Pagine

venerdì 30 marzo 2012

Auguri Pietro

Pietro Ingrao


Oggi Pietro Ingrao compie 97 anni. Riporto cosa scrive sul suo sito curato dalla figlia Chiara

Sono un figlio dell’ultimo secolo dello scorso millennio: quel Novecento che ha prodotto gli orrori della bomba atomica e dello sterminio di massa, ma anche le speranze e le lotte di liberazione di milioni di esseri umani.

Scriveva Bertolt Brecht
Nelle città venni al tempo del disordine,
quando la fame regnava.
Tra gli uomini venni al tempo delle rivolte,
e mi ribellai insieme a loro.

Il mondo è cambiato, ma il tempo delle rivolte non è sopito: rinasce ogni giorno sotto nuove forme. Decidi tu quanto lasciarti interrogare dalle rivolte e dalle passioni del mio tempo, quanto vorrai accantonare, quanto portare con te nel futuro.


Auguri Pietro e un grande abbraccio.

21 commenti:

  1. Un gigante.
    Anche di più confrontato con chi siede oggi in Parlamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è paragone con questi nanerottoli.

      Elimina
  2. un abbraccio infinito con tanto di brividi per un grande uomo che ha dato tanto.
    Le persone come lui mancano a questo paese al governo della nazione

    RispondiElimina
  3. Maistretu30/3/12 16:40

    un grande abbraccio al Compagno Ingrao, lo ricordo nel marzo del 1984 alla grandissima manifestazione a Roma contro il taglio dei quattro punti della scalal mobile da parte del Craxi (la Milano da bere) ero nel servizio d'ordine della CGIL e avevamo il settore Sardo e Ligure, ci vennero incontro Berlinguer, Ingrao, Paietta e Natta.. Natta mi abbracciò ci conoscevamo da parte della mia famiglia Guerra.. rifordo i loro sorrisi e la loro grande semplicdità, li "scortammo" per un pezzo fino a che altri compagni li presero in custodia..Ingrao sorrideva ai Sardi che gli offrirono un elmetto dei minatori del Sulcis, noi, i Ferrovieri Macchinisti portammo una locomotiva di legno e cartapesta con dentro una stufa..
    Auguri Compagno Pietro Ingrao.
    Maistretu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maistretu30/3/12 16:43

      un errore di battitura, mio zio era stato aiutato da Natta per il riconoscimento della pensione di guerra, in quanto cieco per i gas.. eraiscritto al PCD'I dal 1921..

      Elimina
  4. Che grande. E che nostalgia di questi grandi!
    Auguri, Ingrao.

    g

    RispondiElimina
  5. Auguri ad un Maestro, nel suo tempo si giocava il destino del pianeta, oggi il pianeta se lo sono giocato.

    RispondiElimina
  6. Il fatto che le ideologie del '900 siano una montagna di spazzatura sembra non preoccupare nessuno. Mi chiedo se dipende dal fatto che sia scomodo o dal fatto che l'idea non si è ancora fatta strada.

    RispondiElimina
  7. LORENZO, spero intendessi: "Il fatto che le ideologie del '900 siano 'considerate' una montagna di spazzatura...".
    Dimmi di sì, grazie.
    Pietrone, che i 100 siano solo l'inizio.

    RispondiElimina
  8. No no, intendevo proprio che SONO una montagna di spazzatura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gian Paolo30/3/12 22:24

      Se per te le lotte dei lavoratori nel Novecento per riuscire ad avere una vita dignitosa sono spazzatura libero di pensarlo. Io la penso esattamente all'opposto.

      Elimina
    2. Ebbe, cosa vuoi che siano due guerre mondiali, fame e carestia, emigrazione di massa, ecatombi nell'ordine delle decine di milioni, dittature nazifasciste e comuniste, l'Europa in macerie, la cortina di ferro, rispetto alle gloriose "lotte dei lavoratori" del novecento. Quisquilie.

      Elimina
  9. Capisco che è come dire che Dio non esiste in Piazza San Pietro.

    RispondiElimina
  10. Tenne con grande coraggio a luglio 1943, appena estromesso Mussolini dal Re, in Roma il primo comizio libero dopo l'oscuro ventennio.

    RispondiElimina
  11. Scusami Alberto, ma il troppo è troppo, cancellami se vuoi, ma questa volta non posso esimermi:

    Lorenzo, la tua testa è zeppa di qualunquismo, satura di luoghi comuni, la tua voglia di farti notare a ogni costo ti porta a sparare cazzate alla berlusconi, ovvero, di senso incompiuto, la tua ignoranza supera la cima dell'Everest, la tua supponenza di essere "er mejo" non ti permette di notare che sei, insultante, patetico e ridicolo, insomma quello che si può definire: rompiscatole per vocazione e non per contenuti.

    Su Pietro...lavati la bocca visto che non puoi lavarti il cervello che ti manca.

    Un soggetto idrocefalo ha più capacità cognitive di te e rispetta i sentimenti degli altri e le case degli altri, da quando sei approdato in questo blog, non hai fatto altro che vomitare fiele, rivalse e finta conoscenza...hai superato bossi e non credevo che ci fosse qualcuno più ottuso di lui.
    Non sprecare tempo a rispondermi, tu sei uno che non vale la pena.

    RispondiElimina
  12. Ok, non volevo mischiare gli auguri a un Padre Costituente con altro.

    Auguri Pietro, grazie di esserci stato, grazie di esserci e grazie per averci sempre permesso di dire che i Giganti esistono.

    Non hai bisogno di parlare, giganteggi solo guardando e stando in silenzio.
    Auguri ancora Compagno Pietro.

    RispondiElimina
  13. Maistretu31/3/12 06:50

    ci mancava anche il delirio di Lorenzo che è anche poco attento, insensibile, credo che di suo vi sia poco, gli propongo un viaggio, che volendo noi Leninisti riusciamo ancora ad organizzare per le isole Kolyma (Siberia nord Orientale)con quel che resta del grande PCUS, borse di studio e lavoro a 50 sottozero, forse riesce sa sintonizzarsi con il suo cervello surriscaldato ..
    Mastretu

    RispondiElimina
  14. Ma voi "leninisti" come la prendete quando Putin fa il discorso alla nazione sotto l'aquila zarista, ripristinato come simbolo patriottico? E con le statue di Lenin abbattute e fuse dai rottamai per riciclare il metallo?

    Questo blog è un esperimento, è come guardare una sezione del terreno e ritrovarci i fossili delle ere geologiche trascorse.

    RispondiElimina
  15. A proposito di viaggi nostalgici in "Unione Sovietica", a parte che basta recarsi alla più vicina agenzia di viaggio, sono sicuro che c'è pronto il pacchetto "vecchio militante", mi sa che ha molti più agganci il Silvio nazionale di voialtri "leninisti".
    Sic transit gloria mondi.

    RispondiElimina
  16. Maistretu1/4/12 14:10

    fatti dare la Bendezione dal Silvio ed io ti preparo il biglietto, a noi fanno lo sconto è di sola andata.. contemporaneamente noi fossili ti prepariamo anche il corredo, una cosa semplice, semplice..
    i fossili non amano i fronzoli..
    Maistretu

    RispondiElimina