Pagine

mercoledì 11 febbraio 2009

Anniversario Patti lateranensi

Oggi, ottant'anni fa, venivano firmati i Patti lateranensi tra lo Stato italiano e il Vaticano.

Mussolimi e Gasparri che firmano i patti Lateranensi
11 febbraio 1929 - Benito Mussolini firma i Patti lateranensi (Trattato e Concordato). La religione cattolica diventa religione di Stato [fra le altre cose].

Craxi e Casaroli che firmano la revisione dei patti Lateranensi
18 febbraio 1984 - Bettino Craxi firma la revisione del Concordato. La religione cattolica non è più religione di Stato, in compenso la Chiesa intasca l'8 per mille [fra le altre cose].
Vignetta di Astucia - 1
Oggi - Cosa combineranno questi due staremo a vedere, ma qualcosa lo hanno già combinato in questi giorni, e come al solito a rimetterci sarà il popolo italiano.

La vignetta è di Astucia, speriamo che la sua collaborazione continui.


Aggiornamento 17:25
L'amico c.e.g. mi invia questa vignetta di Giannelli oggi sul Corriere della sera. Il tema è lo stesso, visto da un'altra angolatura (per chi non la capisse fu il cardinale Gasparri a firmare con Mussolini).


18 commenti:

  1. Mi viene solo da aver paura...

    Mussolini
    Craxi
    Berlusconi


    Ognuno in suo modo ha reso l'Italia un paese mediocre.

    RispondiElimina
  2. il prossimo passo cosa sarebbe?
    l'italia che diventa "stato di religione"?

    RispondiElimina
  3. Il prossimo passo dovrebbe essere l'annessione dell'Italia al Vaticano.....una cosa da ratificare sulla carta visto che di fatto e' gia' cosi'...

    RispondiElimina
  4. gian paolo11/2/09 16:40

    18 febbraio 1984: la religione cattolica non è più religione di stato... si fa per dire:
    - i telegiornali ci propinano sempre, comunque ed esclusivamente immagini e pensiero cattolico;
    - nelle scuole statali è rimasto l'insegnaamento della religione cattolica ESTESO ANCHE ALLA SCUOLA MATERNA con insegnanti nominati dal vescovo e pagati dallo stato;
    - negli ospedali e nelle carceri troviamo sempre cappellani nominati e pagati come sopra;
    - gran parte degli edifici religiosi, anche se non di culto, sono esenti da I.C.I.
    - i carabinieri in alta uniforme accompagnano sempre statue, relique e quant'altro.
    Mi fermo qui, ma c'è dell'altro, come, ad esempio, se un prete o un prelato commette un reato...

    RispondiElimina
  5. Tutto questo non promette nulla di buono.

    RispondiElimina
  6. Ho visto anch'io che spesso "coincidiamo"...
    E allora ti ho linkato.
    Ciao

    RispondiElimina
  7. A guardar tutti i protagonisti di sta storia da ieri ad oggi c'è da temere il peggio. Pessimista sono

    RispondiElimina
  8. Trasferirli in Antartide? ;)

    RispondiElimina
  9. 2009, la chiesa non incassa più l'8 per mille, ma ottiene che l'assemblea costituente sia formata per un 50% da cardinali.

    RispondiElimina
  10. Non so perché, ma ho idea che con Berlusconi la situazione non possa che peggiorare.

    RispondiElimina
  11. Il potere temporale della chiesa: sempre presente, anzi invasivo, come dice gian paolo e senza confronti con altri culti: dittatura religiosa, direi.

    RispondiElimina
  12. Mentre gli ultimi due se la ridono a voi non "resta che piangere...."
    Sveglia!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Anniversario che non mi attira moltissimo...

    RispondiElimina
  14. C'è qualcosa che non torna.
    Se non è più religione di stato e in cambio hanno avuto l'8 per mille qualcuno dovrebbe spiegare a tutti i cittadini italiani perchè godono di tanti privilegi oltre a quelli già elencati

    RispondiElimina
  15. i preti sono un cancro,esattamente come i cattocomunisti e i comunisti che incancreniscono questo blog che puzza di stalinismo....

    RispondiElimina
  16. un trio stupendo daje duce grande berlusca

    RispondiElimina