Pagine

mercoledì 5 agosto 2009

Le rondini, guai a chi ce le tocca

Portico della casa antica di via Berra a Milano

Abito in questa casa antica che ha più di cinque secoli e che qualche anno fa è diventata monumento nazionale. Ma non è un museo e noi che ci viviamo non siamo delle mummie. Eh sì, perché qualcuno aveva avanzato l'ipotesi di abbattere i nidi di rondine che, dicevano, avrebbero rovinato il soffitto di legno a cassettoni restaurato di recente (uno è quello che vedete ma ce ne sono altri). E' stato messo a tacere dalla stragrande maggioranza, e adesso bastano un po' di fogli di giornale ad impedire che si sporchi il pavimento in cotto.

Le persone che volevano abbattere i nidi hanno bofonchiato che quei fogli per terra stavano male. Sono state di nuovo messe a tacere e adesso non parlano più. Però devo ammettere che ho un bel culo. Immaginate se in questa casa la maggioranza fosse stata in mano a questi imbecilli che sono stati ripetutamente zittiti.

Forse qualcuno fra i miei lettori della prima ora si ricorda di questo.

22 commenti:

  1. Bellissime le rondini sotto ai tetti... Non le avrei mai fatte sloggiare.

    RispondiElimina
  2. Non si capisce perchè la gente continui ad inseguire l'ordine e la pulizia a qualsiasi costo: non ha senso, tanto più se ciò comporta prendersela con degli animali come le rondini, che sono bellissime.
    Tempi di esasperazione, in qualsiasi direzione si guardi.

    RispondiElimina
  3. A me le ordini mettono un sacco di allegria.

    RispondiElimina
  4. Dipende dal giornale che hai messo sul pavimento, per far andare tutti d'accordo l'unica è la Gazzetta. Sono arrivato qui tramite un tuo commento da Chit veramente azzeccato

    RispondiElimina
  5. se i fogli di giornale servono per raccogliere la cacca delle rondini allora potresti metterci l'edizione quotidiana di libero, il foglio o il giornale. ma scommetto che quegli stessi inquilini noiosi avrebbero da ridire...
    bellissimo il portico!

    RispondiElimina
  6. Volverán las oscuras golondrinas
    en tu balcón sus nidos a colgar...
    ("Ritorneranno le rondini scure
    ad appendere i nidi al tuo balcone...")
    Gustavo Adolfo Bécquer, poeta romantico spagnolo

    RispondiElimina
  7. Io ho una casa per pipistrelli sul mio balcone :)

    RispondiElimina
  8. basta che non mi svolazzino sulla testa, ehm io ho paura dei volatili!!!! deve essere per via del fatto che ho visto "Uccelli" il film di Hitchcock da piccola

    RispondiElimina
  9. Ecco il tango "Golondrinas" (Rondini) di Carlos Gardel (con la traduzione):

    Golondrinas de un solo verano
    con ansias constantes de cielos lejanos...
    Alma criolla, errante y viajera,
    querer detenerla es una quimera...
    Golondrinas con fiebre en las alas,
    peregrinas borrachas de emoción...
    Siempre sueña con otros caminos
    la brújula loca de su corazón...
    Criollita de mi pueblo,
    pebeta de mi barrio,
    la golondrina un día
    su vuelo detendrá;
    no habrá nube en sus ojos
    de vagas lejanías
    y en tus brazos amantes
    su nido construirá.
    Su anhelo de distancias
    se aquietará en tu boca
    con la dulce fragancia
    de tu viejo querer...
    Criollita de mi pueblo,
    pebeta de mi barrio,
    con las alas plegadas
    también yo he de volver.

    En tus rutas que cruzan los mares,
    florece una estela azul de cantares
    y al conjuro de nuevos paisajes
    suena intensamente tu claro cordaje.
    Con tu dulce sembrar de armonías
    tierras lejanas te vieron pasar;
    otras lunas siguieron tus huellas,
    tu solo destino es siempre volar.

    Rondini di una sola estate
    Con desiderio costante di cieli lontani...
    Anima creola, errante e viaggiatrice,
    volerla fermare è una chimera…
    Rondini con la febbre nelle ali,
    pellegrine ubriache di emozione…
    Sogna sempre altre strade
    La bussola pazza del loro cuore…
    Piccola creola del mio villaggio,
    ragazzina del mio quartiere,
    la rondine un giorno
    il suo volo arresterà;
    non ci sarà nube nei suoi occhi
    di vaghe lontananza
    e fra le tue braccia amanti
    il suo nido costruirà.
    La sua brama di distanze
    Si calmerà nella tua bocca
    Con la dolce fragranza
    Del tuo vecchio sentimento…
    Piccola creola del mio villaggio,
    ragazzina del mio quartiere,
    con le ali ripiegate
    anch’io dovrò tornare.

    Sulle tue rotte che attraversano i mari
    Fiorisce una scia azzurra di canti
    E all’evocazione di nuovi paesaggi
    Risuona intensamente il tuo chiaro sartiame.
    Col tuo dolce seminare armonie
    Terre lontane ti videro passare;
    altre lune seguiranno le tue orme,
    il tuo solo destino è sempre volare.

    RispondiElimina
  10. malattia6/8/09 14:12

    Portano malattie...

    RispondiElimina
  11. le rondini annunciano la bella stagione e liete ricamano voli.

    @c.e.g.:bellissimo il testo che hai postato,grazie :)

    RispondiElimina
  12. @malattia
    ma va a cagare, va.

    RispondiElimina
  13. Deve essere fantastico abitare in una casa così!

    p.s. w le rondini!

    RispondiElimina
  14. Io sto con le rondini. Troppo carine!

    PS Chi ha la fortuna di viverci accanto se le goda: nella metropoli scarseggiano purtroppo.

    RispondiElimina
  15. C'è una magnifica canzone del groppo portoghese dei Madredeus.
    Ecco testo e traduzione:

    Andorinha da primavera

    Andorinha de asa negra aonde vais,
    Que andas a voar tão alta.?
    Leva-me ao céu contigo, vá,
    Qu´eu lá de cima digo adeus ao meu amor.
    Ó Andorinha
    da Primavera,
    Ai quem me dera também voar.
    Que bom que era
    Ó Andorinha
    na Primavera
    também voar


    Rondine di primavera

    Rondine dall’ala nera, dove vai,
    Che stai volando così alta?
    Portami in cielo con te, dai,
    che da lassù dico addio al mio amore.
    O rondine
    Di primavera,
    Ah, potessi volare anch’io.
    Come sarebbe bello,
    o rondine,
    in primavera
    volare anch’io.

    Si può ascoltare e scaricare qui:
    http://www.dada.it/music/madredeus/a-andorinha-da-primavera_1209180m.html

    RispondiElimina
  16. molto intiresno, grazie

    RispondiElimina
  17. Perche non:)

    RispondiElimina
  18. imparato molto

    RispondiElimina
  19. quello che stavo cercando, grazie

    RispondiElimina
  20. Come osservava Wnendel Berry, la maggior parte delle persone è in uno stato di follia della quale non si accorge più nessuno perché è la condizione straordinariamente maggioritaria.
    Rondini, ragni, coccinelle era persino considerati portafortuna.
    Ora abbiamo degli sradicati che ne rimuovono i nidi.
    Ottima iniziativa.
    Grazie da parte mia. Alberto.

    RispondiElimina