Pagine

martedì 16 ottobre 2012

Formigoni non si ricandida, oh

roberto formigoni L'ho sentito ieri dalla sua voce in tv e lo leggo stamani sui titoli di vari giornali cartacei "Formigoni, non si ricandida".

Nessuno, dico nessuno che io sappia, ha avanzato il dubbio che mi ha preso quando il Celeste ha solennemente esternato la sua volontà. Ora alle ultime elezione era già uscita la grana che lo riguardava, lui con tre mandati sul groppone quando la legge statale del 2004 ne permette solo due consecutivi. E adesso che di mandati ne ha quattro sarebbe stato possibile ripresentarsi?

Ad ogni modo questo emerito satrapo che passa con fare disinvolto dalle sacrestie odorose di incenso agli yacht profumati Chanel, malgrado il recente ko non ha buttato la spugna, e quindi sarà di nuovo in pista, non si sa sotto quale veste. Dopo l'esultanza iniziale m'è venuta l'orticaria al pensiero di rivedermelo ancora davanti.

33 commenti:

  1. Ormai dovremmo aver imparato che certi politici spariscono dalla scena italiana solo quando muoiono... :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Triste verità :( :(

      Elimina
  2. Esce dalla porta per rientrare dalla finestra. Figurarsi se molla, quel parassita: non ha ancora succhiato abbastanza sangue.

    RispondiElimina
  3. Per me fugge all'estero dove avrà già una barca di soldi inguattati.
    E pure una barca.
    Pozzi fa' lu fumo di canna!

    RispondiElimina
  4. a il formiga fa talmente schifo che è meglio che mi sto zitto.

    RispondiElimina
  5. Riapparirà, anzi resterà, in veste di commissario straordinario dell'Expo 2015.
    Perché, dice lui: ''si tratta di una nomina ad personam. Roberto Formigoni e' stato scelto dal governo italiano per rappresentarlo davanti al mondo e non c'entra nulla con la carica di presidente della Regione''.

    Fonte: http://www.adnkronos.com/IGN/News/Economia/Expo-2015-Formigoni-restero-commissario-straordinario_313794432365.html

    RispondiElimina
  6. Figuriamoci se non si ricandida: si ricandiderà, proprio come Berlusconi.

    RispondiElimina
  7. per la prossima raccolta delle firme si ricorderà dei precedenti accaduti con i radicali ??

    RispondiElimina
  8. Quoto Dqu. Il nanetto è da mo' che dice "non mi ricandido", "me ne vado da questo paese di merda", eccetera. E continuiamo a ritrovarcelo in mezzo alle palle. E Forminchioni, anche lui, "non si ricandida" e alle prossime elezioni sarà lì, a far man bassa di voti a pagamento della 'Ndrangheta. Meglio che i lombardi non si facciano illusioni, tanto non se lo levano dalle croste proprio come l'Italia intera non si leva il nanetto.

    RispondiElimina
  9. Finché saranno "un migliaio" le persone che, come ieri sotto il palazzo della regione, protestano per la sua presenza, potrà ricandidarsi anche a papa, confidando nel sonno (a questo punto, temo eterno) degli italiani.

    Ciao Alberto e buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  10. Non si ricandida alla regione Lombardia, dopo aver saputo che finanziamenti hanno punta alla presidenza del Lazio!! ;-)

    RispondiElimina
  11. sarebbe veramente nauseante ma purtroppo certe facce di cxxxx è difficile togliersele di torno

    RispondiElimina
  12. Scusate ma non ho capito il ragionamento.

    In democrazia chiunque dovrebbe potersi candidare, poi gli elettori decidono se affidargli la loro rappresentanza oppure affidarla ad un altro. Non capisco dove sia la ragione di gaudio se Formigoni non si candida. A parte che si candiderà un altro, che potrebbe essere uguale, migliore o peggiore, la sovranità e quindi la scelta comunque dovrebbe essere del popolo.

    Qui c'è sempre la solita confusione semantica tra prendere più voti di un altro candidato e la sua eliminazione fisica. E la confusione tra l'elettore sovrano quando vota chi ci sta simpatico e l'elettore che è meglio che non voti altrimenti sbaglia quando vota uno che non ci piace. Un concetto di "democrazia" col filo spinato che mi da l'orticaria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema infatti non è solo il politico ma tutti quegli italiani (e sono troppi) che comunque fanno affari con quel politico o che semplicemente ottengono o sperano di ottenere qualche favore e così lo votano. Se veramente volessimo sbarazzarci degli attuali politici non sarebbe difficile. E' la mentalità di una grossa fetta degli italiani che dovremmo cambiare...

      Elimina
    2. E come la cambi, coi campi di rieducazione cambogiani?

      Attenzione a desiderare una cosa, che il desiderio potrebbe avverarsi.

      Elimina
    3. Quindi per te va bene che la mentalità della maggior parte degli italiani sia di fregare il prossimo...

      Elimina
    4. In parole povere, abbiamo due alternative.
      O conviviamo con i difetti degli Italiani pur di avere una parvenza di democrazia e la libertà, oppure decidiamo di attribuire a qualche elite l'incarico di ricostruire l'Italia e gli Italiani, abolendo la democrazia e rinunciando alla libertà.

      Io preferisco vivere in un porcile ma essere libero che vivere in una caserma ed essere schiavo.

      Elimina
  13. Altro che orticaria!! Un malessere totale!
    Ho scoperto ora il tuo blog: mi piace.

    RispondiElimina
  14. neanche triceraptor D'alema........... fortunatamente

    RispondiElimina
  15. magari è la volta che perde la verginità, perchè a forza di seghe e di crederci(alle seghe) quando vellegiava a spese dei contribuenti, pensava di essere al convitto dei padri comboniani in Niger.. se è libero tra poco comincia la raccolta delle olive alberi ce ne sono da darlo in concime..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente è accusato di villeggiare a spese di un amico che in cambio avrebbe ricevuto "favori" nella sua attività di "faccendiere".

      In Italia ci sono 20 Regioni, tutti campano a spese dei contribuenti ma mentre Formigoni viene processato dai media, di quello che succede in Basilicata o in Molise non sappiamo nulla.

      Elimina
  16. nutro forti dubbi che abbia intenzione di defilarsi definitivamente dalla politica

    RispondiElimina
  17. Non la molla la sedia...

    RispondiElimina
  18. e' quello che continuo a scrivere a destra e a manca Nessuno che dica a sto buffone che e' fuorilegge da anni.Oggi piu' che mai!!!!! NO dico,cobbiamo attaccarci ai radicali?

    RispondiElimina
  19. e' quello che continuo a scrivere a destra e a manca Nessuno che dica a sto buffone che e' fuorilegge da anni.Oggi piu' che mai!!!!! NO dico,cobbiamo attaccarci ai radicali?

    RispondiElimina
  20. Sta a voi lombardi farlo sparire dalla circolazione! ( in senso metaforico, ovvio!)

    RispondiElimina
  21. A SENTIRE I "NUOVI" NOMI DEL PDL VENGONO ALTRI BRIVIDI ...

    RispondiElimina
  22. Sbirciavo Crozza in replay ieri notte. A parte i capelli, somiglianza fisica impressionante...

    RispondiElimina
  23. Speriamo si goda le sue pensioni....

    RispondiElimina
  24. Oddio, lo stiamo perdendo, nessuno attivi il defibrillatore, por favor - faremo volentieri senza a meno che non venga sostituito da Maroni perché in quel caso, dalla padella...

    RispondiElimina
  25. Io penso che benché la scelta sovrana é del popolo, almeno sulla Carta Costituzionale, non lo é libera e sovrana in toto! Perché?
    Perché da sempre votiamo per simpatia, infatuazione delle promesse da parte di ci consegna il bigliettino, ma poi rimaniamo delusi, si, ma con la speranza che avrà più tempo per noi alla prossima tornata, dove si ripresentano le stesse facce, o perlomeno le stesse facce con esperienza affiancate da facce nuove e da noi scartate perché inserite in liste di minore importanza, non pubblicizzate e apparentemente senza esperienza perché silenti! Ed é proprio lì che ci caschiamo! Non voteremo mai secondo coscienza perché le liste di nomi con grande esperienza che si riciclano tanto a destra che a sinistra sono sempre quelle e ci ispirano simpatia perché pensiamo che riciclandosi hanno altri programmi e a chi votiamo? Sempre gli stessi. Allora é vero ancora che la scelta é prettamente libera e sovrana?
    Magari usando coscienza andassimo a scegliere quelle facce nuove e giovani con apparente assenza di esperienza e formate dalle scuole di politica indipendenti! Forse quelle facce che sono nuove e apparentemente prive di esperienza poiché non hanno speso parole e proprio perché giovani preferiscono emergere con fatti concreti! Forse sono proprio quelle che non preferiscono l'assoluto scaldare le poltrone e proprio perché devono conquistarsi il loro spazio per garantire un ricambio generazionale vogliono anche fare i fatti, magari pensando pure alla poltrona, ma in modo più equo! Magari si ritorna al metodo politico della Prima Repubblica, dove i partiti avevano militanti per gli ideali, per cui é più facile ottenere gli obiettivi, anche se siamo nell'era della globalizzazione e potrebbe sembrare strano! Però questa giustificazione e/o interpretazione é forse l'unica che ci farebbe votare, insieme alle modifiche della legge elettorale che stiamo aspettando, secondo coscienza e in modo libero e sovrano! Meditate Tutti! Una mano ce la possono dare quelli ch annunciando di non ricandidarsi, non spenderanno la loro faccia nemmeno in campagna elettorale, perché estromettendosi dal voto, non avremo più la giustificazione della simpatia che condiziona il nostro voto!

    RispondiElimina
  26. Figurati se si leva dalle palle! Piuttosto si cambia il nome e si tinge i capelli per potersi ricandidare!!! O.O

    RispondiElimina
  27. Speriamo che un giorno o l'altro cada fuori bordo in alto mare. Ciao.

    RispondiElimina