'è niente di sbagliato in se. Il problema è quello che viene dopo. I problemi che ho scritto sopra, per esempio come fare a pagare gli stipendi dei 30 mila forestali siciliani, esistono a prescindere da chi si siede nella Camera e nel Senato o nelle Regioni e nei Comuni.

      Elimina
    6. Ah sì, sul discorso che l'occasione rende l'uomo ladro siamo concordi. Succede nei grandi centri di potere come in quelli piccoli.
      A sto punto l'astensione è la via. Forse.

      ciao!

      Giulia

      Elimina
  13. Un Eichman in fasce, pericoloso per se e per gli altri. farà la fine che merita, una risata lo seppellirà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non esagerare. Faccio altresi presente che quelli a cui ti riferisci non sono stati seppelliti dalle risate. Anzi, proprio perché sono stati presi sottogamba sono riusciti ad imporsi. Si sono imposti dando alla gente quello che la gente voleva.

      Elimina
  14. Condivido l'opinione di molti che hanno lasciato qui il loro commento, ma riprendo il primo per dire che
    Io diffido di quelli che hanno bisogno di urlare e dire parolacce per farsi notare, senza essere in grado di esprimere delle idee.

    RispondiElimina
  15. Sì, anch'io diffido di Grillo, ma in quanto ad urlare e rivolgere epiteti forti anche qui non si scherza eh!
    Lasciamo perdere Grillo, egli può costituire solo una scelta di disperazione, ma mi pare che i partiti rappresentati in parlamento e il governo che appoggiano, abbiano lavorato benissimo per spargere disperazione a tonnellate nel paese.
    Quindi l'alternativa ai partiti è solo Grillo e l'alternativa a Grillo è l'astensione, e vedo che siete tutti bravi a fare le pulci a Grillo ma alla domanda precisa e puntuale di Giulia seguitate a tacere.
    Secondo me, avete già deciso in maggioranza di votare PD ma ve ne vergognate, sapete che si tratta di una scelta indifendibile e preferite restare nell'ombra: tutto ciò è molto significativo.
    Tuttavia, detto tutto ciò, mi sembra che siate andati fuori tema. La domanda di Alberto riguardava non Grillo ma la Salsi, che onestamente mi pare una poveretta in cerca di facile notorietà, non un argomento degno di questo nome, solo l'attacco ad un meccanismo che come ha detto già qualcuno prima di me, le era perfettamente noto e, visto che l'aveva accettato consapevolmente, non ha ragione ora di lamentarsene, se non proprio alalo scopo di mettersi in mostra.

    RispondiElimina
  16. Concordo e confermo quanto detto Alberto...conosco una coppia di grillini convinti..persone apparentemente sensibili ed acculturate...ma estremamente labili dal punto di vista della manipolabilità....un esempio caratteristico è proprio quello delle scie chimiche (a cui entrambi, incredibilmente, credono)...l'altra è quella del fracking, collegato al terremoto in Emilia!!!! Paranoia pura!Quando provi un pò a grattare e chiedi di documentare le loro affermazioni se ne escono con frasi tipo: "Beh comunque ci sono troppi aerei!" oppure "beh comunque certe trivellazioni strane in Emilia le hanno fatte"! (magari erano i lavori per un nuovo viadotto o l'Alta Velocità..non credi?). una volta lessi un interessante articolo sull'argomento (ma purtroppo NON lo posso documentare, non ricordo la fonte!!): le leggende metropolitane, di cui il complottismo è figlio, sono l'evoluzione controculturale nel XXI secolo della mitologia...pensateci: in fondo gli ingredienti sono gli stessi...la realtà è "altra" rispetto a quella ufficiale e che vediamo noi, ci sono "entità" che brigano nell'ombra sulle nostre teste (prima, gli dei, ora i POTERI OCCULTI), accadono cose magiche e noi ne siamo soggiogati...il complottismo è un pò figlio di questo bisogno di favole che ha l'uomo e di spiegare cose apparentemente inspiegabili che per ignoranza non ha gli strumenti per comprendere...in questo senso la Rete, invece che essere strumento di verità e di libertà si è trasformato in un pericolosissimo boomerang..ossia strumento di manipolazione, specialmente in situazioni dove l'alienazione sociale è già forte (come in America).....studiare e documentarsi e molto più faticoso che inoltrare l'ennesima catena di S.Antonio...ma inoltrare è pericoloso...pensateci la prossima volta che vi arriva qualcosa..prima documentarsi, poi eventualmente inoltrare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me chi me lo dice che Grillo non è in combutta con gli alieni di Roswell oltre che con Casaleggio?

      Elimina
    2. Vi ricordate, Giulio e Lorenzo, la neolingua in "1984"?

      Elimina
    3. E' la lingua che parlano i ragazzotti seduti sul motorino sotto casa mia.

      Elimina
    4. E conosco fior di laureati che distribuiscono doppie a caso, che non sanno coniugare i verbi, eccetera. Ho letto di recente che ormai gli insegnanti sostengono che per i "ragazzi" queste sono conoscenze del tutto inutili. Ecco perché sostituiranno i libri coi tablet. Al prossimo giro gli faranno solo vedere le figure.

      Elimina
    5. E' anche una certa lingua adoperata sui social network, da cui scaturisce il pensiero "semplice". Per fare un esempio in "1984" venivano eliminate tutta una a serie di parole. E così "cattivo" diventava "sbuono".

      Elimina
    6. I social network sono un contenitore. Un contenitore vuoto. Dentro ci finiscono le cose che la gente produce. La semplificazione della lingua corrisponde alla semplificazione delle idee e quindi delle menti.

      Elimina
  17. Anch'io sono stata lasciata molte volte da sola da presunti "compagni" come un'appestata. Credo che accada un po'ovunque. Non conosco il movimento di Grillo, ma questa acredine diffusa che registra,non fa che accrescere la mia simpatia verso di lui.
    Sara

    RispondiElimina
  18. Guardate, se non ve ne siete resi conto, che state sostenendo che le scie chimiche siano patrimonio specifico (esclusivo?) del M5S: mi pare che la sparate proprio grossa. Se un elettorato che si vergogna di votare PD usa tali argomenti per contrastare il M5S, il livello di disperazione dev'essere alle stelle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincenzo, io questo ho scritto
      "E ve ne dico una che è frutto di una mia indagine. Tra i simpatizzanti del M5S molti credono, lancia in resta e guai a contraddirli, alla panzana delle scie chimiche. Cosa voglio dire? Che per chi conosce bene la rete è facile manipolare menti non attrezzate al dubbio. Non ditemi che in mezzo ci sono persone intelligenti acculturate entusiaste. Lo so. Ma c'è anche la massa che vive di dietrologie senza costrutto, di misteri campati in aria, di falsità virali inventate da menti raffinate e perverse."

      L'indagine, questa mia indagine è proseguita in parallelo con i simpatizzanti dell'Idv. Anche fra loro molti credono alle scie chimiche. Del resto i non frequentatori della rete non ci credono perché manco sanno cosa siano queste scie. No, non sono solo i grillini a crederci, forse anche i pentecostali e gli avventisti, i primi che mi sono venuti in mente.

      Elimina
    2. Appunto, Alberto, ho capito bene, e proprio per questo dico che è una cosa insensata. Questa storia delle scie chimiche l'ho letta in rete non so quante volte, e sono certo che tra coloro che ci credono ci sono elettori dell'intero arco parlamentare. Il punto è se ciò sia significativo o non lo sia. Fare ipotesi fantasiose su presunte ricerche statistiche che sono tutt'altro che facili da eseguire (devono rispettare certi requisiti scientifici che un profano come me ignora), mi pare una cosa senza senso, direi un non argomento contro il M5S.
      In verità, ce ne sono a bizzeffe di argomenti contro quel movimento, ma richiedono un discorso che rischierebbe di coinvolgere, almeno su un piano comparativo, tuti gli altri partiti, ed in primis il PD.
      Continuo a registrare il silenzio sulle preferenze elettorali di tutti i commentatori che nel frattempo sono stati lestissimi a dire "vade retro Grillo" e a non parlare neanche di striscio dell'argomento che mi pare avevi proposto, cioè il comportamento della Salsi.

      Elimina
  19. TUTTI CONTRO TUTTI... BRAVI ...... CARI AMICI DEL BLOG DI ALBERTO CANE..
    VOI CHI PROPORRESTE COME AMMINISTRATORI IN QUESTO SGANGERATO PAESE ???
    ALLA MAGGIOR PARTE DEI MIEI CONNANZIONALI NON GLI VA BENE NIENTE... CHE NON SIA CIO' CHE PIU' GLI E' COMODO PER IL PROPRIO ORTICELLO ...... GLI IMBECILLI SONO SEMPRE GLI ALTRI..E VIA DICENDO
    UMILTA' INTELLETTUALE......O AUTOCRITICA... ZERO.

    A PROPOSITO DELLE SCIE CHIMICHE........
    CHI, TALE QUESTIONE LA TROVI UNA PANZANA...O NON E' ADEGUATAMENTE DOCUMENTATO O E' UN "BASTIAN CONTRARI" O E'UN CONTROINFORMATORE.
    uNA COALIZIONE DI APPRESENTANTI DEL PARLAMENTO INGLESE HANNO FATTO "UN'INTERROGAZIONE" A PROPOSITO NELLA QUALE VIENE CHIESTO
    CHI HA AUTORIZZATO QUESTO TIPO DI OPERAZIONI.
    IN SVEZIA E GERMANIA ALTRETTANTO.
    PER FORTUNA ABBIAMO PERSONE COME LEI SIG CANE CHE CI TRANQUILLIZZA
    DICENDOCI CHE SONO DELLE PANZANATE.
    HA FIGLI O NIPOTI PER CASO ???

    RispondiElimina