Pagine

sabato 25 febbraio 2012

A volte ritornano



Voi non lo sapete ma io ogni tanto faccio delle scommesse che vinco quasi sempre. Vertono, queste scommesse, sui trend, in ascesa o in discesa. E qualche anno fa vinsi quella sulla sparizione imminente delle giacche femminili dalle spalline quadrate, a mo' delle divise dei generali. Da me viste sempre come fumo negli occhi.

È la settimana della moda qui a Milano e queste giacche sono ricomparse, da Armani. Credevo fosse una pura provocazione per vedere l'effetto che avrebbero fatto. E invece no. Ieri sera a "otto e mezzo" su LA7 Lilli Gruber è apparsa così.

Donne, ne avete ancora qualcuna nell'armadio? O non le avete mai indossate?



25 commenti:

  1. Mai indossato nulla che avesse alcun sentore 'militare', né con spalline, né con imbottiture. Mai indossato in generale nulla che fosse *di moda* - una delle peggiori cretinate per forzare all'acquisto complulsivo masse prive di propria personalità.

    RispondiElimina
  2. ... fossero solo le spalline!

    RispondiElimina
  3. Ma perché non ti piacciono? Troppo maschili? Io trovo che la rigidità delle spalline possa mettere in rilievo invece la morbidezza delle spalle. Ognuno ha una sua propria visione della bellezza o se vuoi dell'estetica. Ritornano e non solo le spalline - proposte come novità e come moda - per "costringere" all'acquisto masse di persone (dico persone perché non sono solo le donne) che nello shopping e nel possedere un oggetto di moda trovano una qualche forma di felicità momentanea.

    RispondiElimina
  4. Beh, Ambra, che la felicità dipenda dall'acquisto di un oggetto che viene indicato come 'desiderabile' dal mercato (ovvero da chi lo produce), personalmente lo ritengo agghiacciante: compensare la propria infelicità con lo shopping in generale per me lo è - al pari di drogarsi, bere, ecc. - non parliamo poi del fatto che ti dicono pure quale oggetto devi desiderare (come se ti dicessero "fatti di questa droga, quest'anno") :-)

    RispondiElimina
  5. le spalline così le apprezzo solo nei quadri della Tamara de Lempicka

    RispondiElimina
  6. Mi sa che Lilli Gruber non le paga le giacche. E non escluderei che sia lei a essere pagata per indossarle. Di sicuro funziona cosi per i "tronisti" di Mediaset che notoriamente sono pagati dai produttori dei vari oggetti che indossano in TV, nelle "serate", nei servizi fotografici, eccetera.
    Quindi il "trend" è una questione di marketing e come tale non è affatto "casuale". C'è tutta una industria dietro.

    RispondiElimina
  7. gggrr le ho tutte "riciclate" levandole dalla spalle, con summa gioia dei miei occhi, che faccio le ricucio? ciao

    RispondiElimina
  8. già ritornano quando le hai eliminate dall'armadio!

    RispondiElimina
  9. Devo dire che sta meglio alla modella... oops... non dovevo dirlo?
    Non sapevo che t'interessassi anche di moda, Alberto.
    A dirti la verità ho indossato giacche con le spalline e le ho adorate... non so come mi sentirei ad indossarne una adesso... In generale, però, devo confessare che ho una specie di attrazione verso gli abiti che richiamano le uniformi militari e non so neanche spiegarti perché. Mi piace vedere su un corpo molto femminile il contrasto di un abito di taglio maschile. Trovo che faccia risaltare la femminilità...

    RispondiElimina
  10. A parte i vestiti femminili con spalline che abborro (preferisco mia moglie in jeans e maglietta), la Gruber ci ha dato dentro con il bottox. Ciao ed a presto.

    RispondiElimina
  11. Ma sì, pure io ho indossato le giacche con spalline. Magari non così "rigide".
    Allora, se senza, pareva che gli abiti 'cascassero male'! :-)
    Non ne ho più. Rimetterle ora? Direi che non mi piacerebbe ma ...boh! :-))

    g

    RispondiElimina
  12. No, mai usato niente del genere.

    Sarà anche Armani, e forse mi intendo poco di moda, ma trovo molto brutto lo stile. Propone una donna quasi disumanizzata, cartesiana, piatta e squadrata ...

    Preferisco donne morbide, con linee sensuali e rotonde.
    Però non con le labbra canotto della Gruber...

    RispondiElimina
  13. Dice Armani su Repubblica "Siamo tutti stufi di Valchirie, di donne aggressive, troppo sexy" e ha fatto sfilare modelle con tacchi bassi, un invito-dice- a camminare in modo naturale,senza per forza dover sembrare delle escort". Questa inversione di tendenza mi piace. Le giacche con le spalle imbottite invece non mi piacciono,ma torneranno e avranno successo perchè correggono molti difetti "somatici".
    Ciao Al :)

    RispondiElimina
  14. Corsi e ricorsi storici della moda...
    Le spalline non fanno per me, mi sentirei Robocop :D

    RispondiElimina
  15. Più che la foggia della giacca ho notato la denutrizione della modella...

    RispondiElimina
  16. ormai la Gruber poverina indosserebbe qualsiasi cosa... quante rughe su quel collo da ex vamp

    RispondiElimina
  17. Ha messo le spalline anche alla faccia...

    RispondiElimina
  18. Invece di imbottire le spalle con artificiose spalline, non sarebbe più opportuno riconoscere le più comuni e naturali curve femminili? Se non erro, anni fa proprio Armani fece dichiarazioni contro l' anoressia in passerella, ma l'immortalata modella sembra un'ambulante stampella...

    RispondiElimina
  19. Le detesto queste "spallone", tant'è che scucivo la giacca/casacca e toglievo ogni imbottitura.

    RispondiElimina
  20. Che occhio che hai per i particolari... Io proprio queste cose me le perdo.
    Complimenti!

    RispondiElimina
  21. la modella sembra uno zombie, ma quello l'avevi già notato tu, come vedo dal titolo :)
    la gruber aveva avanzato della gommapiuna e se ne è messa un po' nelle labbra, tanto per non sprecare, o sbaglio?

    RispondiElimina
  22. dimenticavo, sulla moda concordo con Minerva :)

    RispondiElimina
  23. Lilli Gruber, proprio adesso, la vedo a otto e mezzo ha di nuovo indossato questa giacca.

    RispondiElimina
  24. l'ho vista l'altra sera con questa giacca, e siamo a febbraio :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusate, volevo dire MAGGIO :P

      Elimina