Pagine

domenica 9 maggio 2010

Marco Ballestra è disposto a un confronto col sindaco di Ventimiglia

Marco Ballestra
Marco Ballestra

Ieri, poco dopo essere arrivato al paesello, ero a bere un pastis dal Piombo (il bar dove si svolge il romanzo Islabonita di Nico Orengo) quando, con la solita scherzosa irruenza è entrato l'amico Marco Ballestra ancora in tuta da apicultore. Il blogger di Ventimiglia sta rischiando salato per i danni che il sindaco Gaetano Scullino ha chiesto come risarcimento per una lunga serie di post ritenuti offensivi.

Marco ha dichiarato di fronte a tutti che è disposto a sedersi a un tavolo in territorio neutrale, potrebbe essere proprio a Isolabona dal Piombo. Lui da una parte e dall'altra Gaetano Scullino, io in mezzo a fare da moderatore. Se verrà firmata una pace potrebbe concludersi con una cena a base di brandacujun e coda di stoccafisso ripiena. Io sono qui, disponibile. Un fatto del genere rimbalzerebbe in un baleno sui blog e ne parlerebbero senz'altro i giornali nazionali. Sarebbe un bel gesto, da entrambe le parti, apprezzato ancora di più visti i tempi non proprio gentili che ci tocca vivere.

Riporto da ImperiaParla il testo sull'argomento scritto con la solita verve dall'amico Angelo Amoretti.
Marco Ballestra, tenutario del blog Alzalatesta.net dovrà rispondere in tribunale di 343 insulti contenuti in 200 pagine di citazione.
Marco è stato querelato dal sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino, secondo cui il blogger avrebbe tra l’altro dato al mondo intero "un’immagine totalmente negativa e distorta del nostro territorio, per nulla rispondente alla realtà, come loro stessi [ventimigliesi che vivono e lavorano fuori città nda] si rendono conto, ogni volta che tornano in vacanza o nelle festività a Ventimiglia".

Cioè, se io sono un Ventimigliese che vive a Shangai, per dire, e leggo il blog di Marco, e a Natale torno per le feste nella mia città natìa, la prima cosa che dico appena metto piede a terra è: "Ma che cazzo dice, Marco?!! Qui mi pare che vada tutto bene: le macchine vanno a destra, al rosso si fermano, la luce c’è, l’acqua pure. Cosa diavolo non andrà bene a Ventimiglia?"
E poi me ne torno felice e contento a Shangai.

Anche il direttore generale Marco Prestileo, il segretario generale Achille Maccapani e il dirigente della ripartizione affari generali Armando Bosio, hanno querelato Marco. Non so perché, mi vengono in mente i quattro dell’Apocalisse.

C’è un piccolo dettaglio: per via di quel 343 è stato richiesto un risarcimento di 5 milioni di euro: quanto quasi 3 mezzanini e mezzo in via del Fagutale 2 a Roma.
Per quanto riguarda gli sghei, la giunta comunale ha già previsto la loro integrale destinazione per i servizi sociali della città di Ventimiglia. Onde per cui, nel caso Marco venisse condannato, probabilmente avremo i servizi sociali ventimigliesi più sciccosi della provincia.


Marco Ballestra

27 commenti:

  1. Cioè, con quei soldi comprano i vestiti all'assessore ai Servizi Sociali ? Questo intendi per sciccosi? Sono un sacco di soldi... chissà quante scarpe, speriamo che non piova.

    RispondiElimina
  2. La notizia è rimbalzata su sanremonews, qui.

    RispondiElimina
  3. Marco dovrebbe affrontare le sue battaglie con un minimo di pragmatismo, intanto deve mettersi a posto la sua saracinesca dell'acqua del consorzio irriguo alto moro che attualmemte riversa l'acqua contro il muro di una casa..
    il resto è un sogno.
    Baruffa

    RispondiElimina
  4. Scullino, se vuole, sa essere sportivo e potrebbe accettare la proposta.
    Anch'io, in seguito ad una querela, feci la stessa proposta all'avvocato del querelante: quest'ultimo non accettò la proposta e di quella citazione, però, non ne seppi più nulla...

    RispondiElimina
  5. Speriamo che il sindaco accetti... Andar per tribunali e sempre una rogna e le incognite sono tantissime :-(

    RispondiElimina
  6. confrontarsi.....Scullino non lo farà mai.
    Lo ha sempre rifutato perchè sa di perdere.
    E' "tutto chiacchiere e distintivo" come direbbe Al .....

    RispondiElimina
  7. Marco Ballestra9/5/10 23:14

    Baruffa, hai mille volte ragione!
    Domani salgo a ripararlo

    RispondiElimina
  8. Senza nemmeno conoscere i fatti nel dettaglio, mi limito nel dire che Marco deve essere peggio delle sue api.

    RispondiElimina
  9. gian paolo9/5/10 23:44

    Bello questo Marco in abito da monaco (2a foto)!

    RispondiElimina
  10. Non conosco il Sig. Scullino né le sue api. Ma così, per istinto, trovo simpatico chi entra in urto con il potere costituito. Ho l'impressione che lavori anche per me.Un caro augurio quindi al Sig. Scullino e una pernacchia potenti.

    RispondiElimina
  11. Scullino, già Consigliere Regionale onnipresente, gran stringitore di mani, è, a modo suo, "vicino alla gente", la faccia popolare (e persino popolaresca) dello scajolismo. Tuttavia questa sua "modalità" non è che un metodo per ottenere e conservare il potere - che poi si gestisce al solito modo, tra favori ai soliti noti, consulenze, appalti, lavori non necessari (e impattanti sull'ambiente) ma utili a foraggiare qualcuno...
    E, comunque, lo stile PDL viene tutto fuori nel dire che vi sono libri (Gomorra) o film (Draquila della Dandini) o blog (Ballestra) che, raccontando certe cose, danneggiano l'immagine di un posto. Ossia, non danneggia chi fa le porcate, ma chi lo dice...
    Purtroppo, questi metodi non sono solo del PDL, ed è questo che dà particolarmente fastidio.

    RispondiElimina
  12. Chissà se il Sindaco sarà d'accordo o magari invece vorrà evitare il confronto diretto per non perderlo.... Temo che non andrà lontano per ora in Tribunale. Certo che se passa quel 50 bis approvato al Senato..... poveri noi.

    RispondiElimina
  13. Rettifica: laddove è scritto Scullino è da intendere Marco Balestra. Quindi gli auguri sono rivolti a quest'ultimo. Le pernacchie, invece, sono dirette a tutti coloro che usano il potere, piccolo o grande che sia, per vessare il prossimo.
    Chiedendo scusa per la confusione sui nomi, saluto caramente chi ospita i miei commenti e chi li legge.

    RispondiElimina
  14. Povero mondo, i servizi sociali sciccosi passeranno un pò di soldi anche ai comuni vicini? Nel caso in cui finisca male si potrebbe organizzare una bella giornata blogger per raccogliere fondi e pagare

    RispondiElimina
  15. Mi associo alla proposta di Trippi

    RispondiElimina
  16. @Kaufmann, la prima risposta é...per sempre.
    @Baruffa, l'acqua non cola e domani metto il tappo.
    Le mie api sono molto nervose ma rustiche.
    Oggi a Pigna ci hanno foracchiato.
    Appena posso vi mando due foto.
    Ciao da Tanoland

    RispondiElimina
  17. @Flaubert Scullino ci sà fare e le consorterie pesano come magigni

    RispondiElimina
  18. @Kaufamnn
    Ballestra si scrive con due elle, come balle.
    Se sbagli ancora ti trascino in tribunale e ti chiedo 5.050.000/00 euri.
    Ne esco con una plusvalenza di 50.000/00 belli tondi

    RispondiElimina
  19. Premetto che ho la fortuna di lavorare in un giornale che ci assiste in caso di querele (ma una delle prime cose che si imparano facendo il giornalista è quella di evitare di prenderle). Detto ciò, l'ipotesi di un confronto da chiudersi con una stretta di mano e una cena mi provoca una terribile allergia cutanea. Credo che sarebbe più dignitoso per tutti tenere le rispettive posizioni. I tarallucci e vino sono il menù preferito dagli italiani e sarebbe ora di passare ad un'altra dieta. Non è questione di fare delle guerre sante ma solo di coerenza. Se denuncio quelle che ritengo delle malefatte chi è accusato potrà replicare direttamente sul mio giornale, blog, televisione, oppure rivolgersi ad un legale.Specie per quello che sta accadendo in una zona come quella di Ventimiglia, che non è Paperopoli.
    Oppure era tutto uno scherzo, una goliardata. Detto ciò mi rendo conto della pressione che viene esercitata sull'amico Marco Balestra, che forse andrebbe aiutato di più, magari condividendo,se non nei toni, almeno nel merito le sue battaglie. Tutto questo mio pippone in realtà dovrebbe forse chiarirmi e chiarirci le idee su cosa debba essere un blog, come vada gestito, il suo impatto e soprattutto cosa rappresenti rispetto all'informazione. Io non l'ho ancora capito bene, non so voi.
    saluti a tutti
    marco preve
    http://preve.blogautore.repubblica.it/

    RispondiElimina
  20. L'ho già scritto nel blog di Ed e rilancio qui il mio quesito: non è che dopo i recenti tagli di Ici ed altro questa delle azioni legali sia l'unica via rimasta ai comuni per fare cassa???
    Spero che il sindaco torni sui suoi passi, in caso contrario mi offro disponibile ad una campagna di diffusione massiccia della notizia per tutti i canali disponibili.

    RispondiElimina
  21. @Marco Preve
    Effettivamente, così come l'ho scritto, sembra che ci sia l'aspirazione a far finire la vicenda a tarallucci e vino. Mi ha indotto a parlare di cibo Marco, con i suoi soliti scherzi. Non sarà così, non credo.

    RispondiElimina
  22. Caro Marco (Preve)
    L'amico Alberto (Cane) mi ha intervistato di fronte ad un testo di pizza fumante che solo dal Piombo puoi mangiare.
    In prima battuta, gli ho dichiarato il mio assoluto pentimento.
    In seconda, con la pizza che croccava sotto le mandibole, gli ho proposto l'incontro in zona neutra con mangiata finale.
    Stai tranquillo.
    Sono soltanto molto stanco.
    Il mio lavoro si svolge male sotto un tempo inclemente.
    Una fastidiosa allergia non aiuta di certo.
    Ho proposto la ripresa televisiva del dibattito.
    Sugli eccessi che ho scritto sono consapevole e capisco che ho esagerato.
    Di fatto, mi sono già scusato pubblicamente.
    Il censurarli,, mi parebbe una profanazione di un qualcosa che comunque va letto e assaporato nella sua interezza.
    Sarebbe un po' come ricoprire le nudità in un dipinto del rinascimento.
    Stai tranquillo, per la crostata con questi signori non c'é possibilità.
    Non verranno mai ad un confronto e se un giorno dovessi essere consigliere comunale, me li mangerei.
    Un fatto:
    La scuola elementare di via del Capo a Ventimiglia alta é a rischio crollo strutturale.
    Lo hanno detto i tecnici del comune.
    Sono previsti lavori di consolidamento per 1.1 mil di euro.
    In attesa di mettere in sicurezza i bambini, le maestre, i bidelli, le auto che circolano nella strada sottostante, il sindaco Scullino, attraverso la scatola impenetrabile della municipalizzata Civitas, ha dato un appalto al fidanzato della sua segretaria, il costruttore Olimpio Lanteri di Ospedaletti, per 65.000 euro, per far sparire le fessure e dargli una bella mano tinta.
    Ottimismo, sempre.
    Con stima, Marco Ballestra

    RispondiElimina
  23. @Alberto, tu hai riportato fedelmente la mia proposta.
    Hai fatto bene.
    Questo dibatito testimonia la buona frequentazione di questo blog.
    A me, parrebbe corretto che qualcuno dell'Amministrazione si pronunciasse.
    Il Segretario (Generale) Achille Maccapani é un ottimo scrittore e ci legge entrambi con cura.
    E' anche capitato che un suo clone scrivesse su ImperiaParla, Genduso Sindaco e Sanremonews firmandosi Ventimigliese Stanco (non mi chiedere quale dei due sia il cognome) e Franco Di Stefano.
    Nota bene che si tratta di una inversione di un personaggio reale:Stefano di Franco.
    Un mio amico che allo Studio Legale Aquarone si é svenato, nel tentativo di far fronte agli abusi del sindaco e della sua corte.
    Lo hanno praticamente rovinato.
    Egli ha avuto una figlia disabile e dallo stress di queste cause in serie, ci ha guadagnato la separazione dalla moglie.
    Stefano é una persona che non si meritava questo accanimento nei suoi riguardi

    RispondiElimina
  24. Gli ultimi due interventi sono i miei.Grazie per l'attenzione.
    Marco Ballestra

    RispondiElimina
  25. Caro Marco BaLLestra, con due elle. La mia confusione, dovuta anche alla stanchezza, è solo sui nomi e non certo sulla sostanza della questione. Abbiamo a che fare con un potere la cui arroganza vomitevole ha superato i limiti dell'umana sopportazione e mi viene da piangere se penso che il peggio deve ancora arrivare. Sto sempre testardamente dalla parte dei vessati. E su questo non c'è alcuna confusione. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  26. Caro Kaufmann, leggi il post di oggi su www.beveraedintorni.com ed avrai la possibilità di aggiungere un'altra riflessione amara al tuo album di famiglia.
    Un'occasione del genere alla Procura di Sanremo per entrare nei meccanismi della municipalizzata Civitas , non capiterà mai piu'.
    Pensi che la coglieranno?
    Hai una toga rossa che abbia voglia di insediarsi in riviera?

    RispondiElimina
  27. due uguali sono simili ad un terzo, domandatevi se potete essere uguali e poi cercatte il terzo.

    RispondiElimina

Per una questione di valanghe di spam sono stato costretto a non permettere più commenti anonimi. Dopo un po' vedrò.