Pagine

giovedì 8 novembre 2012

«La tua prima volta... »

Sdraiata mollemente su un divano una giovane donna ammicca «La tua prima volta non deve essere con uno qualunque. È importante farlo con un ragazzo che il giorno dopo non si dimentichi di te. Molte mie amiche mi hanno raccontato della loro prima volta e molte sono rimaste deluse. C'è chi l'ha fatto per moda, chi per ascoltare un'amica più grande. Essere sicura della tua prima volta è un tuo diritto. Ora mi sento pronta. Ora sono donna. Ho deciso. Lo voglio fare. Il mio primo voto sarà per Mattia Di Tommaso.»

Chi parla dal video su Youtube è Erica Zambelli nello spot elettorale alle primarie per sindaco di Roma di Mattia Di Tommaso. Centrosinistra.

Il nuovo che avanza, bellezza.

25 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Ops, scusa: avevo scritto uno svarione grammaticale.

    Ecco il commento, spero, corretto:
    Maremma zucchina! Se è questo il nuovo che avanza, tremo al pensiero di cosa potrebbe fare questo nuovo se mai avesse una poltrona.

    RispondiElimina
  3. Pensa se uno spot del genere l'avesse fatto Silvio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvio non aveva bisogno di fare uno spot! Era lui stesso uno spot vivente. Mica te le sarai scordate le barzellette porchereccie che propinava in ogni dove!!?? Sedi istituzionali italiane ed estere comprese! Mica te la sarai scordata la foto che fece il giro del mondo in cui mimava una fellatio con le mani, vero? Mica te le sarai dimenticate le centinaia di immagini che lo immortalano mentre guarda il culo a politici donna, stendiste, semplici cittadine....

      Il risultato è che, oggi, anche a "sinistra" abbiamo politici che pensano, in questo modo, di accattivarsi le simpatie della gente!

      Perché, poi, non dimentichiamo che il Silvio, porco e maschilista, piaceva alla maggioranza degli italiani, donne comprese! Altrimenti, non sarebbe rimasto alla guida del Paese, per venti anni!

      E' il berlusconismo, Cumpà, che ci ha lasciato in eredità il tuo Silvio!! Ci vorrenno decenni per deellarlo. E manco sono sicuro che ci si riuscirà!!

      Elimina
    2. Sottoscrivo tutto, Carlo!

      Elimina
    3. Si le zoccole le ha inventate Silvio.
      Prima di lui erano tutte suore.

      Elimina
    4. Forse ci vuole una spiegazione per venire incontro alle ridotte eccetera...

      Il difetto di Silvio è che non riesce a distinguere il suo privato dal ruolo pubblico. Per cui ha semplicemente portato il suo modo di essere in azienda dentro il PDL. E quando dico "azienda" intendo quella mirabilmente rappresentata nella trasmissione comico/satirica "Camera Cafe". Una volta eletto ed incaricato nel ruolo di Presidente del Consiglio, si è comportato ovunque come ai meeting di Publitalia. Probabilmente nella convinzione che se un certo modo di essere andava bene per essere tychoon, andava bene anche per essere Presidente del Consiglio.

      Secondo me questo post dimostra abbastanza chiaramente che Silvio non è un UFO ma rappresenta uno spaccato di Italia. Epperò in Italia c'è abbastanza ipocrisia per vedere la "silvitudine" in Silvio ma ignorare la "silvitudine" in tutti gli altri.

      Elimina
    5. Le ridotte "eccetera" ce l'avrai te e tutti quelli che presumono di conoscere la verità oggettiva, come te!

      Neanche ti sei reso conto che in questo post e nei commenti che sono seguiti si sta criticando proprio quello "spaccato" di malcostume di cui il tuo Silvietto è stato il precursore ed il degno rappresentante! Quindi, sapientone, qua nessuno sta ignorando la "silvitudine" di tutti gli altri. Sinistra compresa.

      Va bene la libertà di pensiero e di opinione ma uno come te va tenuto fuori dai blog! E' un troll!! Invece, c'è ancora gente che si ostina ad ospitare i tuoi insulsi pensieri ed a costringere i suoi visitatori a sopportarlo!

      Stammi bene, Cumpà!

      Elimina
    6. Ripeto, se uno spot del genere l'avesse fatto Silvio ci sarebbero stati i titoloni su tutti i quotidiani. Ma siccome lo spot l'ha fatto un altro, ci si limita ad esprimere una blanda disapprovazione. Cosi come ci hanno sfondato con un flusso continuo sulle festicciole, bunga bunga e olgettine ma nessuno è andato a verificare se per caso le stesse cose le fa qualcun altro.

      Per il resto non sei costretto a sopportarmi, puoi benissimo saltare i miei commenti.

      Elimina
  4. Ma è possibile che il linguaggio di oggi debba essere oramai farcito solo con riferimenti sessuali?
    Giornali che in copertina mettono nudi di donne per vendere di più, pubblicità televisive con nudi anche su prodotti con i quali non c'è attinenza, sembra come se il popolo italiano sia diventato una massa di guardoni che agisce solo se stimolato dal sesso.
    Una vera porcheria!

    RispondiElimina
  5. Ma è questo che intendono i politici quando parlano di "quote rosa"?

    RispondiElimina
  6. alberto metti il link....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me ti sembra? Non me lo sono dimenticato, non l'ho esso per scelta.

      Elimina
  7. Se fossi romano, voterei topolino, che almeno certi spot non li pensa nemmeno!

    RispondiElimina
  8. Guardate che non è niente di nuovo, è semplicemente un copia copiarum dell'escamotage di una giovane attrice sostenitrice di Obama che, a fine ottobre, per invitare gli altri a votarlo ha girato un video in cui, giocando col doppio senso, affermava :" La prima volta? L'ho fatto con Obama!" Ho trovato la cosa di cattivo gusto allora, ancora di più oggi visto che come battuta non è, oltretutto, neanche originale!

    RispondiElimina
  9. E bravo Mattia con tutto il suo staff, complimentoni vivissimi, con questo divertentissimo spot perderete parecchi voti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... ma i moralisti han chiuso i bar
      e le morali han chiuso i vostri cuori
      e spento i vostri ardori ...

      Elimina
  10. Originale....ma copiato pari-pari da uno spot fatto dall'entourage di Obama.
    Cristiana

    RispondiElimina
  11. Lo spot é penoso ed io condivido quello che dice Lorenzo. Totalmente. Ci ho scritto un post sul concetto che lui esprime. Esattamente sul fatto che in Italia ci raccontano che le puttane le ha inventate Berlusconi. Prima non ci andava nessuno. I vizi di Silvio, che io non ho mai votato e mai sostenuto, sembrano essere solo i suoi. Mi chiedo.. ma i restanti 8.999.999 clienti di prostitute in Italia chi sono?? Io la prostituta (o zoccola se preferite) per un paio d'anni l'ho fatta quindi so chi va a puttane. Certo.. non andavo ai festini, non era per avere lusso ma per dificoltà. So però che a puttane ci vanno tutti i tipi di uomini. Nella città più rossa d'Italia mi ricordo il leader di uno dei centri sociali più famosi del paese e più di sinistra che esistano. I soldi con cui mi pagava secondo voi da dove venivano??? Alberto, spero che non dia fastidio questo mio commento. Stimo il tuo blog non vorrei mai essere inopportuna. Se non ti piace, cancella. Tornerò ai post delle bici in borghese. Come sempre :-) Buona giornata, grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara qui tu sei la benvenuta, e questa tua testimonianza arricchisce il blog. Ciao.

      Elimina
    2. Grazie di esistere.

      Elimina
  12. scelta morale o etica cara Sara? forse la differenza è sottile, ma esiste!
    con affetto

    RispondiElimina
  13. A quale scelta fai riferimento?

    RispondiElimina