Pagine

venerdì 3 agosto 2007

Avvistamento stamattina alle sei

Giacomino Rodini
Giacomino Rodini che a Isolabona ha un negozio di alimentari, tabaccheria compresa, non è uno che dorme. Al mattino alle cinque è già in piedi a organizzare il suo commercio. Stamani, dopo aver messo a posto cassette di frutta e verdura, aver controllato che i vari frigo girassero a dovere, aver fatto l'ordine ai monopoli dei vari tipi di sigarette, si è preso un attimo di relax sul ballatoio che dà sul Nervia. Ed eccolo, l'animale gli è apparso. Nella foto indica il punto esatto. A suo dire lungo ben più di due metri, e grande come il suo poderoso polpaccio, Non in acqua, ma tra l'erba sulla riva destre del Nervia. Il tempo di rientrare in negozio per prendere il cellulare per fare un scatto ed era già sparito. Nel suo negozio non si parla d'altro. I maligni malignano: è solo per farsi pubblicità. Ma la curiosità aumenta.

da Isolabona (IM)

3 commenti:

  1. questo prima era un blog serio (anche quando si occupava di cose semiserie o facete). Ha anche fatto delle battaglie decisamente importanti. Ora ha declinato, e comprensibilmente, per il versante semiserio (o poco serio, non certo quello faceto, che almeno farebbe ridere). Che evidentemente è quello che attira di più, visto il numero dei commenti, e il numero di post dedicati al tema della biscia-anguilla mangiarane (molti di più di quelli dedicati ai vari disservizi segnalati in certe occasioni, alla linea veloce in Val Nervia, etc.)... Certo ognuno è libero di essere poco serio quando vuole, ma quando la scarsa serietà diventa pericolosa per animali o ambiente allora è meglio lasciar perdere... Gli antichi romani volevano panem et circenses e si emozionavano per i leoni, a noi basta una povera biscia d'acqua per far sensazione. Fin qui va bene. Ma quando un branco di cacciatori e pescatori di frodo vanno, per merito e segnalazione di queto blog, che ha elevato la chiaccchiera di paese e di bar a tam-tam telematico, a danneggiare un habitat e degli animali, allora non va più bene. Caro Cane, la spedizione di stanotte dovresti denunciare, non l'esistenza di una biscia.

    RispondiElimina
  2. Caro (o cara?) bibin, aspetta che la vicenda sia finita, leggi la cronaca lunedì, e credo, o almeno spero, che allora cambierai parere.
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Sempre che non si tratti di una trovata pubblicitaria, non vedo il motivo di tutto questo ambaradan... Di serpenti che possono raggiungere dimensioni sopra il metro e mezzo ce ne sono parecchi e sono anche abbastanza comuni. Il colubro lacertino è il serpente più comune lungo la fascia costiera della Liguria occidentale (da Ventimiglia ad Arenzano)è legato ad ambienti mediterranei aperti (coltivi, gariga, uliveti, etc.).I maschi possono arrivare tranquillamente a 180 cm... esitono segnalazioni di esemplari che raggiungono i 200 cm...boh....

    RispondiElimina