Pagine

lunedì 14 novembre 2011

Il tritacarne

Bye bye president

Lo dico non lo dico? Lo dico non lo dico? Lo dico. I pubblicitari sono tutti figli di buona donna. Ecco l'ho detto.

Pagina apparsa oggi su vari quotidiani nazionali.

29 commenti:

  1. fanno soldi con qualunque cosa gli capiti, più che figli di buona donna sono loro la buona donna.

    RispondiElimina
  2. scusa, ma questa signorina ha più o meno di 18 anni???? se ne ha di più non interessa...
    ;-) scherzo!

    RispondiElimina
  3. ecco perchè bisogna essere duri, senza sconti o paure, semplicemente spietati Calvinisticamente parlando.
    Maistretu

    RispondiElimina
  4. Sono degli avvoltoi, non guardano in faccia a nessuno.

    Bella topina comunque. :P

    Ciao Alberto. :)

    RispondiElimina
  5. ma non ho capito se è una presa in giro. in ogni caso di cattivo gusto.

    RispondiElimina
  6. confermo :)

    (l'importante è che non diventi un TRITACANE: sia per l'affetto che mi ispira quell'innocente e incolpevole bestiola, sia per la simpatia e la stima che provo per Cane... Alberto. :D)

    RispondiElimina
  7. Mi sembra proprio una pisciata fuori dal vaso. E non credo neppure che metta in buona luce l'azienda... mah!

    RispondiElimina
  8. Se volevano fare gli spiritosi non ci sono riusciti. Anzi, è proprio di cattivo gusto.

    RispondiElimina
  9. Beh.... ho visto pubblicità peggiori. Anche io odio la pubblicità, ma a volte mi fa tenerezza, riesco a identificarmi con il concetto o con lo spot (specie per le vecchie pubblicità)

    RispondiElimina
  10. bisognerebbe chiedere dove erano negli ultimi 17 anni...

    RispondiElimina
  11. Sfruttano tutte le occasioni..

    RispondiElimina
  12. e diciamolo una buona volta! :-D
    (p.s. sempre buone donne, è un'ingiustizia però...)

    RispondiElimina
  13. Proprio non c'è scampo...

    RispondiElimina
  14. Anche dopo le dimissione non ci si ferma con l'idolatria finto contraria. A fuori di nominarlo, i "nemici" sarebbero capaci di riportarlo ad un nuovo mandato, a costo di cambiare forma di governo.

    "... purché se ne parli"

    RispondiElimina
  15. anche quella di Ryanair non era male :)

    RispondiElimina
  16. Ma questa pubblicità parla veramente del Nostro? Come hanno fatto, da sabato, a idearla, stamparla, diffonderla?
    Non sarà conme quando qualcuno disse che Dante aveva previsto l'alleanza di Veltroni ("... infin che il Veltro / Verrà che la farà morir con doglia") e l'Italia dei Valori quando scrisse: "Collega fu a mantener la barca / Di Pietro in alto mar per dritto segno"?

    RispondiElimina
  17. Insomma, finalmente nei hai preso atto ;-))

    @ Antonio
    Secondo me sono "ermafroditi", mostrano la parte a seconda del committente ;-))

    RispondiElimina
  18. Che vergogna. Si usa e si abusa di ogni cosa, nel bene e nel male.

    RispondiElimina
  19. Questo, in tanti, troppi ambienti, é sempre il paese di Maramaldo.

    RispondiElimina
  20. La pubblicità è come la politica, abbiamo quella che ci meritiamo.

    RispondiElimina
  21. Personalmente non trovo di buon gusto nemmeno la stessa linea di biancheria pubblicizzata.
    Povero canino!

    RispondiElimina
  22. Sono pienamente d'accordo con Lorenzo!

    RispondiElimina
  23. Carina trovata pubblicitaria

    RispondiElimina

Non fate commenti come "Anonimo". Andate su Nome/URL. Inserite il vostro nickname nel campo "nome", se non avete un blog/sito lasciate vuoto il campo URL.