Pagine

sabato 18 novembre 2017

BookCity, le parole valgono

Bookcity, le parole valgono

Come ogni anno è ritornata a Milano la grande kermesse BookCity. Fino a domani.

In collaborazione con Treccani cultura sono stati appesi questi striscioni all'interno del Castello Sforzesco. Le parole valgono, hanno un valore, ma sono sempre più maltrattate perché trasformate in chiacchiere.

Mi piacerebbe se tra queste messe in grande evidenza ne sceglieste una.



Buona domenica.

Bookcity, le parole valgono
QUI tutte le foto del sabato (264 post)

giovedì 16 novembre 2017

"La mossa del cavallo" nuova formazione della sinistra

Antonio Ingroia Giulietto Chiesa La Mossa del Cavallo


Non è una barzelletta, è tutto vero. Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno dato vita a una nuova formazione della sinistra che si chiamerà "La mossa del cavallo".
Ridere o piangere?

sabato 11 novembre 2017

Abilityart, chi dipinge tenendo il pennello con la bocca o con i piedi

Credo che anche voi nel periodo di Natale vi siate trovati tra le mani biglietti di auguri con le riproduzioni di immagini dipinte da qualcuno tenendo il pennello con la bocca o con le dita dei piedi per non aver l'uso degli arti.

Ebbene adesso, e fino al 20 novembre,  c'è una bella esposizione di queste opere nella galleria Santa Radegonda, stazione Duomo del metrò, qui a Milano.

Certe volte, considerando  le vicende tragiche che siamo capaci a procurarci, ho seri dubbi sulla capacità della nostra specie a sopravvivere. Ma quando penso a questi artisti e alla loro imperterrita volontà cambio idea e mi riacchiappa la speranza di un futuro dell'umanità.

Ecco il sito www.abilityart.it

Buona domenica.

Note tecniche. Purtroppo non avevo il filtro polarizzatore con me e ho dovuto fare i salti mortali per evitare i riflessi. Le riproduzioni non ne hanno giovato

Abilityart, chi dipinge tenendo il pennello con la bocca o con i piedi

Simona Atzori all'opera, e sotto un suo lavoro. Non solo artista ma anche ballerina. QUI il suo sito. 
Abilityart, chi dipinge tenendo il pennello con la bocca o con i piedi

Abilityart, chi dipinge tenendo il pennello con la bocca o con i piedi
Abilityart, chi dipinge tenendo il pennello con la bocca o con i piedi
Abilityart, chi dipinge tenendo il pennello con la bocca o con i piedi
Abilityart, chi dipinge tenendo il pennello con la bocca o con i piedi
QUI tutte le foto del sabato (263 post)

mercoledì 8 novembre 2017

M5s come nella vecchia Unione Sovietica

M5s fa sparire foto dissidenti

Mi interesso di foto da una vita. E mi ricordo che all'interno della Pravda, giornale del Partito Comunista Sovietico, agiva un ufficio particolare: era costituito da abili ritoccatori che dovevano far sparire dalle foto i personaggi del partito caduti in disgrazia, che poi voleva dire imprigionati o giustiziati.

Adesso succede la stessa cosa nel Movimento cinque Stelle. D'accordo, i dissidenti non vengono imprigionati o giustiziati (eh eh ci mancherebbe), ma spariscono dalle foto, esattamente come in quel giornale comunista. Solo che non è più necessaria una squadra di abili artigiani (anche un po' artisti) del ritocco ma basta un esperto di photoshop e voilà che la magia è fatta.

Così ecco che la dissidente Stefania Batzell è sparita dal gruppo regionale del Piemonte. Per così dire vaporizzata, e chi ha letto "1984" sa bene cosa significa.

Aggiunta  10 novembre
Ieri Gramellini sul Corriere della Sera. Che si sia ispirato al mio post?
In occasione del centenario della rivoluzione russa, i Cinquestelle hanno rispolverato la pratica comunista di rimuovere dalle fotografie i compagni in disgrazia. Il novello Trotzkij è una donna, la consigliera piemontese Stefania Batzella, che ha lasciato il Movimento perché si considerava discriminata dai colleghi. Una sensazione forse non del tutto ingiustificata, dal momento che l’immagine in cui posava con loro accanto a Grillo è stata ritoccata affinché della sua presenza non restasse più traccia. Di farla sparire nel nulla si è incaricata la rivale Francesca Frediani, che aveva messo la foto su Facebook, ma «è chiaro che non potevo più usarla, visto che ritraeva con noi una persona che ha lasciato il Movimento», ha spiegato con la larghezza di vedute della portavoce di una setta. Se ciascuno applicasse la stessa regola alle foto che lo immortalano con i propri ex, gli album conterrebbero una quantità sterminata di selfie. Guardo con qualche preoccupazione la foto di gruppo dei leader penta-stremati. Arriverà il giorno in cui Di Battista sarà sbianchettato da Di Maio, Di Maio da Casaleggio jr. e Casaleggio jr. da Grillo? A quel punto a Beppe non resterebbe che sbianchettarsi da solo. Lasciando ai posteri, come ricordo della sua epopea, un vaffa disperso nel nulla.

M5s fa sparire foto dissidenti
M5s fa sparire foto dissidenti

sabato 4 novembre 2017

Milano, Orto botanico di Brera

Orto botanico di Brera

È un po' melanconico in questo periodo l'Orto botanico di Brera: una bella oasi di Natura nel centro della città frequentata da appassionati di piante e anche da chi semplicemente si vuol godere in santa pace la lettura di un bel libro.

Sgargiante nella luce del pomeriggio e per niente melanconico era questo hibiscus palustris che non mi sono lasciato sfuggire prima che l'ombra novembrina calasse.


Buona domenica. 

Orto botanico di Brera
QUI tutte le foto del sabato (262 post)

sabato 28 ottobre 2017

Quella carnevalata di halloween

halloween

Il negozio proprio vicino a casa dove ho appena scattato queste foto fa affari d'oro in questi giorni. Ne fanno anche i supermercati dove vendono tutti questi orpelli per essere nei panni della festa. Ma festeggiare cosa?

Più che festa mi sembra un secondo carnevale, ma niente fatine. Solo vampiri e tutto il parentado.

Mi aiutate a ricordare quando questa ricorrenza, arrivata dall'America nello stile consumistico più puro, si è insinuata nel nostro calendario? E perché ha avuto così tanto successo?

halloween
 QUI tutte le foto del sabato (261 post)

giovedì 26 ottobre 2017

Il politburo cinese e la Chiesa cattolica


Ieri il presidente Xi Jinping, alle fine del Congresso del Partito Comunista cinese, ha annunciato i membri del gruppo di governo più importante del politburo. Sono i 6 che vedete, al centro lo stesso Xi Jinping.

Non c'è nessuna donna e sono tutti ultrasessantenni.
Dire che sono stati scelti in maniera opaca è un eufemismo, in realtà proprio non si sa come siano venuti fuori.

Non è forse così anche per il gruppo di cardinali che comanda la Chiesa? Sono tutti maschi, ultrasessantenni, e come il papa li abbia scelti lo sa solo lui. In più nella Chiesa il suo presidente, ops sua santità, viene eletto dai cardinali riuniti in una stanza ultrablindata, e come là dentro vadano le cose in quei giorni di conclave è un segreto assoluto. Condiviso solo con lo Spirito Santo.

Quali curiose analogie!

martedì 24 ottobre 2017

Referendum, Milano non è la Lombardia

referendum lombardia, affluenza alle urne
Milano 26,5 %
Provincia di Bergamo 47,37 %


Forse che Milano è fatta di menefreghisti? Oppure una grande maggioranza dei suoi cittadini ha capito l'inutilità di questo referendum con il relativo sperpero di denaro pubblico (50 milioni)? E ci ha visto solo una costosa furbata della Lega per farsi propaganda?

Inutile dire che non sono andato a votare.

sabato 21 ottobre 2017

Milano, Porta Romana, l'autunno e Maigret

Autunno a Milano

Questa mattina avevo un appuntamento a Porta Romana. Alle dieci. Ma un amico qualche giorno fa mi aveva parlato di queste case nella zona. Così sono andato venti minuti prima  Giornata autunnale tipica milanese con in più una bella grattugiata di smog. Ma tant'è. E quando mi sono trovato davanti  questi palazzi la mia fantasia ha galoppato. Fino a Parigi. Fino a Maigret. Perché l'atmosfera mi sembrava perfetta per l'ambientazione di un giallo in piena regola. Con il cadavere di prammatica trovato la mattina in uno degli appartamenti, proprio mentre io ero lì davanti. Chissà quale incipit avrebbe tirato fuori Simenon.

Buona domenica.

Foto scattate in via Anelli
Autunno a Milano

QUI tutte le foto del sabato (260 post)

mercoledì 18 ottobre 2017

Il mogio referendum per l'autonomia in Lombardia

Referendum per l'autonomia in Lombardia
Milano, foto scattate poco fa in via Padova

Non so come sia in  provincia, ma qui a Milano a giudicare dagli spazi vuoti sembra che questo referendum per l'autonomia che si terrà domenica prossima abbia generato poche passioni. Clima  ben diverso da certe elezioni quando si attaccava un manifesto sopra quello dell'avversario o lo si strappava con rabbia durante fulminei raid notturni.

La cosa singolare è che non vedo in giro manifesti della Lega, uno che è uno.  Mi sapreste dire perché?

Referendum per l'autonomia in Lombardia

sabato 14 ottobre 2017

Zafferano a Milano

zafferano

Vi ricordate quando un mese fa pubblicai i bulbi che avevo appena seminato?

Ecco il primo fiore di zafferano venuto alla luce giovedì, l'altro ieri. Penso di aggiungere altre immagini man mano che si allargheranno nuovi petali.

E metto subito le mani avanti. Forse non ce ne sarà nemmeno per un risottino. Ma a me basta vedere questi splendidi fiori e sono soddisfatto.

Buona domenica.



QUI tutte le foto del sabato (259).

martedì 10 ottobre 2017

Andavamo alle medie da soli e siamo ancora vivi

Quando facevo le medie, per arrivare dal paesello a Ventimiglia dove c'era la scuola, mi imbarcavo su una corriera (si adopera ancora questo termine?) che percorreva tutta la val Nervia. Io avevo dodici chilometri da fare, ma per i miei compagni che venivano dai paesi più in alto il percorso era ben più lungo. Da soli prendevamo quel mezzo, sia a salire che a scendere. Nessuno ci accompagnava. E siamo ancora vivi.

Leggo adesso di questa circolare che impone l'obbligo ai genitori dei ragazzini che frequentano le medie di accompagnarli, sia all'entrata che all'uscita.  Pena la denuncia per abbandono di minore.
E allora mi chiedo: visto che la minore età finisce a diciott'anni fino ad allora i genitori dovranno accompagnare i pargoli ormai cresciutelli?

La prendo un po' in ridere, ma credo che ormai abbiamo perso la bussola. E andiamo avanti a tentoni. Avanti?

sabato 7 ottobre 2017

Ombrelli veri e ombrelli finti

Milano, via Fiori Chiari, zona Brera

Mentre fotografavo questa sfilata di ombrelli esibizionisti (non per niente era la settimana della moda) il pensiero mi è andato al mio di ombrello, quello cui dedicai parecchio tempo fa una specie di ode, è  QUI, che è ancora vivo e vegeto, e all'occorrenza pronto all'uso, foto sotto. Insomma un oggetto vissuto, di pioggia, di vento, di viaggi, di paesaggi, di mari, di colline, di montagne, di cieli. E anche di abbracci sotto la sua protezione.

Secondo voi gli ombrelli esibizionisti, pur magari belli da vedere, avranno una vita così lunga e movimentata?


Buona domenica.

QUI tutte le foto del sabato (258).

sabato 30 settembre 2017

Il mio tetto

Non è una sineddoche, cioè la parte di un tutto, insomma della casa. Proprio il tetto volevo dire. Perché lì sotto c'è una soffitta, una grande soffitta, dove scopro ogni tanto curiosità della mia famiglia. Dovrei mettere ordine ma allora non ci sarebbe più gusto a scoprire... per esempio il coltellino intarsiato donato da un innamorato a mia nonna Bianca. Che bella sorpresa.


Buona domenica.


QUI tutte le foto del sabato (257)

sabato 23 settembre 2017

Milano, melograni in piazza della Scala (con l'inganno)

Milano, melograni in piazza Della Scala

Milano, melograni in piazza Della Scala

Ma che belli mi sono detto appena ho visto in piazza della Scala queste piante di melograni cariche di frutti, maturi al punto giusto.  Ne abbiamo una di queste piante qui in casa, e una la piantai anni fa al paesello. Fiori belli per forma e colori e frutti caleidoscopici.

Ma cosa ti scopro in questi alberelli messi lì per la settimana della moda (pardon fashion week)? Cosa ti scopro? Che i frutti, le melagrane, sono posticce, attaccate col fil di ferro e per giunta al contrario (foto sotto).

Osservo la marea di turisti di ogni nazionalità che alla mano cellulari e fotocamere sta cliccando senza sosta. Possibile che nessuno se ne accorga? Possibile.

Viviamo nella  società dell'apparire e questa fashion week è l'apparenza incarnata. Poi mica tanto incarnata, visto che le modelle che vedo passare vicino casa provenienti dal residence postmoderno o postindustriale che dir si voglia sono tutte pelle ossa e carne poca poca. 

Buona domenica.
  
Milano, melograni in piazza Della Scala



Aggiunta, 26 settembre
Gira quello che scrivo! Guardate questa lettera apparsa oggi sulle pagine milanesi di Repubblica. Parole tali e quali.



QUI tutte le foto del sabato (256)

mercoledì 20 settembre 2017

Quella parte del corpo femminile


Ormai del corpo femminile si mette sempre più in risalto quella parte che richiama la fortuna. Ma questa parte del corpo, maschile compreso, la fortuna la richiamerà veramente?

sabato 16 settembre 2017

Sfiorire

gerbera

Sopra la gerbera dieci giorni fa, sotto adesso.

Ho adoperato il verbo sfiorire nel significato letterale del termine. Ma quante volte si adopera nel significato figurato! È la bellezza che se ne sta andando. Che tragica illusione il lifting.

Buona domenica.

gerbera
QUI tutte le foto del sabato (205)

giovedì 14 settembre 2017

L'AgCom pronta a sanzionare Tim, Vodafone, Wind Tre, Fastweb

Non so quanti voi abbiano una linea fissa. Io ce l'ho ma l'abolirei volentieri dato che ormai tutti mi telefonano al cellulare. Non lo faccio perché mi serve per l'accesso a internet. Ora, in tempi diversi, da maggio 2016 ad aprile 2017, Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb hanno deciso di far pagare la bolletta ogni quattro settimane anziché, come da contratto, una vota al mese. Intascando così quasi un mese in più all'anno.

L’Autorità per le Comunicazioni il mese di marzo aveva ordinato alle compagnie, alcune già passate al nuovo tipo di riscossione altre in procinto di esserlo, di ritornare alla fattura mensile.

Orecchie da mercante (non sono forse mercanti?) e avanti come se niente fosse.

Adesso il Garante ha avviato i procedimenti sanzionatori contro le quattro compagnie. Staremo a vedere. E a noi non dovrebbero restituire i soldi che abbiamo pagato in più?

Rimane un dato incontestabile. Questi qui sono dei corsari. Uno peggio dell'altro.

martedì 12 settembre 2017

Gli imbecilli di facebook


Gira su facebook questa foto che è evidentemente un falso, visto che delle due studentesse americane coinvolte nel fattaccio non si sa né il nome né tantomeno si conosce il volto. Eppure l'immagine è stata condivisa da più di tremila utenti. Imbecilli o che altro?

Ecco, ci vorrebbe questo. Che le due ragazze della foto si affidassero a un buon avvocato. E che questo avvocato querelasse, uno ad uno, tutti quelli che hanno pubblicato sui loro profili l'immagine chiedendo una bella sommetta di risarcimento. Si sveglierebbero forse dalla loro imbecillità?

sabato 9 settembre 2017

Seminati ieri...


Seminati ieri nel giardino qui a Milano. E adesso aspettiamo quaranta o cinquanta giorni per vedere il risultato.

Buona domenica.



QUI tutte le foto del sabato (204).

mercoledì 6 settembre 2017

Dietologi, andare pure a quel paese


Dal sito di Repubblica

E perché non 14 pasti ancora più piccoli?

Ripeto il titolo. Dietologi, andate pure a quel paese.

sabato 2 settembre 2017

L'estate sta finendo


Oggi qui a Milano, dove sono arrivato da poco, ha piovuto quasi tutto il giorno.

L'abbiamo aspettata da mesi questa pioggia, che finalmente è arrivata, ma tardiva. Guardate la foto, scattata qualche giorno fa. Siamo in Liguria, che non è solo mare. È anche montagne, le sfolgoranti Alpi marittime da dove il mare si vede laggiù, e da lassù sembra dialoghi con il cielo, dividendo a metà lo spazio dell'orizzonte. Qui siamo sull'altopiano di Marta (2000 metri). Ambra si stava godendo il bel venticello fresco negato in quei giorni alle basse quote. Ma quest'anno, come dappertutto, gran siccità. Una sofferenza per gli animali e la Natura tutta. Il giallo che vedete dovrebbe essere verde, di erba. E le mucche e le pecore che pascolano in queste terre alte hanno quasi più niente da brucare.

Spero abbiate passato delle belle vacanze. L'anno ricomincia.


nel 2016 era finita con i tacchi a spillo
nel 2015 era finita col cappon magro
nel 2014 era finita tra le nebbie
nel 2013 era finita tra i reggiseni
nel 2012 era finita  nelle riflessioni
nel 2011 era finita con una bella gita a Triora
nel 2010 era finita in una villa d'epoca in riva al mare
nel 2009 era finita con una gonna particolare
nel 2008 era finita con una grande cena collettiva a Grimaldi
nel 2007 era finita con un fantastico picnic


QUI tutte le foto del sabato (203)


sabato 5 agosto 2017

mercoledì 2 agosto 2017

La barzelletta del giorno

Oggi Davide Casaleggio a Roma:

«La sindaca Raggi è pienamente autonoma come lo è sempre stata».

Cosa facciamo? Ridiamo? O che altro?

sabato 29 luglio 2017

Tabacco in fiore

Fiori della pianta di tabacco

Mai più mi sarei immaginato che la pianta del tabacco facesse questi bei fiori. E ringrazio Carlo, mio amico d'infanzia, che me li ha fatti vedere nel suo bell'orto-giardino al paesello. Da sottolineare il fatto che è nata spontanea nel largo interstizio tra piastrelle all'aperto. In questi casi sono solito ripetere una frase che i romani riferivano agli umani ma che io riferisco alle piante che decidono di testa loro di nascere felici in un certo posto: "Hic manebimus optime".

Buona domenica.



QUI tutte le foto del sabato (201)

mercoledì 26 luglio 2017

I nostri carabinieri con il colbacco a luglio

Gentiloni Serraj



Io ho fatto il militare (per forza) e mi ricordo che a una certa data c'era il cambio della divisa. Da invernale a estiva. Dal soldato semplice al generale si passava all'uniforme leggera.

E questi qui, carabinieri o corazzieri che siano, invece col colbacco nel mese del solleone?

Le immagini si riferiscono all'incontro di ieri tra Gentiloni e uno dei due leader della Libia Serraj.

Volevo prenderla solo in ridere o almeno in sorridere, ma mi scappa la mano. I francesi con Sarkozy hanno scatenato la guerra in Libia e adesso sembra che riescano a fare passi significativi per la pace perché Macron i leader rivali li ha incontrati tutti e due assieme. Noi contiamo meno del due di picche.

Gentiloni Serraj

sabato 22 luglio 2017

Liguria recondita


C'è la Liguria delle spiagge con lo skyline artefatto dai cementificatori rapaci. C'è la Liguria dell'entroterra con i borghi medievali, da dove il mare non si vede ma si intuisce. E poi c'è la Liguria nascosta, quasi segreta, come questa.

Buona domenica.

*** Questa è la duecentesima foto del sabato.

mercoledì 19 luglio 2017

Scombussolati


E noi maniaci dell'orientamento siamo scombussolati a non avere più nessun punto certo di riferimento.

sabato 15 luglio 2017

Questa ci mancava...

Questa ci mancava, e adesso ce l'abbiamo nel giardino, anche un po' orto, qui a Milano.
Subito avevo pensato di farvi indovinare che pianta fosse, ma poi ho soprasseduto. E quindi ve lo dico. È la curcuma, quella spezia gialla orientale che forse avete adoperato qualche volta in cucina.

Ci avreste indovinato?

Buona domenica.


QUI tutte le foto del sabato.

mercoledì 12 luglio 2017

Milano efficiente?

Questa mattina mi sono recato all'ufficio anagrafe della mia zona per rifare la carta di identità. Pensavo di impiegare più o meno un'ora, coda compresa. E invece al banco delle informazioni mi dicono che non è più come prima. Bisogna prenotarsi e prendere appuntamento telefonando allo 020202.

Telefono. Dopo i vari prema1 prema3 prema2 prema1 finalmente riesco a parlare con un umano, anzi una umana. Gentile mi fissa un appuntamento per il 12 settembre. Oggi siamo al 12 luglio. Due mesi belli giusti. L'umana dal tono della mia voce capisce e mi suggerisce "Si lamenti pure col Comune". E visto che in qualche maniera le cose funzionano ricevo dopo qualche minuto l'sms che vedete.

Tutto questo, dicono, perché le nuove carte di identità sono elettroniche. Ma l'elettronica non dovrebbe semplificare e velocizzare quella lumaca appiccicosa della burocrazia italiana? Ah, dimenticavo. Per averla bisogna sborsare 22,20 euro. Quello cartacea costava 5,42 euro.

Sia ben chiaro. In questa città dove vivo volentieri tante cose funzionano a dovere, ma oggi questa della carta d'identità non è stata una bella scoperta.


sabato 8 luglio 2017

Il mio ritratto

il mio ritratto

Eravamo seduti ai tavolini del bar delle arpe verso le dieci di sera. A un certo punto il pittore Paolo Golinelli mi fa «Rimani, non andare via». Va via lui e ritorna subito con l'occorrente per disegnare. Ecco il risultato. Non vi dico del bordello che faceva la ciurma di amici attorno mentre mi ritraeva.
 

Era l'agosto dell'anno scorso al paesello.

Buona domenica.



QUI tutte le foto del sabato.

venerdì 7 luglio 2017

Il caso Charlie e i bambini malati del terzo mondo

C'è questa vicenda che tutti conoscete. Il piccolo Charlie affetto da una malattia, allo stato delle nostre conoscenze incurabile, che finora è tenuto in vita da una serie di supporti artificiali per farlo respirare. E si è deciso, detto in maniera brutale, di staccargli la spina. Ne stanno parlando i media di tutto il mondo e non mi sento proprio di prendere una posizione.

Ci sono dall'altra parte sul pianeta milioni e milioni di bambini che muoiono a causa di malattie facilmente curabli, e muoiono per non avere un minimo di assistenza medica. I media ne parlano ogni tanto, distrattamente. E la gente si indigna appena appena nello spazio di un mattino.

Mi chiedo se noi, del cosiddetto mondo evoluto, siamo più ipocriti o più schizofrenici.

Aggiunta 9 agosto
Poteva l'ineffabile governatore della Lombardia il leghista Roberto Maroni lasciarsi sfuggire l'occasione? Non poteva no. Così ha fatto appendere alle pareti della Regione questo striscione che ho fotografato ieri.

mercoledì 5 luglio 2017

Il fuoco divino

il fuoco divino

Milano, via Giovanni Battista de la Salle

Vi chiedo: ma questi tre giorni del fuoco divino non sarebbe meglio farli d'inverno?