Pagine

domenica 26 ottobre 2008

Però...

tette di chi?

Oggi ero al paesello e prendevo l'aperitivo con la signora che vedete (era già apparsa QUI), e mi ha messo una pulce nell'orecchio «Che bello, oggi è domenica e come anche al mercoledì ci diamo alla pazza gioia senza mariti attorno» «Scusa, ci diamo, tu e chi altre?» «Quelle che hanno uomini che vanno a caccia di cinghiali in questi due giorni. Loro sono nei boschi a rincorrere queste bestie e noi...» ed è andata avanti.

Naturalmente mi ha autorizzato a riferire e io riferisco.

22 commenti:

  1. Se questa è una delle conseguenze della caccia, mi dispiace per i cinghiali, ma... W la caccia!!! mac

    RispondiElimina
  2. Che fortuna che ha......
    Conoscendo molto bene il soggetto devo congratularmi con lei che trova sempre i giusti motivi per darsi alla pazza gioa.
    Le chiederò dove trova tutte queste energie!!!

    RispondiElimina
  3. Off topic: Alberto quando tento di "salvare la pagina" FireFox mi dà errore. Capita solo con il tuo blog; capita solo a me?

    RispondiElimina
  4. Io ho provato a salvarla e l'ho salvata. Firefox 3.0.3.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. OT ho provato e mi ha dato errore firefox , ma chiudendo la pagina l'ho trovato sul desktop e si apre.

    RispondiElimina
  7. Mi devo preoccupare, mio padre è andato a caccia per anni.. o_O

    RispondiElimina
  8. Non ho il piacere di conoscere questa bella signora ma se ho ben capito , quando il marito va a caccia , lei piace essere cacciata. Godiamoci la vita.

    RispondiElimina
  9. Lorsignore che rincorrono: uomini o animali?

    RispondiElimina
  10. Alberto, sono storie da raccontare queste.....anche la foto meriterebbe una storia a sè....anche inventata....però certo si può inventare davvero poco con tutto quel ben di dio!

    :)


    saluti!

    RispondiElimina
  11. hai capito le signore...hihih

    RispondiElimina
  12. Riverinflood
    Fai tu.

    Davidia
    Storie vere, più che vere, con tanto di testimoni ad ascoltare quello che ho riferito. Bar Sergio. Manca solo il nome della signora.

    RispondiElimina
  13. Come diceva il conte Uguccione "i mariti vanno a caccia e noi si va a tromb... le mogli"
    ciao

    RispondiElimina
  14. Questo seno felliniano.......rassicura.

    RispondiElimina
  15. Alberto l'avevo già notata eccome, la signora! Ora, dico, se fossi un amico potresti darle la mia mail, il mio indirizzo..insomma..comportati da amico! ;)

    RispondiElimina
  16. Suburbia
    Il conte Uguccione sapeva cos'era la caccia, in ogni senso.

    Bananas
    Ma qui non è celluloide.

    Ed
    Tutto quello che vuoi, ma a tuo rischio e pericolo perché questi mariti sono armati fino ai denti.

    RispondiElimina
  17. le donne delle valli sono sempre state forti e piene di risorse....non sarà per questo che fino a qualche secolo fa quando gli uomini se la vedevano brutta ci tramutavano in streghe da ardere??
    cleo

    RispondiElimina
  18. analfabeta29/10/08 13:41

    le sfere sono voluminose mi ricordano l'imponenza del cenotafio a newton di boullée.
    forse necessitano di contrafforti per bilanciare le spinte.il commento di alberto dice e non dice.può darsi che la signora in assenza del consorte giochi a burraco con le amiche.

    RispondiElimina
  19. Scusa Alberto, ma tanta grazia dove si puo ammirarla.. E' dal post calvinano che mi tormenta questa curiosità!!!

    RispondiElimina
  20. Massimo
    Ma tu dove abiti?

    RispondiElimina
  21. Che immagine florida!
    E' un tripudio di voluttà!

    RispondiElimina