Pagine

giovedì 20 settembre 2007

Occitani in Liguria? (2)

I politici cominciano a recepire la questione. Forse cominciano anche a capire l'importanza dei blog. Aspetto i giornalisti.
Oggi ho ricevuto questa mail dal presidente della provincia di Imperia.

Apprendo con molto interesse l'indicazione circa la posizione dei Professori universitari Fiorenzo Toso e Warner Corner in merito alla presenza degli occitani nelle frazioni di Realdo e Verdeggia e nel Comune di Olivetta S. Michele.

Vorrebbe essere così gentile da fornirci gli estremi del loro studio?
La ringrazio anticipatamente ricambiando cordiali saluti.
Avv. Gianni Giuliano

6 commenti:

  1. Warner Corner è uno scherzo o il presidente della Provincia è proprio analfabeta? Cos'è, un incrocio tra la Warner Brothers e un campo di calcio? Sport e spettacolo, va bene, ma la cultura dove va a finire? Almeno chieda scusa

    RispondiElimina
  2. Ah ah ah, che provinciali i nostri politici di provincia, prima si lasciano infinocchiare dal primo ciarlatano occitano che passa e poi il loro capo storpia il nome di studiosi di fama internazionale come Werner Forner. Andiamo sempre meglio, questa faccenda li sta seppellendo nella m...

    RispondiElimina
  3. Grazie professore! Dopo tanto dibattere finalmente si è capito qualcosa. Tengo a precisare che nel mio intervento mi limitavo a chiedere che se l'olivettano non è occitano, che cosa è? Adesso abbiamo una seria risposta. Per quanto riguarda l'o.d.g. dell'amministrazione provinciale senza Olivetta ecc., preferisco non commentare, ma credo che il promotore piglierà un "cazziatone" (come si dice in occitano?),per la figura fatta fare a tutto il Consiglio. Saluti. Mac

    RispondiElimina
  4. Come nativo di Realdo sento il bisogno di scusarmi a nome dei miei compaesani per questa faccenda dell'occitano. Forse chi ce l'ha appiccicata addosso pensava di fare bene, o forse pensava di essere furbo. Ma per piacere adesso smettiamola questa cosa non regge proprio, da noi l'occitano non si è mai saputo nemmeno cosa fosse e dietro a questa faccenda ci abbiamo perso la faccia. I Brigaschi tutti li conoscono per gente onesta e riservata, speriamo che la gente continui a pensarla così.
    BRIGASCO VERDE

    RispondiElimina
  5. Pensavo che la storpiatura fosse un tiro mancino del correttore automatico, ma, ahimè, non è così. Mi viene in mente un certo Sindaco che raccontava con entusiasmo di aver visitato, a Vienna, "il palazzo degli Hamburger", che naturalmente non era un Mc Donald's ma semplicemente il palazzo imperiale degli Asburgo. D'altronde, dubito che il Presidente si sia messo a scrivere sul blog di persona (de minimis non curat praetor, dicevano una volta). O almeno, è abbastanza inusuale che un Presidente lo faccia, anche in altre realtà provinciali (stendiamo un velo pietoso...). Certo che però, se anche lo avesse fatto qualcuno della segreteria, la cosa è comunque sconsolante, e rivelatrice del livello di considerazione che la cultura merita tra i politici in generale.
    E se poi questo è il risultato della famosa "scuola delle tre i", possiamo solo accoglere con un certo sollievo il ritorno in aula della grammatica, della sintassi, della matematica, della storia e della geografia...

    RispondiElimina
  6. brigasco di realdo21/9/07 22:06

    brigasco verde ma tu lo sai qual è l'attaccamento che hanno i brigaschi alla loro lingua e al loro territorio? tu pensa a scusarti per te e non preoccuparti per gli altri tuoi compaesani..diciamo che ci sono delle eccezioni e che queste possono essere rappresentate da te!

    RispondiElimina