Pagine

mercoledì 15 gennaio 2014

Lega ignobile

lega negritudine kyenge

Non si nascondano dietro il diritto di cronaca i leghisti. Il fatto di aver pubblicato, e di continuare ogni giorno a pubblicare sul loro foglio, le uscite pubbliche del ministro Kyenge è una chiara istigazione al razzismo, viste anche tutte le belle espressioni che le sono state rivolte da "eminenti" rappresentanti del Carroccio. Non le si contesta tanto la linea politica ma il fatto di essere "negra", come dal titolo sopra, pubblicato oggi dalla Padania.

Il nuovo segretario del movimento, Matteo Salvini, lo vedrei bene col cappuccio del ku klux klan. La mutria ce l'ha. Oh se ce l'ha, e sempre di più.

10 commenti:

  1. Ah, i baluba verdi che criticano qualcun altro solo per il colore della pelle!

    RispondiElimina
  2. In un paese civile la Lega sarebbe considerata eversiva, e i suoi attivisti sarebbero sotto processo. Ma da noi prospera nella generale acquiescenza. E' di stamane la notizia che l'ex sottosegretario Iole Santelli ha dichiarato in una trasmissione mattutina "beata la ministra Kyenge, le nere non hanno bisogno di truccarsi."

    RispondiElimina
  3. Per chi non ha letto
    A Strasburgo, l’eurodeputato socialista belga Marc Tarabella striglia Matteo Salvini sulla sua scarsa presenza ai lavori del Parlamento Europeo. Tarabella, di origini italiane, si rivolge a Salvini direttamente in italiano, dandogli del «fannullone» senza usare mezzi termini.

    http://www.giornalettismo.com/archives/1302729/la-sfuriata-di-marc-tarabella-a-matteo-salvini-sei-un-fannullone/

    Un essere ignobile, leghista autentico.
    Cristiana

    RispondiElimina
  4. I capopolo della lega si fanno forti Dell' immunità parlamentare per coprire se non fomentare. Nessun magistrato può accertare se c'è reato di istigazione al l'odio razziale?

    RispondiElimina
  5. Sono penosi.
    Oltre che ottusi. Ignoranti. Vergognosi. Patetici.
    In sostanza: idioti.

    RispondiElimina
  6. Non si sapeva che qualsiasi discriminazione a causa del colore della pelle, della religione, o dell'origine etnica non è solo una forma di intolleranza irrazionale, ma anche un crimine punito dalla legge italiana? Ci siamo sbagliati?

    RispondiElimina
  7. Quello che mi lascia di stucco, tra le altre mille cose di questo Paese imbelle, è il fatto che questi possano insultare un ministro e rimanere impuniti e istituzionalmente nessuno li fermi. In un Paese che non ha fatto una piega durante il ventennio fascista per le leggi razziali, questa forse è l'ennesima dimostrazione che non siamo cambiati per nulla: memoria corta, disonesti, voltagabbana e razzisti nel profondo. Che vergogna essere italiani con certa feccia a rappresentarci..:( Forse dovrebbero guardare tutte le infamie perpetrate dai loro Bossi et similia e sparire dalla faccia della terra!

    RispondiElimina
  8. sono alla frutta, è un partito fallito di persone fallite che poteva solo finire in parlamento e soprattutto quello italiano... dimenticavo votato da persona imbarazzanti.
    Semplicemente vergognosi

    RispondiElimina