Pagine

venerdì 15 aprile 2011

Vittorio è stato trovato assassinato

In memoria di Vittorio Arrigoni
Il suo corpo è stato trovato in una casa dopo un blitz delle forze di sicurezza del governo di Hamas che dichiarano: "E' stato soffocato". Arrestati due membri del gruppo di ultra radicali salafiti legati ad Al Qaeda. Accusavano il nostro connazionale di "diffondere i vizi occidentali". Non rispettato l'ultimatum.


- Qui Lecco Libera ha indetto un presidio per sabato 16 aprile (pagina su facebook) alle ore 16 in piazza Garibaldi a Lecco.


- Su PeaceReporter come lo hanno ritrovato.

[La foto è di Andrea Zanzini, che ringrazio. Scattata a Gaza nel gennaio 2009]

Per ricordare Vik i collettivi e le associazioni di solidarietà con i palestinesi hanno convocato manifestazioni in tutta Italia.

- A Roma alle 16 al Colosseo.

- A Milano alle 16 a Piazza del Duomo

- A Genova dalle ore 16 in Via Roma

- A Brindisi alle 16 a Piazza Vittoria

- A Rimini alle 16 a Piazza Cavour

- A Lecco alle 16 a Piazza Garibaldi

- A Torino alle 16 in Piazza Castello angolo via Garibaldi.

- A Napoli alle 17 davanti alla Prefettura Via Galileo Ferraris.

Promotori:
Associazione Palestinesi in Italia - Forum Palestina - Freedom Flotilla Italia - Comunità Palestinese di Roma e del Lazio - Popolo Viola - Unione Sindacale di Base - Unione Democratica Arabo Palestinese - Comitato con la Palestina nel Cuore - Comitato per non dimenticare Sabra e Chatila - Radio Città Aperta - Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos (Campi Bisenzio) - Comitato Palestina Bologna - Comitato di Solidarietà con il Popolo Palestinese di Torino - Gruppi di appoggio alla Palestina (Parma) - Collettivo Politico Fanon (Napoli) - Collettivo Autorganizzato Universitario di Napoli - Italia dei Valori - Partito dei Comunisti Italiani - Partito della Rifondazione Comunista - Rete dei Comunisti - Comitato Ricordare la Nakba (Torino) - C. S. O. A. Askatasuna (Torino) - Net Antagonista Torinese - C. S. O. A. Murazzi (Torino) - C. U. A. Torino - Area Antagonista Ska Officina (Napoli) - Coordinamento 2° Policlinico (Napoli) - Coordinamento di Solidarietà con la Palestina (Napoli)


Milano, piazza Duomo questo pomeriggio
Tanta rabbia, senso profondo di impotenza, lacrime mal trattenute, grande commozione.
In memoria di Vittorio Arrigoni

In memoria di Vittorio Arrigoni

In memoria di Vittorio Arrigoni

In memoria di Vittorio Arrigoni

In memoria di Vittorio Arrigoni






Technorati Tags: , , ,

40 commenti:

  1. ho sentito la notizia mezz'ora fa...tanta tristezza e rabbia

    RispondiElimina
  2. "La brutta sensazione che mi angosciava ieri,ha avuto ragione d'essere.
    L'ho condivisa con alcuni amici blogger,ma questo non è servito.Sperare e preghiere,non ha dato i suoi frutti,ciao Vittorio,di certo ora sei in un posto migliore che non questo mondo di M"

    RispondiElimina
  3. Siamo impotenti davanti a queste cose. Quanta rabbia.

    RispondiElimina
  4. rabbia, dolore, tristezza... ogni parole non basterebbe

    RispondiElimina
  5. Insieme allo sgomento, al dolore e alla rabbia, l'amara consolazione nel pensare che ancora esistono italiani di cui andar fieri.

    RispondiElimina
  6. La mia commozione per la morte di un Uomo!

    RispondiElimina
  7. Non riesco a fermare le lacrime.
    Addio hermano.

    RispondiElimina
  8. Ma vaffanculo, porca puttana, con tutto il cuore e con tutta l'incazzatura possibile di questo mondo, vaffanculo! Un mio amico mi ha scritto oggi una mail, chiudendo con questa frase "attendiamoci il solito idiota che dica: 'se l'era cercata' (cercandosela a sua volta come in una catenza infinita di sordida pazzia umana)"...se quest'idiota, o meglio, questi idioti, esistono, come credo, allora per loro il vaffanculo raddoppia!
    GRAZIE ALBERTO!

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Tristissimo epilogo di questa assurda vicenda.

    RispondiElimina
  11. Ho saputo della morte di Vittorio questa mattina leggendo il tuo blog. Quanta tristezza. :(

    un caro pensiero

    RispondiElimina
  12. Il mio augurio è che il vento rivoluzionario che spira in nordafrica si estenda in medio oriente e i palestinesi trovino la forza di opporsi

    RispondiElimina
  13. Il commento lo diede già Lucrezio, qualche millennio fa (I secolo a.C.):

    Religio peperit scelerosa atque impia facta...

    Tantum religio potuit suadere malorum...

    E lui era andato lì per aiutarli, per stare dalla loro parte... No, non se l'era cercata, perché non tutti i palestinesi sono così (e non tutti gli israeriani sono così, e nemmeno tutti i libici sono così, e nemmeno tutti gli italiani - purtroppo - sono come Vittorio...)

    RispondiElimina
  14. Rabbia, tristezza, ma anche voglia di non disperdere quello che ci ha insegnato.

    RispondiElimina
  15. Da oggi tutte le persone generose e di gran cuore hanno un esempio in meno da ammirare ed un ricordo in più da custodire.

    Ciao Vik!

    RispondiElimina
  16. il suo "restiamo umani" è un messaggio indelebile

    RIP, Vittorio.

    RispondiElimina
  17. Il mondo non è mai dei giusti.

    RispondiElimina
  18. Che senso ha assassinare un volontario? Di qualunque ideologia o religione siano i suoi assassini che male può aver fatto un ragazzo cosi?

    RispondiElimina
  19. Tristezza e tanta rabbia, sì.
    Ripeterei il commento di Nico!

    Ciao Vik

    g

    RispondiElimina
  20. sconcerto ed enorme, enorme tristezza

    RispondiElimina
  21. Ho aggiunto delle foto scattate questo pomeriggio in piazza Duomo.

    RispondiElimina
  22. Sappiamo chi ha ucciso Vick-
    accertare- perchè i politici ripetono
    gli stessi concetti con le medesime parole?.Togliere il denaro agli assassini-vediamo bene come lo usano.
    Usa.supportano Israele -
    Ma si che lo sappiamo-
    Egill

    RispondiElimina
  23. questi assassini si fermano solo con una politica di fermezza, vanno eliminati, utilizzando i metodi che a noi ci fanno storcere la bocca, le parole non fanno breccia in quel delirio che oramai è l'islamismo wabanita. finanziato da miliardi di dollari si pone l'obbiettivo di destabilizzare quell'area e rendere insicuro l'Occidente. i primi nemici del popolo Palestinese sono gli Arabi stessi, quelli che impedirono ai Palestinesi di crearsi uno stato nel 1948.. ricordate settembre nero nel 1970? il primo sterminatore di palestinesi fu Hassan di Giordania.. altro che Israele.. mi dispiace ma persiste un sentimento anti israeliano che è nel contempo anti giudaico in quelle organizzazioni che tanto si prodigano per la pace in quella tormentata area.
    Maistretu

    RispondiElimina
  24. Maistretu farneticante. Prof c.e.g. traduci.

    RispondiElimina
  25. Fuori sede e con una connessione ballerina, ho appena letto la notizia...sto facendo fatica ad elaborare. Sono annichilita.

    RispondiElimina
  26. santograal16/4/11 08:50

    Il commento più giusto l'ha fatto Mentana nel corso del suo TG. Ognuno ha le sue idee, che vanno sempre rispettate; tanto di cappello ad Arrigoni ed alla mamma, che ha usato parole veramente equilibrate e sagge.
    Questa mattina il Giornale dimostra ancora una volta di essere ben poco umano, giungendo a scrivere in bella vista che Arrigoni era un nemico di Israele, altro che umanitario...
    Non c'è più rispetto per nessuno. Quelle scritte BR contro i giudici, poi...
    Dove andremo a finire?

    RispondiElimina
  27. dolore sgomento...che torni la speranza di ritrovata Umanità

    RispondiElimina
  28. Con centomila uomini così ci sarebbe già la pace e la giustizia sulla terra.

    RispondiElimina
  29. è sempre più difficile restare umani

    RispondiElimina
  30. la pulce Lehner ha sproloquiato,che schifo,ragazzi al peggio non c'è mai fine

    RispondiElimina
  31. @ Silla

    La religione generò azioni scellerate ed empie...

    A tali misfatti potè indurre la religione...

    In questa sezione Lucrezio espone gli errori commessi in nome della religione tramite l’esempio del sacrificio di Ifigenia.
    La dea Artemide, offesa da Agamennone, il capo dell’esercito greco, per l’uccisione di una cerva a lei sacra, ostacolava la partenza dei Greci. L’indovino Calcante aveva rivelato la necessità di ingraziarsi la dea con il sacrificio di una fanciulla per poter salpare verso Troia. Ifigenia, figlia di Agamennone, viene chiamata al campo con il pretesto del matrimonio con Achille e poi sacrificata per pacificare l’ira di Artemide ed indurla ad inviare venti favorevoli alla partenza. Lucrezio segue la versione più cruenta del mito, secondo cui Ifigenia venne davvero sacrificata per placare l’ira della dea, e non sostituita all’ultimo momento con una cerva. È una doppia empietà: commettere un delitto per obbedire ad una superstizione vana e feroce e per portare la guerra. Il sacrificio di Ifigenia nell’antichità classica ha ispirato l’arte drammatica (ricordiamo l’Agamennone di Eschilo, vv. 199-248 e l’Ifigenia in Aulide di Euripide, vv. 1100 ss.) e le arti figurative (una famosa pittura di Timante che raffigurava il sacrificio di Ifigenia è menzionata da Cicerone nell’Orator 74).

    RispondiElimina
  32. @ c.e.g.
    grazie. A nome di tutti.

    RispondiElimina
  33. https://www.youtube.com/watch?v=accVaUvaRnA&feature=player_embedded#at=24

    RispondiElimina
  34. Sono sgomenta, e mi unisco a tutti, tutti voi nel ricordo di questo straordinario ragazzo.

    Laura Montingelli
    Milano

    RispondiElimina
  35. Avrei potuto conoscerlo di persona a Maggio, avrei potuto stringergli la mano, avrei potuto ascoltare dalla sua viva voce tutto ciò che ho sentito dire, avrei potuto abbracciare il mio amico L. che ora è lì e che lo avrebbe accompagnato nella sede dell'associazione… avrei… :(

    RispondiElimina