Pagine

martedì 17 maggio 2011

Elezioni a Milano




*********************
Sono contento, ci mancherebbe, per il risultato del primo tempo andato oltre ogni aspettativa. Ci aspetta ora il secondo, tutto da giocare, che deciderà la partita. Ci dobbiamo mettere le nostre energie migliori per difenderci dai colpi bassi e contrattaccare. Una prima bella slèppa (in milanese sonoro schiaffone) ha rintronato Berlusconi che non si è ancora ripreso. Ma per il definitivo ko che lo tramortisca dobbiamo espandere il nostro entusiasmo in ogni luogo e far vedere, quasi sentire con mano, che un nuovo vento sta soffiando.



35 commenti:

  1. Mi preoccupa che Mr. B in 15gg ha tempo di comprarsi anche i voti della Svizzera italiana... :-/
    Speriamo bene, se c'è bisogno di aiuto ricordatevi sempre che qui a Trieste di 'vento' ce ne intendiamo ;-)

    RispondiElimina
  2. c'è luce, c'è luce !!!!
    daje albe', è la volta bbona...

    RispondiElimina
  3. Avanti con cautela, senza fare passi falsi proprio adesso e preparati ai colpi di coda di Berlusconi che potrebbero essere devastanti.
    E' strana la sensazione di euforia trattenuta un po' per questo timore e un po' per la persa abitudine di godersi la vittoria che provo in queste ore.

    RispondiElimina
  4. Per ragioni scaramantiche non voglio dire cosa spero.
    Intanto questo risultato è stato fantastico.
    Mi è piaciuto anche quello di Gallarate e di Varese.

    RispondiElimina
  5. Vero Alberto la lotta continua e la speranza pure, oggi è un giorno magnifico e il secondo tempo va giocato molto bene, ma la vittoria rimane ed è un punto dal quale deve ripartire la ricostruzione del paese naturalmente guardando a sinistra e lasciando perdere i finiani
    un saluto

    RispondiElimina
  6. Intanto oggi mi godo questo risultato e quello sardo sul nucleare da domani inizierò a sperare che le carte in tavola non cambino.

    RispondiElimina
  7. finalmente e che tsunami sia per B.

    RispondiElimina
  8. purtroppo sono d'accordo con l'analisi che viene fatta oggi sul Corriere da Albertini, che milano la conosce bene. Quelli che hanno votato altrove per protesta (la Moratti è davvero improponibile, non ha fatto niente per i cittadini e la città, lo sappiamo bene noi che a Milano ci abitiamo!!) o per dare una lezione a Berlusconi temo voteranno comunque per la sig.ra bricchetto e i suoi amici bricconi. Per questo è importante non dare neinte per scontato e non cantare vittoria.

    RispondiElimina
  9. Letizia e Silvio fuori dalle palle!

    RispondiElimina
  10. Repubblica di oggi:
    Milano, la sconfitta di Berlusconi.
    Questo titolo lo aspettavo da tanto.
    Un sentito grazie ai milanesi.

    RispondiElimina
  11. Alleluja!!! W Alberto!!

    "...dobbiamo espandere il nostro entusiasmo..."
    Ma perché altrove leggo che da questo sano ottimismo non ci si deve far trascinare? Faber fortunae suae, dicevano una volta: e la speranza di un futuro migliore può essere contagiosa!
    A-ri-bravo!!

    RispondiElimina
  12. A Milano e ai Milanesi qui presenti e non presenti, un enorme grazie da tutti noi che crediamo in un paese civile, democraticamente normale e tollerante.
    Ciao Alberto, ottima serata a tutti

    RispondiElimina
  13. Non bisogna mollare la presa, ma questo risultato, insieme alla consultazione sarda è davvero straordinario. E ci metto anche De Magistris che sbaraglia il candidato pd.

    RispondiElimina
  14. Ciao Alberto e buona serata!

    La "sberla", come si dice a Roma, lo ha talmente rintronato che oggi era il grande assente alla conferenza stampa del pdl! Ha mandato i suoi tirapiedi che, come non notarlo, si sono arrampicati sugli specchi pur di negare l'evidenza!

    Gran bel fine settimana, caro Alberto! L'inizio della fine di un'epoca buia!

    Dai sardi con il loro referendum sul nucleare, a Bologna e Torino aggiudicate al primo colpo, dai "grillini" che sono la vera rivelazione alla misera figura di un "terzo polo" poco credibile... più scorro i dati delle elezioni e più sorrido!

    Si, possiamo e dobbiamo concludere, aggiudicandoci anche il "resto"!!!!

    RispondiElimina
  15. Hai fatto bene a postare le vignette, domani ne scarico un paio anch'io sulla sciura.

    Ma come mi sento bene, ma di un bene...Alberto, non è impossibile, è fattibile ;-))

    RispondiElimina
  16. Mi pare che ci sia una gran voglia di cambiare che va assecondata e soprattutto riempita di contenuti sociali e solidali.
    ciao

    RispondiElimina
  17. D'accordissimo con te, Alberto.

    RispondiElimina
  18. Alberto mi sa che si erano spaventati per il tuo post precedente e così ti hanno preso sul serio...(scappo in giardino a invasare le talee!)

    RispondiElimina
  19. E' l'ultima speranza, dopodiché ci resta solo il suicidio di massa..

    RispondiElimina
  20. Noi, a Torino, stiamo preparando la festa per venerdi sera. Piero Franco Rodolfo I° ha detto di tenere da parte un pò di pintoni e salami. Perchè, se tra quindici giorni Pisapia dovesse......., veniamo tutti a Milano.

    RispondiElimina
  21. Saranno due settimane durissime, io tengo incrociate le dita, voi che siete lì, tenete i sensi accessi, succederà di tutto :(

    RispondiElimina
  22. Come Trippi, penso che non bisogna dare niente per scontato. Ma vi chiedo, voi che state a Milano, di fare tutto il possibile, ed anche qualcosa in più. L'occasione è quella giusta, e ne va il futuro di tutti. Ed anche la dignità di una nazione, ora, dipende da Milano - ed anche un po' da Napoli. Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  23. al, ieri ho comprato la repubblica, e mi ero proprio scordata delle elezioni, perchè dovevo fare una cosa importante, e poi tanto alle nostre provinciali il pd ha fatto tipo il 64% (così mi dicono), e me l'aspettavo.
    E niente, compro la repubblica, vedo sta notiziona, esulto in edicola. e ti ho pensato, visto il post precedente. abbracci! la luce in fondo al tunnel?

    RispondiElimina
  24. Diciamolo sottovoce, ma una piccola fiammella di speranza ancora c'è...

    RispondiElimina
  25. scusa alberto, volevo dire che a ra la coalizione di centrosinistra ha fatto il 62% e non ovviamente il pd da solo (lo leggo su settesere.it).

    RispondiElimina
  26. un pezzo di strada è stato fatto, ora bisogna consolidare il risultato, e perciò bisogna smetterla con gli spacca capelli in quattro, bisogna lavorare sul programma, pochi punti, ma che possano traghettarci fuori da questo merdaio berlusconiano. non sarà facile, ma c'è urgente bisogno di aria pulita.
    forza Pisapia e buon tempo a tutti!
    Maistretu

    RispondiElimina
  27. c.e.g: noi più che andare a votare e parlare, parlare, parlare che possiamo fare? Dal mio minisondaggio con conoscenti che hanno sempre votato a destra (tra i quali Berlusconiani pentiti) ma non hanno votato la moratti al primo turno ho ottenuto un sostanziale pareggio tra quelli che la voteranno al ballotaggio (persone di destra e estrema destra) e quelli che non voteranno proprio (ex berlusconiani)! Nessuno di questi però dice che voterà per Pisapia. Mi chiedo se i leghisti seguiranno le indicazioni di partito o faranno ancora di testa loro

    RispondiElimina
  28. @ Trippi

    Ho la vaga sensazione che la base leghista - qualunque sia l'atteggiamento ufficiale del vertice - sia piuttosto riottosa ad andare a votare la Moratti, anche perché per loro il candidato avrebbe dovuto essere Maroni (e pensano, secondo me, che con lui il risultato sarebbe stato diverso, quindi la colpa è della Moratti e di Berlusconi). Da noi, nel 1999, al secondo turno delle provinciali la Lega si apparentò ufficialmente col Polo, ma la base (opportunamente orientata da alcuni personaggi interni piuttosto emblematici, in particolare dall'allora sindaco di Acqui Terme, Bernardino Bosio) votò in maniera non trascurabile per il candidato dell'Ulivo, che vinse. Piuttosto staranno a casa, stavolta, o almeno molti di loro. E sarebbe già sufficiente. Ecco, basterebbe che tutti quelli che hanno votato Pisapia tornassero a votare; tra gli altri un po' di sbandamento ci sarà di certo. Di solito i ballottaggi si vincono proprio così... Ma speriamo bene, non so quali scongiuri fare o chi invocare se non chiedere a voi di tenere duro... e ringraziarvi, già fin d'ora, perché quel che farete lo farete anche per noi.

    RispondiElimina
  29. Finalmente una buona notizia. Io vivo in Francia e vi posso garantire che il Berlusca fa ridere un sacco di gente. Il problema è che gli italiani piangono. Forza ragazzi.

    RispondiElimina
  30. In bocca al lupo (crepi!)

    RispondiElimina
  31. Forza Alberto, forza Milano!

    RispondiElimina
  32. Godiamoci l'insperato risultato. E' stato straordinario seguire le votazioni. Sono molto grata ai milanesi di aver scelto Pisapia e aspetto la sua riconferma. Il massimo sarebbe poi la vincita di De Magistris a Napoli. Aspettiamo dunque i ballottaggi:)

    RispondiElimina
  33. Ringrazio tutti per i commenti e gli incoraggiamenti. Sono sicuro che ognuno farà la sua parte e ci metterà tutto l'impegno perché, e si sente palpabile, siamo alla vigilia di una svolta aldilà di come finiscano queste elezioni.

    Domenica ci sarà una grande festa lungo i quattro chilometri di via Padova. Sarà una maniera per dimostrare che un'altra Milano è possibile alla faccia di tutti quelli che predicano intolleranza e razzismo.

    Saranno esposte anche 26 fotografie in grande formato che ho scattato in varie scuole di italiano per stranieri. Parlano da sole, per l'impegno che traspare dai volti e dagli atteggiamenti di donne e uomini venuti a vivere qui da noi.

    Altre manifestazioni si susseguiranno in tutta la città fino all'altro sabato. Tira una bella aria.

    RispondiElimina
  34. Salve,

    siamo la redazione di Uniroma Tv. Visto l'argomento del vostro articolo, vi segnaliamo il servizio da noi realizzato in cui raccogliamo le opioni dei cittadini romani sull'esito delle recenti elezioni.

    http://www.uniroma.tv/?id=18918


    Buona giornata!
    A presto

    RispondiElimina