Pagine

sabato 13 novembre 2010

Tiziano Terzani

Mi piaceva pensare che i problemi dell'umanità potessero essere risolti un giorno da una congiura di poeti: un piccolo gruppo si prepara a prendere le sorti del mondo perché solo dei poeti ormai, solo della gente che lascia il cuore volare, che lascia libera la propria fantasia senza la pesantezza del quotidiano, è capace di pensare diversamente. Ed è questo di cui avremmo bisogno oggi: pensare diversamente.

Tiziano Terzani
Firenze 1938
Orsigna 2004


Technorati Tags: ,

12 commenti:

  1. Le sorti del mondo affidate ai Poeti, o agli Intelligenti, o agli Onesti, o ai Buoni...
    Molto più che un'utopia: stiamo parlando di un mondo semplicemente CAPOVOLTO...

    RispondiElimina
  2. Occorre un desiderio e non un lamento per modificare in meglio la società. Penso sia questo il senso di Terzani. Poeti sono anche quelli che non hanno mai scritto una poesia ma desiderano, hanno voglia di prefigurare.
    Se ci riflettiamo un attimo, in questo periodo tutti siamo in grado di lamentarci, quando su un blog spunta una invettiva o un lamento tutti si corre ad intervenire, ciò è anche giusto, ma non basta, non apre una strada al futuro. Quando si interviene per dire come si vorrebbe la società, si immette un qualche desiderio, una prefigurazione, una possibile riforma: si rimane soli.

    RispondiElimina
  3. Ma disse Thomas Mann: "L'artista è l'ultimo a farsi illusioni
    a proposito della sua influenza sul destino degli uomini."

    RispondiElimina
  4. alberto scusa, a parte che mi vien da pensare inevitabilmente a platone, ma non ho mica compreso bene:
    ...perché solo dei poeti ormai...è capace di pensare diversamente...
    ciao!

    RispondiElimina
  5. Parole incredibilmente vere!

    RispondiElimina
  6. Pensare diversamente è un inizio, agire diversamente è un'utopia?

    RispondiElimina
  7. condivido ed integro ricordando che si può anche pensare con le mani, anzi la gente come me dell'entroterra pensa anche con le mani.
    potrebbero servire
    ciao a presto.

    RispondiElimina
  8. ho tutti i suoi libri... molti li ho letti durante un percorso difficile...e mi è stato di grandissimo aiuto.
    grazie per averlo ricordato

    RispondiElimina
  9. piace pensarlo anche a me che i poeti, gli scrittori, alcuni artisti possano risolvere i problemi del'umanità ...per ora li allieviano con la loro arte

    RispondiElimina
  10. Mi piace vedere la trasmissione di Augias delle 12e50, frequentata da gente con la mente aperta,intellettuali insomma, e mi chiedo perchè il mondo non possa essere governato da gente simile.
    Veronica

    RispondiElimina
  11. Apprezzo Terzani, ma è tutta vita (55 anni) che sento questi discorsi. Mi pare che si debba agire e vivere diversamente . Io per me lo faccio. Mi sento frustrata, impotente, insufficente, ma lo faccio lo stesso. Grazie.

    RispondiElimina