Pagine

giovedì 17 luglio 2008

Per Eluana, un po' di silenzio per favore

Eluana bottiglie acqua

Ho fatto queste foto un'ora fa davanti al duomo di Milano. Le bottiglie che vedete sono una iniziativa del guerrafondaio Giuliano Ferrara che vorrebbe "salvare la vita" a Eluana, una sfortunata ragazza che dal 1992 è inchiodata ad un letto in stato vegetativo permanente. Il 9 luglio il tribunale d'appello civile di Milano ha autorizzato il padre a interrompere il trattamento di alimentazione e idratazione forzato che tiene in vita la figlia. Ferrara in testa, si sono scatenati i cattolici integralisti come quello che ha scritto il foglio qui sotto e di cui si dovrebbe vergognare. Cosa ne sa lui dell'amore di un padre verso una figlia che ha accudito in tutti questi anni con lo strazio continuo di vederla in quella situazione?

Eluana bottiglie acqua
Eluana bottiglie acqua

Aggiornamento
giuliano ferraraNel pomeriggio mi hanno telefonato che anche Ferrara avrebbe portato la sua bottiglia. Infatti alle 18.35, come previsto, è arrivato. Il gesto della deposizione non andava bene per i fotografi (16) e i cameraman (5), così lo ha ripetuto altre tre volte. Ho visto qualche striscione che stamani non c'era e, cosa che mi è sembrata indecente, anche due grossi panini imbottiti tra le bottiglie. Vi risparmio per pudore le immagini. Sono andato via con grande amarezza.

Altro aggiornamento
Andate su questo blog e guardatevi il video. Chi parla è uno della cricca di Ferrara. Così vi rendete conto di che pasta sono fatti, caso mai ce ne fosse ancora bisogno.


41 commenti:

  1. DATELE A ME! DATELE A ME!
    Qui in Germania c'è il Pfand (vuoto a rendere), con 20/30 centesimi a bottiglia ci faccio una fortuna e, FORSE, riusciamo a sfamare Ferrara (in modo che tenga la bocca occupata in altre meniere più fruttifere).

    RispondiElimina
  2. basta farla soffrire...è solo egoismo tenerla in vita..io al suo posto vorrei che mi staccassero la spina.

    RispondiElimina
  3. Un'iniziativa che definire squallida è poco.
    Il rispetto della dignità umana, passa anche per il rispetto di una morte dignitosa. A questa parola Eluana aveva dato il proprio personale significato, che deve essere rispettato.

    O.T.: ti propongo uno scambio link, se ti va. Fammi sapere. Ciao.

    RispondiElimina
  4. Vincenzo C.17/7/08 16:32

    Solo la paura della morte "fisica", contro ogni etica e la stessa teologia cattolica, riesce a conservare il potere temporale della Chiesa. Eleuana non è una persona da innaffiare come una pianta da giardino. Per chi ci crede l'unica possibilità che ha è di diventare eterna, nel senso anche evangelico, per chi ci crede, di nuovo, attraverso la morte fisica che è propria della natura, così come creata (ancora per chi ci crede). Basgnasco e Ferraraquando affermano che "non si può lasciar morire Eleuana per fane e sete" dicono una cretinata sapendo di dirla. Se fossi credente vedrei in loro l'anticristo

    RispondiElimina
  5. Le mandassero in AFrica sarebbe meglio.
    Tutto questo bigottismo è davvero sconcertante

    RispondiElimina
  6. E chi ve lo dice che in questo momento Eluana non stia in uno stato di profondo benessere semicosciente e stia pregando affinchè non le taglino acqua e alimenti? se potesse parlare lo sapremmo. Io senza sapere cosa ne pensa lei ora, non la lascerei morire di fame e di sete, perchè questo trattmento non lo riserverei a nessuno, figuriamoci ad una persona che in questo momento è più debole ed indifesa che mai! già, ma che e lo dico a fare, voi siete abortisti, ve la prendete sempre con gli innocenti e gli indifesi!

    RispondiElimina
  7. X Alessia ovvero Quando l'ignoranza assurge a verità. Vai tu a staccare la spina, tanto ad Eluana , che soffre, tu stai facendo un piacere. Fammi saper quando lo fai che vengo a vederti. Eymerich.

    RispondiElimina
  8. Se continuate a commentare come anonimi vi banno senza pietà. Poi non lamentatevi.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. Allora non leggete quello che scrivo. Datevi un nickname.

    RispondiElimina
  12. ma non è che ferrara sta curando la sua obesità con l'idroterapia?
    bisognerebbe prenderle e darle ai senzatetto!

    RispondiElimina
  13. L'argomento - vita o morte - degli altri è terribile. Non vorrei essere il boia di nessuno.Qui c'entra la Libertà ( che è una forma di Religione) e la Religione stessa, in questo caso quella cattolica. Chi si considera cattolico fino in fondo, non può che battersi contro la decisione del padre della povera Eluana. Chi si considera liberale fino in fondo, libero cioè di disporre di se stesso anche fino al suicidio, non può che essere d'accordo su quella decisione. Le due posizioni sono inconciliabili. Stupisce che vengano difese le posizioni cattoliche dall'ineffabile Ferrara che ricordiamo bene quand'era ansioso di spedire ( armiamoci e partite e quando c'è una guerra di mezzo non è più una battuta)i nostri soldati, i nostri fratelli in Iraq e Afganistan. Chi può dimanticarsi di quando nel corso di un dibattito sulla 7, insieme a l'altra conduttrice, incalzava insistendo" allora quando partono questi mille alpini?" come se si fosse trattato di un TIR di arance...
    Ciao a tutti
    Prudentissimo

    RispondiElimina
  14. Ma 'sto grassone approfitta di tutto per avere visibilità. Non gli è bastata la bastonata che ha preso alle elezioni? Perché non si ritira una volta per tutte. Può scrivere libri, dormire, fumare..ce ne sono cose da fare!

    RispondiElimina
  15. la chiesa non ha alcun diritto di imporre il suo volere sugli altri. Può, e senza essere troppo invadente, dire come la pensa....tutto qua. Se eluana aveva espresso un desiderio è giusto che il padre faccia quando voluto dalla figlia.
    Per i credenti, che credono nella vita eterna, non cìè problema, giusto?

    RispondiElimina
  16. non è attaccata ad una macchina per respirare... le stanno dando da mangiare e da bere, che cosa stanno facendo di male per doverli fermare???

    RispondiElimina
  17. non è facile prendere una decisione, sapere quale parte delle due è quella giusta non è facile. E' capitato anche a me di dire "se mi trovassi in quelle condizioni non voglio vivere come un vegetale" ma come ci si sente in quelle condizioni non lo sapremo mai... Bisognerebbe rispettare tutte le posizioni, purtroppo c'è sempre chi si approfitta di un dolore altrui per la propria visibilità.
    Quello che mi preoccupa è quanta gente è riuscito a smuovere!!!

    RispondiElimina
  18. Nel migior stile dell'Elefantino Integralista. Peloso e ipocrita. Idemi per gli accoliti. Quanti bambini muoiono ogni minuto per non aver accesso all'acqua potabile? Questo ai "ferraristi" non passa nemmeno per l'anticamera del cervello (senza offesa per il cevello).
    Lasciamo in silenzio che quel padre realizzi il gesto di pietà che è giusto.

    Visco

    RispondiElimina
  19. Giuliano ferrara è un ex ed è un convertito.
    è un ex comunista figlio di famiglia appartenente all'aristocrazia comunista, ha iniziato la sua carriera giornalistica in RAI 3 grazie all'amicizie di suo padre.
    Poi si è accorto che per fare soldi era megli convertirsi così ha venduto i suoi compagni alla CIA per soldi.
    Non contento dei soldi guadagnati si è accortoche era meglio passare armi e bagagli nel partito socialista divenendo un fedele accolito di Craxzi.
    Ora passando per forza italia è divenuto un ateo devoto al santo padre, ovvero uno che moralmente fà come gli pare ma che costringe il popolo a seguire il volere di santa romana chiesa.Comunque Come tutti gli ex ed i convertiti per dimostrare la propria cieca fede deve essere un ortodosso e per questo pontifica contro tutti quelli che non hanno portato il proprio cervello all'ammasso . Per concludere: FORZA PAPA ENGLARO NON TI CURARE DI PRETI E CONVERSI TRA POCO TUA FIGLIA RICONQUISTERA LA LIBERTA. NOI TUTTI LIBERI PENSATORI NON INDOTTRINATI OGGI COME IERI SIAMO AL TUO FIANCO E PREGHIAMO IL VERO DIO DEGLI UMANI OVVERO L'UMANITA STESSA.

    RispondiElimina
  20. quanto poco rispetto del dolore umano!

    PS. la foto mi ricorda il culto della Difunta Correa in terra di Patagonia, con tutte quelle bottiglie di plastica

    RispondiElimina
  21. MISERICORDIA!!!!!!
    QUANTA ACQUA SPRECATA.
    SAI QUANTA GENTE MUORE DI SETE?
    ITALIA,ADESSO SI'CHE SEI IN GINOCCHIO!
    SVEGLIATI,ITALIA!

    RispondiElimina
  22. L’oscurantismo cattolico di Ferrara è veramente schifoso e detestabile, si è trasformato in un talebano del cattolicesimo, senza nulla di diverso, oltre alla religione, dai talebani musulmani dell’ Afghanistan

    RispondiElimina
  23. La chiesa cattolica invita la famiglia e la società ad avere rispetto e amore per la vita umana dal concepimento alla morte naturale. Nel caso di Eluana la morte naturale sarebbe già sopraggiunta se non fosse tenuta in vita artificialmente, una vita appunto artificiale, non naturale che le consente di essere solo un vegetale, non un essere umano dotato di pensiero, parola e sentimenti. Un'esistenza artificiale, non naturale che potrebbe andare avanti oltre ogni limite della vita umana e che nessun essere umano accetterebbe di vivere in queste condizioni.
    Ferrara potrebbe quantomeno andare a Lourdes in ginocchio a chiedere il miracolo portandosi dietro i suoi sostenitori.

    RispondiElimina
  24. Un'iniziativa squallida come quella di Ferrara non merita alcun commento.

    Piuttosto: i vigili? Non si possono abbandonare bottigliette di plastica sul suolo pubblico, la norma è valida per qualsiasi cittadino... che la facciano rispettare!

    RispondiElimina
  25. Ci sono persone che perdono sempre una buona occasione per starsene in silenzio e rispettare i sentimenti altrui.

    RispondiElimina
  26. Masaniello18/7/08 08:02

    Qualcuno ha detto che "cambiare idea è segno di intelligenza", Ferrara da Lotta Continua a "Cattobigotto", forse è TROPPO intelligente!!!!

    RispondiElimina
  27. La morte dovrebbe essere il compimento naturale della vita. Questo protrarre artificialmente l'esistenza è una forzatura.

    Le esibizioni di certi personaggi si commentano da sole.

    RispondiElimina
  28. questa storia sta diventando una barzeletta. In Italia non si può nemmeno morire in pace!

    RispondiElimina
  29. marcovaldo18/7/08 11:28

    ... lo stesso Papa Wojtyla, quando si rese conto che il suo percorso era giunto al termine, chiese di non essere più curato. Questa storia - e lo dico da persona miscredente che ha profondo rispetto per le fedi altrui - è terribile per questo. Un padre che decide di porre fine alla vita di una figlia dopo averla amorevolmente curata e fatta curare per anni, prende una decisione che è la più terribile: porre fine al sangue del proprio sangue. Per questo andrebbe rispettato. Nessun padre - psichicamente integro - decide di togliere la vita ad una figlia senza aver meditato e rimeditato la decisione, senza soffrirla, senza l'infinita tristezza che una decisione del genere porta. Certo la Chiesa difende la vita e i laici il diritto a porvi termine. Ma credo che, per dignità e rispetto del dolore altrui, ognuno dovrebbe farsi da parte cercando di comprendere il profondo amore di un padre. Il profondo amore del padre di Eluana. Non sono Eluana, ma sarei fiero di avere un padre come il suo. In grado di dire 'basta' rispettando la mia idea sulla vita e su ciò che vita non è. Nonostante lo strazio che questa decisione porta. E' questo che nessuno, da ambo le parti, non riesce a comprendere sino in fondo: a volte il diritto di critica e di polemica deve fermarsi. Non fosse altro per dignità e rispetto di un dolore difficile da comprendere sino in fondo...

    RispondiElimina
  30. Torquemada18/7/08 11:37

    Sei su Repubblica a pagina 21 mentre stai fotografando quel viscido di Ferrara.

    RispondiElimina
  31. Grazie, visto. Stamattina mi avevano fatto notare la cosa parecchie telefonate, sms e e-mail.

    RispondiElimina
  32. In particolare quella bottiglia con su papa Paolo Giovanni 2, se non sbaglio lui era contro l'accanimento terapeutico.
    Ciao

    RispondiElimina
  33. La penso come marcovaldo. Ciao Albè, ci sentiamo stasera. Da Isola o da Baiardo.

    RispondiElimina
  34. caro Alberto, ho pensato, vedendoti questa mattina mezzo accucciato con la tua nikon - se Ferrara perde l'equilibrio addio Alberto, forse restava la tua ombra impressa su quel muro a cui ti eri accostato..Ti assicuro che con il primo treno (guidandolo) avrei portato su un "stagnin" di acqua di sorgente di Alto Moro e l'avrei deposta li sul sagrato, la nostra acqua, non bottigliette di plastica, anche una magaglietta, una di quelle che si usano per solcheggiare, l'avrei appoggiata allo "stagnin", ma , se mi permettete, prima, l'avrei usata su quelle schiene di amorfi ed ipocriti omininchi, avrei picchiato come un "ferrae" senza ritegno e senza pietà! Ma per fortuna sei ancora qui con noi, Ferrara può stare tranquillo niente nerbate.
    Roberto

    RispondiElimina
  35. ma una vagonata di fatt iloro questi che si ergono a giudici e moralisti non se la fanno?????

    mi fanno rabbia

    RispondiElimina
  36. eugenetica nazista.
    eluana rompe la palle e quindi va terminata.
    tanto per specificare, non è una malata terminale, perchè non è collegata a nessuna macchina.
    viene "solo" alimentata con un sondino.
    e voi con la vostra coscienza da benpensanti volete farla morire di fame e sete, perchè vi da fastidio.
    (dato che non c'è un documento che afferma la sua volontà, ci si deve affidare solo al ricordo, dubbio, delle sue parole.)
    e adesso leggete questo, che è un punto di vista laico e sofferente:
    http://www.stupefatta.ilcannocchiale.it/post/1976216.html
    dite a lei che deve star zitta e crepare.
    caposkaw

    RispondiElimina
  37. Io non ho figli: non so come ci si sente a prendere una decisione del genere. Però ho nipoti amatissimi, e in questo senso mi metto nei panni del padre. Se un genitore arrivata a chidere una cosa del genere, penso che ci abbia pensato molto bene prima....
    Prudentissimo poco sopra ha detto la posizione cattolica e la posizione liberale sono inconciliabili. Non è vero! la posizione del clero attuale non si concilia. Io mi definisco cattolica (magari non tanto praticante!) Ma per i cristiani la vita è sacra sino al suo naturale compimento. Qui non è più una vita "naturale".
    Cmq, penso che una decisione del genere, in mancanza di volontà specifiche della persona in questione, possa competere esclusivamente alla famiglia, e senz'altro è una decisione molto grave da prendere. Non credo che quel padre non abbia meditato su questo, ma nonostante tutto ha chiesto una morte dignitosa per la figlia.... ha tutta la mia comprensione.

    RispondiElimina
  38. BASTA:
    Basta con gli integralisti, religiosi , laici e di convenienza.
    Basta con le polemiche sulle scelte individuali.
    Basta con la morale e l'etica di parte assurta ad etica e morale di tutti.
    Basta con le verità rivelate.
    Preti, politici, giudici, giornalisti, e pensatori e filosofi vari, lasciateci nascere, vivere , e morire come ci pare siamo noi i padroni della nostra vita e della nostra morte, siamo noi i padroni del nostro modo di pensare. Se uno è cattolico, è giusto che segua i precetti del suo credo, così è se uno è islamico o buddista o ebreo, basta che con i loro credo non intacchino le libertà fondamentali di tutti gli altri, basta che i loro credo non diventino i credo di tutti per legge.

    RispondiElimina
  39. ci sono le foto, credo a tutto ciò che hai scritto, e comunque: non ci posso credere

    è la stessa ignoranza crassa - e lo dico con cognizione di causa, essendo un tecnico - dell'onorevole Volontè, che a proposito del piccolo Davide, nato con la sdr. di Potter, disse che da grande avrebbe potuto avere un trapianto di reni

    singolare, per uno nato senza reni e con notevoli altre malformazioni congenite, essere sottoposto a un "trapianto" (cosa gli si espianta? la magica macchina del Paese che non c'è e che lo terrà in vita per diversi lustri?)

    davvero, non ci posso credere, è una vergogna: sono gli stessi che tuonano contro le cellule staminali

    vergogna e ancora vergogna

    RispondiElimina
  40. E se Eluana, cosa non improbabile, fosse cosciente e volesse vivere? Se anche lei avesse trovato in quella situazione un motivo per vivere?
    Io penso che anche la sofferenza non capita per caso e la vera forza sta nell'affrontarla scoprendo che non sei solo.

    RispondiElimina
  41. è un'idecenza ,come al solito ,in questo nostro paese che la classe dirigente ( e parlo non solo della destra al governo ma anche della sinistra, se ancora così la si può definire , che non ha fatto nulla quando nere a nella possibilità )sfruttino determinati accadimenti per fare propaganda !!!!!
    per quanto concerne le bottiglie d'acqua e le pagnotte ( viste in TV io sono di Roma ) vorrei sapere se chi le ha deposte fosse disposto a fare lo stesso
    ( donarle )per chi sbarca clandestino a lampedusa ....!!!!!
    Cristiani solo x comodo questa è la verità !!!

    RispondiElimina