Pagine

lunedì 20 agosto 2007

Tre gemelli

Gemelli
I tre gemelli di Castelvittorio
Ingrandisci la foto

La curva demografica dei paesini dell'entroterra della Riviera dei Fiori è in picchiata libera, soprattutto per quelli distanti dal mare. In questo caso c'è stata una lieve planata dovuta a Lorenzo, Gabriele e Damiano. I tre gemellini di Castelvittorio (IM) che ho fotografato ieri.

8 commenti:

  1. I tre fanno ben sperare per il futuro della Liguria! ;-)

    RispondiElimina
  2. Tre figli, col tipo di vita che si fa oggi, sono un bell'impegno. Difficile che qualcuno decida deliberatamente di metterli al mondo: o sono eroi, o sono incoscienti, o credono molto nella Provvidenza di manzoniana memoria... oppure ci sono dei nonni che pensano a (quasi) tutto. Certo, tre gemelli non si scelgono, càpitano. E allora, evviva!

    RispondiElimina
  3. Benito396121/8/07 11:10

    Purtroppo i bellissimi paesi dell'entroterra non sono ben gestiti dall'amministrazione comunale (vedi soprattutto Bajardo!) e sono abbandonati dai giovani che non possono vivere senza servizi e senza lavoro!! Le campagne stanno diventando un mucchio di rovi e bisogna ringraziare i cacciatori se si trova ancora qualche sentiero pulito! Come si puo' pensare di mettere al mondo figli in questi luoghi semi-abbandonati? "SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO" e' una frase ricorrente tra gli anziani dei paesi! Meditate!!

    RispondiElimina
  4. sono d'accordo con l'amico benito3961, purtroppo a mio modesto parere ho notato nell'ultimi anni tantissimi cambiamenti nel nostro entroterra sopratutto il pochissimo impegno dei comuni che non danno speranza hai giovani costretti a trovare lavoro oltre frontiera con viaggi fino a 180 km di distanza.....

    RispondiElimina
  5. Ringraziare i cacciatori? Che orrore..gente che uccide per il piacere di farlo. bha.
    I gemellini sono molto carini ma più che frutto della provvidenza direi della stimolazione ormonale. Un saluto ad alberto che leggo sempre. Giorgia

    RispondiElimina
  6. La frase "si stava meglio quando si stava peggio" mi sembra un luogo comune trito e ritrito.... non si stava affatto meglio se si stava peggio! Pensare poi di mettere al mondo figli in questi luoghi semi-abbandonati... Ma Castelvittorio non mi sembra affatto semi-abbandonato!!!! Fossi una castelluzza mi sentirei offesa, anzi per meglio dire mi sento offesa comunque!! E' vero che i nostri sono piccoli paesini, concordo sul fatto che le famiglie non sono per niente (o pochissimo) aiutate, ma la vita da noi è ancora a misura d'uomo (o di bambino, in questo caso...) Non demonizzerei così i nostri paesi... Pensaci, benito3961: se qualcuna ha voglia di fare figli e vivere in questi luoghi semi-abbandonati, è perchè tutto sommato male non si ci sta!

    RispondiElimina
  7. Castelluzzo inside4/2/08 19:10

    Ragazzi non scherziamo....Caste' non è semi abbandonato..... E' un paese fantastico....ormai il suo livello di abitanti sta tendendo ad assestarsi, infatti dopo generazioni intere di "fuggiaschi" (tra cui mia madre...) tanti tornano o restano, e fanno figli....
    Non è che rimandendo sul mare la situazione migliora di molto....Bisogna fuggire lontano se si hanno ambizioni e non si ha appoggi....

    W Caste!!!!

    RispondiElimina
  8. Sono bellissimi, evviva le famiglie numerose!!! Sono inconscienti ed egoisti quelli che non hanno bambini per scelta!!! Scherziamo? E non parliamo del posto...perchè sarebbe meglio crescere i bambini in città? ha, ha, ha...

    RispondiElimina