Pagine

martedì 4 settembre 2007

Video sull'anguilla

Dopo circa un mese sono ritornato alla banda larga e posso finalmente inserire il video che il bravo Ugo Giletta, che qui ringrazio di cuore, aveva girato durante l'incredibile serata della ricerca del "mostro".

Chi non avesse seguito la vicenda può farsene un'idea andando a questo post e poi continuare a leggere quelli successivi.

La musica suonata dalla bandina è l'inno "Ciapa l'anghila" composto espressamente dal maestro Enrico Allavena per l'evento.



Supporto. Per inserire questo video ho dovuto seguire una procedura inusuale. Si vede bene con Firefox e Opera. Potreste avere problemi con vecchie versioni di Internet Explorer.


Il sito di Giovanni Tamburelli.

20 commenti:

  1. matrixpigreco4/9/07 12:03

    Interessante l'iframe con src non html ma direttamente un file .swf. Non avevo mai visto una cosa simile. E funziona!

    RispondiElimina
  2. Il fatto è che volevo inserire un iframe senza barre di scorrimento. A quel che ne so per fare una cosa simile che funzioni su tutti i browser bisogna mettere nella pagina collegata
    *body style="overflow:hidden"* (lo metto tra asterischi perché blogger non accetta questo tag nei commenti), inoltre questa pagina aveva il margin top e left di default, non settato a 0. Così il filmato era scentrato. Non potendo cambiare questa pagina che non è mia ho provato a collegare direttamente l'iframe al file flash.
    E poi src non è href, quindi...

    RispondiElimina
  3. Aldilà delle considerazioni informatiche, delle quali nulla capisco, volevo esprimere tutto il mio apprezzamento per il filmato di Ugo Giletta. Dire che vedendolo "sembrava di esserci" è riduttivo, perchè le suggestioni del lavoro vanno ben oltre il semplice riprodurre la realtà. Le scene dove compare la banda, soprattutto in interno, sono all'altezza di un "Buenavista Social Club" di Wenders. I notturni esterni potrebbero in qualche modo richiamare Antonioni (penso a "Blow up"), ma anche fare questi riferimenti rischia di essere riduttivo, per un'opera che ha un suo forte linguaggio personale. Molto efficaci i giochi di luce "strisciata" o "strascicata", gli ondeggianti "rallenta-riporta alla velocità naturale", i primi piani improvvisi, il commento musicale. Insomma, Giletta è non solo un'ottima persona, ma anche un ottimo artista. Di questi tempi, una cosa più unica che rara. Bravo e grazie!

    RispondiElimina
  4. Non chiedermi perché, ma il mio pc rifiuta di inviarti conferma di ricevimento delle tue mail. Ho visto il video dell'anguilla. Bello, ancora più bello sarà rivederlo questo inverno, ricordo di bella serata estiva, semplice e nuova, diversa ed antica. Ciao e bravo a tutti. mac

    RispondiElimina
  5. Bellissima storia!
    Dal punto di vista tecnico non ho capito il player da dove arriva, ma va bene così. Una volta c'erano le foto a testimoniare eventi (e ci sono ancora, per fortuna), ma adesso...com'è cambiato tutto (meno la voce della Berrino)!

    RispondiElimina
  6. Maghella4/9/07 18:20

    Bellissimo, bellissimo. Senz'altro esiste a una risoluzione più alta. Pagando s'intende, come si potrebbe fare per averlo?

    RispondiElimina
  7. Naturalmente c'è il video ad alta risoluzione. Mandami una mail. Comunque è tutto gratis.

    RispondiElimina
  8. Nicoletta4/9/07 19:27

    Ho seguito la permormance sul blog. In quel periodo ero in vacanza in Sicilia. Adesso il video molto bello di Ugo Giletta.
    Grazie

    RispondiElimina
  9. tantissimi complimenti per il video e per l'atmosfera riproposta, continua così alberto.
    by nasa1

    RispondiElimina
  10. per c.e.g.: ho ammirato tantisimo il tuo commento in punta di lingua per Giletta; gli hai chiesto un mutuo?

    RispondiElimina
  11. Non mi risulta che Giletta faccia il bancario, né tantomeno il politico. Magari mi sbaglio!
    Nella vita, però, può anche succedere, qualche volta, che qualcuno faccia degli apprezzamenti sinceri, senza tornaconto. Lo so che è difficile da credere, anche perchè, poi, c'è la cosiddetta sindrome di Bayard...

    RispondiElimina
  12. Ma Bayard era di Bajardo?

    RispondiElimina
  13. Guarda, Flaubert, che c'è anche la sindrome di Perinaud, il quale, però, non era di Perinaldo...

    RispondiElimina
  14. c.e.g. ho apprezzato molto quanto lei ha scritto sul "personaggio" giletta! il suo essere artista (di lui) e la bella analisi sul lavoro del filmato (di lei), vanno da se....il risultato di una passione. lei ha voce in capitolo (da esperto di cinema, persona colta e sensibile) per giudicare.
    credo che giletta possa davvero essere lusingato del suo intervento.
    cordiali saluti.
    per firpo: mi risulta che giletta non abbia nemmeno chiesto un centesimo per la realizzazione del filmato... e per discrezione non si sia neanche firmato come autore del video...si è lontani dal venale, ma qualcuno stenta ancora a crederci.

    per mantenere l'anonimato
    un bracconiere d'anguille

    RispondiElimina
  15. Torquemada5/9/07 13:00

    Ho visto nei commenti precedenti. Questo firpo è una vera zanzara. Ma, come vedo, queste zanzare non vengono schiacciate ma zittite. Tutta la mia ammirazione per Ugo Giletta, e anche anche per Alberto che se nn fosse per lui il video non l'avremmo visto.

    RispondiElimina
  16. pignasca7/9/07 12:19

    Uffa! io sono ancora a bocca asciutta... non riesco a vederlo sto video.....

    RispondiElimina
  17. Non riesci a vederlo perché sei connessa in dial up o perché adoperi una vecchia versione di Internet Explorer? Nel secondo caso basta che ti scarichi Explorer 7.

    RispondiElimina
  18. Pignasca, se il filmato è quello giusto e non sei ancora riuscita a vederlo, io, che ho lo stesso problema tuo, l'ho visto da qui:


    http://www.sanfirmino.com/anguilla01.html

    RispondiElimina
  19. Non svevo dato il link alla pignasca perché un amico mi aveva telefonato che non lo vedeva nemmeno su quella pagina.

    Firpo, che browser adoperi?

    RispondiElimina
  20. Explorer 7. Suppongo che se non riesco a vedere il video sul blog dipenda da tutti i sistemi di protezione che ha Vista. Boh? Io di computer non me ne cappisco niente.

    RispondiElimina