Pagine

mercoledì 11 dicembre 2013

Sono stato in mezzo ai forconi

forconi a piazzale loreto

forconi a piazzale loreto

A dir la verità, nelle due ore in cui sono rimasto stamattina a piazzale Loreto in mezzo al blocco stradale (alternato, un po' a destra un po' a sinistra), di forconi non ne ho visti, nemmeno in fotografia. Sono dunque andato lì per capire chiedendo, ma non ho capito molto.

A parte qualche raro esagitato mi sembravano tutti tranquilli in questo continuo carosello antiorario della piazza regolato in perfetto accordo tra vigili e manifestanti. Slogan quasi del tutto assenti. Ho parlato con alcuni e quasi a mantra «Bisogna mandarli tutti a casa» «E dopo?» ho chiesto, «Intanto cominciamo a mandarli casa». Ecco. Prevalenza di giovani ma anche qualcuno che poteva essere un esodato o cinquantenne disoccupato.Cinque poliziotti cinque in tutto davanti al Coin, senza casco, in testa il basco, forse per non cadere in tentazione.

Dicono che sia un vulcano che sta per esplodere. Sarà stato il freddo, ma stamani qui a Milano la lava che eruttava non era molto incandescente. Dicono anche che questo movimento è diverso da città a città. E sarà così. Ma allo stato, da quello che ho visto, non riesco a scorgere un barlume credibile di un movimento ribelle.

Tralascio tutte le questioni delle infiltrazioni dell'estrema destra, degli ultrà, dei mestatori di mestiere. Tralascio per adesso, poi si vedrà.



Ricordo che a cinque metri da qui fu appeso Mussolini
forconi a piazzale loreto
forconi a piazzale loreto

17 commenti:

  1. Ti ho condiviso su fb, come lucida e obiettiva testimonianza. Ciao Alberto, grazie!

    RispondiElimina
  2. Da un lato ho voglia di vedere la gente svegliarsi e ribellarsi a questa situazione politica disastrosa, dall'altro mi pare che siano proteste che non portano da nessuna parte... Esattamente come il movimento di Grillo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Giulio
      Come ho scritto la mia è una testimonianza parziale, di due ore in mezzo a loro. Vedremo nei prossimi giorni.

      Elimina
    2. D'accordo con GiulioGMDB© e Con Gabry: i mestatori - per me - sono grillini travestiti, ma riconoscibili.

      Elimina
  3. Interessanti impressioni, le tue, con le quali mi trovo pienamente d'accordo1

    RispondiElimina
  4. Pena profonda. Inquietudine, un filo. Ma per ora mi sembrano soprattutto molesti, non credibili, perdigiorno e ridicoli.

    RispondiElimina
  5. E' solo rabbia repressa, ma la cosa grave è c'è chi vuol farne uso. Andate a vedere chi sono i promotori. Andate a vedere chi se ne sta facendo garante.

    RispondiElimina
  6. Un link, grazie Rouge, dove potete vedere i promotori di questo movimento.
    QUI. Guardate, guardate.

    RispondiElimina
  7. fermo restando che la situazione è difficile, e molto, per chi non riesce ad andare avanti e deve farsi sentire. In questo movimento rientra di tutto, gente in buona fede e altri che approfittano del malcontento generale per destabilizzare. Qualcuno è scortato in Jaguar, di chi- se non è sua? Dell'amico degli amici? E quelli che costringono alla serrata e a bruciare libri?

    http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2013/12/11/AQIpeFEB-forconi_ancora_manifestazioni.shtml?utm_source=twitterfeed&utm_medium=twitter

    http://mediterranews.org/2013/12/savona-forconi-e-manifestanti-assaltano-la-libreria-ubik-bruciate-i-libri/

    Non mi piace, per nulla. Si deve proporre e costruire, non sfasciare

    RispondiElimina
  8. Movimento rivoluzionario? Bah, non mi sembra essere tale. Ci vorrebbe davvero la rivoluzione, magari come quella pacifica che ha fatto cadere il muro di Berlino, anche se non nasceva spontanea dal basso.

    RispondiElimina
  9. Gian Paolo12/12/13 10:04

    Le tue parole hanno avuto per me, che vivo queste situazioni dall'estrema provincia e quindi attraverso quello che riportano i giornali e altro, un effetto ansiolitico che mi ha fatto bene per la notte. Questa mattina però, col caffè, si è presentato un altro ansiogeno:
    http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2013/12/11/AQjx8mEB-forconi_eversivo_programma.shtml

    Saluti.

    RispondiElimina
  10. sempre più perplesso... ieri a Genova è arrivato l'ennesimo leaderino con jaguar. Pensavo ieri ma questa gente quando questo paese ha subito tutte le leggi ad personam dove era?

    RispondiElimina
  11. Sottoscrivo le parole di Ernest. Questi sarebbero i forconi: "morti di fame" in Jaguar. La loro credibilità finisce lì, davvero, e se dovrò prendermela con qualcuno saranno LORO i primi a finire appesi in piazzale Loreto.

    RispondiElimina
  12. Io sono perplesso, tutti a casa ma poi non c'è un visione sul dopo, si va a votare? S prende il potere e ci si governa da soli che si fa? Vediamo se si chiariscono questi punti nei prossimi giorni.

    RispondiElimina
  13. mi piacerebbe conoscere la percentuale dei votanti berlusconi, lì in mezzo.

    RispondiElimina