Pagine

domenica 21 aprile 2013

Caducità


Tutto in queste nostre vite è caduco. Ma ci sono cose più caduche di altre.

22 commenti:

  1. Il primo giornale, quello dell'incoronazione, mi è venuto fra le mani ieri, mentre mettevo assieme della carta che mi sarebbe servita ad appiccare il fuoco a dei rami secchi in campagna. Operazione necessaria prima di falciare l'erba abbondante che sta crescendo. E adesso quel giornale è finito nelle fiamme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed il PD se ne andrà in fumo!

      Elimina
  2. E l'erba crescerà anche più piano....

    RispondiElimina
  3. Le primarie sono state fatte tanto per fare scena : tutta la segreteria era schierata con Bersani. Altro che dinamica democratica!

    RispondiElimina
  4. e quale sinistra si prospetta all'orizzonte? ciao

    RispondiElimina
  5. Il PD tirerà i remi in ... "Barca": affonderà anche quella?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande metafora, o si dice metastasi?
      Cristiana

      Elimina
  6. Michele #Serra "Ce ne ricorderemo. Eccome se ce ne ricorderemo." #napolitanobis #Rodotà #napolitano

    RispondiElimina
  7. se si permettono di continuare senza ritegno e senza vergognarsi la colpa è anche nostra, trovare il coraggio di rompere gli schemi, uscire allo scoperto e rendergli la vita impossibile. il 18 maggio ci sarà una manifestazione a Roma della FIOM e credo che attorno ad essa si deva coagulare un soggetto nuovo, che dialoghi con 5 stelle e tranci definitivamente con questo marciume destra o sinistra nessuna differenza. sarà necessario smanicare qualche picco e darsi da fare..

    RispondiElimina
  8. Io sono senza parole. Una figura pessima come solo qui nella Terra dei cachi riusciamo a fare.

    RispondiElimina
  9. In Parlamento uno spettacolo vergognoso, ma non solo lì.

    Albe', auguri per il tuo compleanno.

    Un salutone,
    aldo.

    RispondiElimina
  10. L unica speranza che rimane ora è quella che l anima di sinistra del pd lasci il partito formando con tutta l are di sinistra vera una SINISTRA

    RispondiElimina
  11. santograal22/4/13 08:58

    Mi dispiace che nessuno dia la colpa di quel che è successo a Grillo, con i suoi rifiuti su tutto e tutti. Non si può solo gridare e criticare. Un po' di umiltà non guasta mai, specialmente in questi tempi.

    RispondiElimina
  12. Non ho mai capito perchè, contrariamente al centrodestra, il centrosinistra non riesca a sopravvivere più di qualche mese senza frammentarsi.

    RispondiElimina
  13. @Giulio GMDB
    La metafora "Troppi galli nello stesso pollaio" ti dice niente? Lì dentro non ce n'è uno che non voglia comandare; non sono in grado di scegliersi un leader tra tutti questi Comandanti In Capo, ricorrono alla buffonata delle primarie ma poi non sono in grado di rispettare neppure un Comandante Supremo scelto da altri. Il centrodestra - unico suo lato positivo - è stata in grado di scegliersi un capo e lo seguono senza fiatare.

    RispondiElimina
  14. Eh si, proprio vero. Una corona caduca, nonché caduta in breve.

    RispondiElimina
  15. Il centrosinistra, ancorché scalcinato e infarcito di personaggi quanto meno equivoci, era però l'ultimo baluardo di democrazia in Italia. Per questo, col cuneo demagogico di Grillo - un finto rivoluzionario che invece ha tenuto stabile il sistema - che gli ha dato da vero distruttore colpi su colpi si è sfracellato, mentre invece il PdL, che i deputati e i senatori li coopta con altri mezzi, ha ripreso vita e salute.
    Il cambiamento, quello vero, la vera svolta democratica, in Italia non è possibile. Da noi la spinta al cambiamento è stata intercettata da questo movimento Cinque Stelle che si è mostrato, in due mesi di Parlamento, parassita dei soldi pubblici (sotto forma di stipendi, per ora) né più né meno degli altri eletti. Si vede che non ce l'abbiamo proprio nel DNA.

    RispondiElimina
  16. santograal23/4/13 09:08

    Ottima la "ricostruzione" di quanto accaduto da parte di Cri. Nel PD le primarie hanno rovinato tutto. Invece di essere una prova di democrazia hanno finito con il dividere ulteriormente il partito. E' molto triste che, per tenere in qualche modo unito il paese, si sia dovuto far ricorso ad una pur rispettabile persona di 88 anni. Sperare non costa nulla. Che approvino subito la nuova legge elettorale, in modo che se si va a votare chi vince governi.

    RispondiElimina
  17. Grillo forse dirà anche delle cose giuste, ma se continua così è l'Italia che va a rotoli, grillini compresi. L'elezione di Napolitano mi suona come un tentativo di prendere tempo, mentre tutti sperano che muoia tra qualche mese. Naturalmente io non glielo auguro perché tutto sommato è simpatico. Buonanotte.

    RispondiElimina
  18. Letta incaricato del grande inciucio.. a quando le nuove leggi speciali?
    Kossiga se la ride nella tomba.. il bello arriva ora!

    RispondiElimina