Pagine

lunedì 8 settembre 2008

Lettera aperta di Margherita Hack al presidente Napolitano censurata dai principali quotidiani

margherita hackA Micromega: lo scorso luglio ho mandato una lettera aperta a Napolitano a Corriere, Stampa, Repubblica, Unità e Piccolo di Trieste. Che io sappia nessuno l’ha pubblicata.

Lettera aperta al Presidente Napolitano

Caro Presidente,
ho sempre avuto grande stima per Lei e per la sua lunga militanza democratica. Perciò non capisco come abbia potuto firmare a tambur battente una legge indegna di un paese democratico come il lodo Alfano. Lei dice che la sua firma è stata meditata, e forse intendeva dire che lo considerava il male minore. Ma io, e come me molti italiani che hanno ancora la capacità di indignarsi di fronte alle violazioni della Costituzione da parte di una destra arrogante, non capiscono come sia possibile varare una legge apertamente incostituzionale. La Costituzione afferma che tutti i cittadini sono eguali davanti alla legge, e quindi anche senza essere giuristi, non si capisce come quattro cittadini siano più eguali degli altri (e migliaia meno eguali, come i clandestini, che, se delinquono subiscono un aggravio di condanna). Scandalizza l’impudenza di Berlusconi, che appena varata la legge esclama: finalmente libero dalla persecuzione della magistratura. Non si configura in questa frase un oltraggio alla magistratura?
Per quanto ne so, Lei aveva trenta giorni di tempo per firmare, poi avrebbe potuto rimandare alle camere la legge per sospetta incostituzionalità, e solo dopo il secondo riesame avrebbe dovuto comunque firmarla.
Io credo che per amor di pace non si debba essere troppo acquiescenti con una destra antidemocratica. E’ già successo una volta, ottantasei anni fa.

Margherita Hack

(8 settembre 2008)


Pubblicata oggi da Micromega

21 commenti:

  1. Ammiro moltissimo la signora Hack e condivido pienamente quanto ha scritto.

    RispondiElimina
  2. Esplicita e con toni pacati allo stesso tempo.
    Condivido apertamente quello che ha scritto.

    RispondiElimina
  3. Mi sarebbe sembrato molto strano il contrario.

    RispondiElimina
  4. Torquemada8/9/08 23:29

    Non credo sia proprio un caso che Margherita Hack (ce ne vorrebbero di Margherite Hack!) abbia fatto uscire la lettera proprio oggi, 8 settembre.

    RispondiElimina
  5. E meno male che qualcuno alla fine l'ha pubblicata...

    RispondiElimina
  6. Condivido come quasi sempre faccio, quello che dice la Hack. L'indignazione aumenta quando vedi che i media hanno paura di pubblicare certe cose. Meno male c'è sempre qualche d'uno fuori del coro

    RispondiElimina
  7. Io amo questa donna.
    Da sempre.

    Gisto per fare invece una battuta sul fatto che nessuno l'ha pubblicata (che e' ancora piu' vergonoso) magari doveva iniziare cosi :

    Egregio Direttore,

    con difficoltà vinco la riservatezza che ha contraddistinto il mio modo di essere nel corso dei 27 anni trascorsi accanto ad un uomo pubblico, imprenditore prima e politico illustre poi, qual è mio marito....


    (Un sorriso a chi indovina)

    RispondiElimina
  8. Facile, facile, lascio la risposta ai lettori. Ciao Paola sono appena stato da te.

    RispondiElimina
  9. Meno male che esiste una "stampa alternativa", altrimenti saremmo tutti vittime di una informazione pilotata.

    RispondiElimina
  10. possiamo sottoscriverla anche noi???

    RispondiElimina
  11. Sottoscrivete, sottoscrivete...

    RispondiElimina
  12. GRANDE, Margherita Hack!
    come non plaudire?
    Il post l'ho condiviso nel mio box Segnalazioni.

    RispondiElimina
  13. Ora dovrebbero attivarsi tutti gli Hackers - ossia i sostenitori della Hack - per fare pressione sui mezzi di comunicazione... Gli strumenti li hanno!

    RispondiElimina
  14. Bene, Al! Tutti con la Hack...e come potrebbe essere diversamente? Una donna che ha sempre sostenuto quello in cui crede, una voce fuori dal coro. Ce ne fossero!!!

    Una donna stupenda come scienziata e sotto l'aspetto umano. Ho avuto la fortuna e l'onore di conoscerla di persona e di parlare con lei! Dovevi vedere con quale naturalezza interagiva con alunni di 11-14 e che fascino profondo esercitava su tutti noi, adulti e piccini, che l'ascoltavamo...

    RispondiElimina
  15. Cavallo Pazzo9/9/08 22:02

    Per fortuna oggi il Presidente della Repubblica si è svegliato!
    Meglio di così non poteva rispondere a La Russa e ad Alemanno.
    Per quanto riguarda la splendida Hack, sono d'accordo con tutti; però bisogna svegliarsi se no...

    RispondiElimina
  16. Il lodo Alfano (fatto da Pecorella,avvocato/deputato di Berlusconi) è veramente uno schifo! Non vorrei che con la riforma della giustizia regaleranno qualche altra immunità...vedi presidenti di regione.Perché qualche chiacchiera nei mesi scorsi c'è stata...bisogna stare allerta.

    RispondiElimina
  17. Annarello10/9/08 03:21

    La lettera non te l'hanno pubblicata perche' e' una lettera del cazzo...

    RispondiElimina
  18. ...parole sante e penso condivise da molti cittadini che vedono calpestare la democrazia..

    RispondiElimina
  19. Domanda (forse) ingenua:
    se su 18 commenti solo uno è contro la Hack (anzi su 19 perchè anch'io sono daccordo con lei), com'è che nelle urne poi gli infami vincono ?

    RispondiElimina
  20. Paolo, fai pure 20 commenti favorevoli.... ma la risposta non la so!
    Sottoscrivo anch'io, a proposito!

    ps. Scusate, premesso che stimo e apprezzo la Hack, ma ogni volta che la guardo penso a Maga Magò!
    ok, va bè, questo era un post serio... ma la battuta mi è scappata...

    RispondiElimina
  21. Yes Hack.
    Fuck the bananas' Republic

    RispondiElimina