Pagine

domenica 6 gennaio 2008

Io sono Ambra

Ambra
Mi chiamo Ambra, ho nove anni e frequento la quarta elementare. Ma oltre alla scuola sono occupata in altre attività. Il lunedì danza, il martedì pianoforte, il mercoledì danza, il giovedì catechismo più danza, il venerdì flauto più i compiti di cui ci caricano, il sabato mattina nuoto sincronizzato, il sabato pomeriggio allenamento nuoto. Vorrei anche iscrivermi a un corso di danza latino-americana, a uno di tennis e a uno, che mi piacerebbe molto, di arpa.

Quando Alberto ha saputo di tutte queste mia attività ha voluto mettermi sul blog perché lui dice che faccio troppe cose, voi cosa ne pensate? Ciao a tutti, Ambra.

23 commenti:

  1. Alberto ha ragione.
    Si possono e forse si devono seguire delle discipline, ma tutto diventa "impegno" e si rischia di rimanere completamente imbrogliati nei propri impegni. Il tempo può essere usato anche in altro modo: è importante l'azione, ma anche la contempl-azione. Un buon equlibrio prevede l'uno e l'altro e quindi bisogna imparare ad agire e a non agire!
    Sei d'accordo, Ambra?

    RispondiElimina
  2. Ciao Ambra sono GTU, anch'io penso che Alberto abbia ragione, perchè fai troppe cose.Io faccio pianoforte una volta a settimana e catechismo e solo a pensarci mi sento già stanco...
    Ciao Ambra.

    RispondiElimina
  3. Ambra carissima!
    Lo so, non ci conosciamo ma ti dò della carissima perché ho di solito a che fare con ragazzi come te ..o appena più grandicelli! :-)
    Che ne penso dei tuoi numerosi impegni?
    Mi verrebbe subito da farti i complimenti! Davvero, fai un sacco di cose molto belle!
    Tuttavia...bèh...ahi...ehmm... non resisto, devo domandarti: come te la cavi con gli impegni scolastici?:-)
    Oh, io credo che tu sia brava pure a scuola. Non scherzo, sai?
    Devo però dire che non tutti i bambini sono fortunati come te, ad essere bravi in tante cose.
    E inoltre dobbiamo tenere conto della tua età e del tuo presente impegno scolastico. Alla scuola elementare, si può fare molto bene lavorando *bene* a scuola, l'impegno a casa può non essere così gravoso...
    Nel proseguimento dei tuoi studi l'impegno richiesto nello studio a casa è destinato ad aumentare.
    La mia esperienza come insegnante (ooh...eccomi, l'ho detto!... ma se sei brava a scuola non ti starò antipatica! :-)).
    Dicevo la mia esperienza mi dice che dei ragazzi, con diversi impegni extra, che alla scuola elementare se la cavavano piuttosto bene, arrivati alle medie, eh, hanno dovuto rinunciare a qualcosa! Quando hanno voluto tenere ancora ai...bei voti!!! :-)
    Per non parlare poi dei molti ragazzi/e che troppo impegnati in altre attività, a scuola non se la cavano davvero bene!
    E, se devo dire proprio come la penso, io credo che, anche avendo del talento per attività artistiche, sportive ecc... per un ragazzo della tua età e ancora per diversi anni... il principale obiettivo sia la cura della propria formazione, il dovere dello studio, che poi, Ambra, è un DIRITTO!!! (questo i ragazzi spesso tendono a scordarlo... perché *hanno* la scuola, i libri...)
    Di una buona formazione trarrà un gran vantaggio lo sviluppo di qualsiasi talento!
    ciao Ambra.
    Ps. Sono stata un po' noiosa???
    Ah, tutta colpa di Alberto!!! :-D

    RispondiElimina
  4. Napo Leone6/1/08 17:37

    Cara Ambra, ma che mestiere fanno i tuoi genitori? Ci vogliono molti soldi per potersi permettere tutti questi "passatempi". Non è che lo fanno solo per parcheggiarti un giorno da una parte e un giorno dall'altra? Spero proprio di no.................

    RispondiElimina
  5. Ciao Ambra, complimenti , sei un abambina bellissima e complimenti per tutte le attività che svolgi e , spero, per tua scelta...ma riesci ad avere un po' di tempo non programmato per te stessa e per giocare spontaneamente coi tuoi amici? Sai è importante stare e confrontarsi anche con gli altri ...più che fare tante cose, a volte è interessante essere e crescere con i ragazzini della tua età, anche se magari hanno interessi diversi.Ti dico questo perchè alcune attività sono un po' individuali( nuoto e musica)anche se temprano molto il carattere e acuiscono una sensibilità che non è da tutti .Secondo me sei proprio in gamba ma, quando lo studio richiederà più tempo, dedicati ad esso perchè lo studio, anche se a volte può sembrare noioso o ripetitivo,apre la mente e forma.
    Ciao in bocca al lupo e divertiti!

    RispondiElimina
  6. Stellina cara, forse sono stati tutti gli omogeneizzati e le pappe ipernutrienti che hai mangiato appena l'altro ieri a darti tanta energia per affrontare i tuoi numerosi impegni e a farti sembrare più grande dell'età che hai! Ricorda che non sei obbligata a rispondere meccanicamente a tutti gli stimoli e alle offerte che ti offre la pubblicità, la televisione, la moda, ma puoi SCEGLIERE ciò che ti interessa veramente cercando di capire perchè ti interessa. E'importante che tu sappia il perchè. Se dietro a ciò che fai non c'è un motivo, una ragione (o un cuore) che ti guida, il tuo agire non ha senso e le attività che fai non ti servono.Non accontentarti solo di un " perchè mi piace". Parla con i tuoi genitori,sono loro che devono aiutarti a scegliere.
    Un'ultima cosa e te la dico con l'affetto di una mamma: sono sicura che i tuoi capelli al naturale sono più belli, soffici, lucenti e setosi di quelli colorati!
    Ciao, piccola! ;-)

    RispondiElimina
  7. scozzese6/1/08 19:15

    ...cara Ambra dimentichi un corso di cucina, uno di cucito che possono sempre servire, un blitz con papà un giorno con la mamma uno con il nonno gli zii etc...
    ....ah!!! dimenticavo la settimana ha solo sette giorni.....

    RispondiElimina
  8. lostinthesky6/1/08 21:05

    Ambra, mi sembra che tu voglia strafare.

    Tra tutti questi impegni scegli quello che ti piace di più o meglio, quello che ti appassiona di più e portalo avanti con serietà e impegno.

    Inoltre se queste sono vere passioni puoi anche diluirle in più anni, non è detto che devi farle tutte a nove anni.

    Io per esempio ho fatto un corso di tennis a 27 anni, non è mai troppo tardi per imparare e non bisogna fare tutto subito.

    Con affetto.

    RispondiElimina
  9. cara ambra..assomigli tutta ad una macellaia di doloceacqua.. x quanto concerne i tuoi hobby, il papi và a caccia nella riservetta dei cats con gli amici di paese..la mamma invece nel giorno di chiusura (il mercoledì) del negozio và a far shopping...

    RispondiElimina
  10. Ciao Ambra, se posso darti un consiglio lascia perdere qualcosa di quello che fai e magari nei due pomeriggi che ti restano guardati i film di Tarantino e Romero, ascoltati qualche CD degli White Zombies e di Jon Spencer: ti garantisco risultati splendidi!

    RispondiElimina
  11. Io cercherei di riempire anche la domenica....mò ci penso cosa suggerirti di fare, però prima vorrei oziare un pò....

    RispondiElimina
  12. Ciao Ambra, come gestiamo gli impegni e il tempo libero e' una cosa personale. Tu pero' senti mai la voglia di passare un pomeriggio in casa ad annoiarti con un'amica, a pasticciare per fare una torta oppure anche tirare fuori un vecchio lego, un vecchio monopoli.
    E una sera anziche crollare sul letto (immagivo dopo tutte quelle attivita') guardare un film col papa, giocare a parrucchiera/estetista con la mamma ? Badare temporaneamente a fratelli sorelle piu' piccole?
    Ma chissa perche' immagino che sei figlia unica...

    RispondiElimina
  13. gian paolo7/1/08 12:14

    Questa è la realtà!
    Mi riallaccio al precedente articolo:
    Il 62 per cento dei quindicenni non sa "il perché del giorno e della notte" relativo ai questionari somministrati per il Pisa 2006 e dico: però questi ragazzi "ipercinetici" sanno fare un sacco di altre cose. Come può la scuola trasmettere le sue?

    RispondiElimina
  14. Ciao Ambra,

    sono il papà di Chiara che ha 10 anni.
    Lei frequenta solo 2 volte la settimana piscina e una volta il catechismo.
    Ti farò sapere cosa ne pensa ...

    Gianluca

    RispondiElimina
  15. Sono d'accordo con Alberto!Mi sembra davvero troppo...noi esseri umani abbiamo bisogno di stimolare la nostra fantasia, la nostra crestività, e per fare questo spesso è sufficiente osservare il volo di un gabbiano, il tramonto, un passante, qualsiasi fenomeno della natura. La pioggia, che spesso ci attira affascinandoci da dietro il vetro di una finestra, può apparirci solo acqua se ci impedisce di correre di qua e di là tra un impegno e l'altro, ma non è così. Sai quanti artisti sono nati nel passato osservando la pioggia o il cielo stellato?
    Un abbraccio, sei una bambina bellissima Anbra.

    RispondiElimina
  16. l'impegno extrascolastico come disimpegno sociale-culturale è figlio della società piatta e amorfa forgiata dalla macchina spot-televisiva sponsorizzata da governi incapaci. ha ragione ed, perbacco! mettici anche un giro alla giostre sull'autoscontro, come ai vecchi tempi, che ti sfoghi meglio.

    RispondiElimina
  17. Ho una figlia che a fine mese compirà otto anni; ha voluto anche lei svolgere una attività "integrativa", ma l'abbiamo fatta scegliere tra nuoto e ginnastica artistica, perchè ritenevamo che seguire entrambe diventasse troppo pesante. Ha la fortuna di avere insegnanti molto brave e motivanti, che riescono a farle imparare tante cose in maniera piacevole. Credo che a quell'età si debba soprattutto imparare e divertirsi, possibilmente imparare divertendosi e divertirsi imparando. E soprattutto tenere lontano un compulsivo e malinteso senso del "dovere" ("dover" fare come un obbligo o un'imposizione: "necesse est" dicevano una volta) che alla fine si rivela solo una grande fregatura.

    RispondiElimina
  18. pignasca8/1/08 14:08

    Bah! io alla sua età, dopo la scuola, giocavo con le amiche. punto e basta.
    e il tempo era tutto impegnato. non avevo tempo "libero"

    RispondiElimina
  19. genzianella8/1/08 18:01

    Ciao Ambra, alla tua età è meglio essere semplicemente naturali, ne guadagna la bellezza e la simpatia e poi via...sei troppo impostata! sorridi e vivi la vita della tua età, che a crescere troppo in fretta non da sufficiente formazione e maturità. Parli molto delle attività extra, niente della scuola e amicizie che vanno coltivate...giocando. Sei orgogliosa di tutti questi impegni e ne vorresti aggiungere altri e altri ancora, forse perchè in fondo ti manca qualcosa di molto importante? Vivi con semplicità la tua età meravigliosa, fai sport e dedicati pure a una cosa che ti piace veramente e poniti un obiettivo da raggiungere. Poi rilassati giocando con le amiche o leggendo un buon libro, facendo una passeggiata, allenando l'orecchio con buona musica.
    Ciao e sappi che sono nonna di una nipotina di 5 anni e a lei dirò le stesse cose.

    RispondiElimina
  20. ciao!partendo dal presuposto che io sono una bambina ipperattiva e che ho deciso io di seguire questi corsi e qundi i miei famigliari non c'entrano assolutamente niente io sono contena e alla sera dopo aver mangiato gioco un po', poi disegno e studio e in fine dormo.
    I miei genitori fanno i macellai.
    Ed al posto di arrivederci arrisentirci!

    RispondiElimina
  21. a presto allora su questo blog! ciao

    RispondiElimina
  22. Lucio Musto15/1/08 00:31

    Cara Ambra, dici a papà e mamma di trovarti un "momentino" (si dice così dalle tue parti, vero?) anche per fare la bambina.

    Perché forse loro lo hanno dimenticato che tu sei "anche" una bambina!... parola di nonno Lucio!

    Lucio Musto 15/1/2008

    RispondiElimina