Pagine

mercoledì 4 giugno 2008

Pane e pasta. Ma è davvero in calo il consumo?

pasta

Ormai è una solfa che sento almeno un giorno sì e uno no. Diminuisce il consumo di pane e pasta. Stamani vedo riportato in prima pagina su Repubblica un titolo del Wall Street Journal «Italiani addio penne? I rincari degli alimenti penalizzano la dieta degli italiani». Segue un articolo della brava Licia Granello, che non conosco ma abbiamo un amico in comune e che saluto.

Ora qualcuno mi dovrebbe spiegare come mai diminuisce il consumo dei due cibi più a buon mercato che abbiamo. Saranno anche rincarati ma rimangono comunque quelli alla portata di tutti. Cosa vuol dire? Che c'è gente, qui da noi, che al posto di mangiare un etto di farfalline, sono quelle che piacciono a me, ne mangia solo ottanta grammi. E il pane? Se prima mangiava tre michette al giorno adesso ne mangia solo due perché non ci arriva più a comprarle? E quindi fa la fame? Dite la vostra perché la cosa non mi va proprio giù.

E visto che ci siamo avete delle preferenze particolari per un tipo di pane o di pasta? E per quest'ultima qual è il condimento che preferite?

La foto da qui.

24 commenti:

  1. Le penne e i tortiglioni... ma gli spaghetti sono il top.
    Gli aumenti sono da tener monitorati sia perche' non ci siano speculazioni sia magari pensando a quelli che magari faticano davvero a comprare anche questi generi (spero nessuno).
    ciao

    RispondiElimina
  2. Penne, al Gorgonzola.
    Tortiglioni o Spaghetti, al sugo di Pomodoro.
    Tagliatelle, al sugo con Funghi
    Troffie o linguine, al Pesto.
    Farfalle, Panna & Prosciutto.
    Taccole, alla salsa di Tartufi.
    (io amo la pasta)
    Per il Pane, qui a Milano il mio
    fornaio sforna una "Biova" di
    grano duro che è un piacere mangiarla.
    Come prezzi...Almeno per la pasta devo dire che Dusaiga, è sicuramente più cara.
    Salù
    Ino

    RispondiElimina
  3. E' una cosa che aveva lasciato molto perplesso pure me... Come se uno dicesse: "azzo, quanto costa la pasta, vorrà dire che da oggi solo bistecca e verdure"...
    Quanto ai condimenti, sono troppi quelli che mi piacciono per elencarli tutti. Ma a me la pasta piace anche solo col burro e parmiggiano ;-)

    RispondiElimina
  4. Ravioli con ripieno di salsiccia e bietole al ragù di carne. Gnam!

    RispondiElimina
  5. Farfalle e bucatini... gli ultimi chiaramente alla amatriciana!

    RispondiElimina
  6. stessa perplessità ho avuto anch'io quando ho letto della riduzione di pane e pasta....
    mi piacciono tutti i formati di pasta ma ognuno richiede un condimento diverso: linguine e spaghetti per sughi a base di pesce, penne rigate, rigatoni e fusilli con condimenti a base di verdure ( con pomodorini melanzane e basilico, con le zucchine, con broccoli soffritti, con carciofi e speck sono quelli che preferisco oltre al pesto, salsa di noci ,pomodorini freschi con tanto basilico, aglio olio e peperoncino), farfalle per quelli con la panna...o i funghi...
    E' ora di preparare la cena...urge pasta!

    RispondiElimina
  7. @correggo post precedente :riduzione dei consumi di pane e pasta

    RispondiElimina
  8. Mangio tutti i tipi di pasta, al sugo di pomodoro, ora che arriva la stagione del basilico col pesto che preparo io o spaghetti al tonno (con capperi e un po' di peperoncino), ma adesso che arrivano le zucchine nostrane (quelle a trombetta) e i pomodori la pasta con le zucchine è ottima, è una ricetta di mia moglie ve la regalo
    Grattugiare (o tagliare a cubetti molto piccoli) le zucchine (una per
    persona) e metterle in un tegame con un po' di olio e qualche cappero sotto sale (se sono grossi tagliuzzarli).
    Far cucinare a fuoco lento e se si asciugano troppo aggiungere un po' di acqua; a metà cottura aggiungere il pomodoro (fresco), il sale e il peperoncino e a fine cottura qualche fogliolina di basilico.
    Quando la pasta è cotta fatela saltare nel tegame con le zucchine e infine aggiungere il parmigiano.

    Buon appetito!
    E poi si può fare la pasta in casa, mia moglie (di origine pugliese) con pochi etti di semola (costo intorno ai 50 centesimi) e un po' d'acqua fa un bel piatto di orecchiette (per due) non ditemi che riuscite a mangiare spendendo meno di così!

    RispondiElimina
  9. Non so che dirti, io alla pasta e al pane non rinuncio..
    Penne all'arrabbiata, le adoro.

    RispondiElimina
  10. analfabeta4/6/08 21:15

    da qualche anno cerco di limitare gli sprechi per non ritrovarmi venti confezioni semiaperte di pasta dai nomi più stravaganti e sacchi di tozzetti che
    dalla dispensa passano in pattumiera...per non parlare delle farine e dei risi.un pò di sobrietà nei consumi e nei gusti non significa che mangio di meno o patisco.insomma meno farfalle nel piatto... e oltrettutto il nodo non cuoce mai bene.

    RispondiElimina
  11. Macarui au vin giancu......

    RispondiElimina
  12. I macarui au vin giancu li ho proposti io. Quando rientrate dalle vacanze in Padania ve li preparo . Basta una telefonata.

    RispondiElimina
  13. A casa mia non c'è mai stato calo di consumo di pane a pasta, anzi...

    La pasta mi piace in tutti i modi... di solito mi diverto a farla con panna e champignon... ma la adoro anche con del semplice tonno! :P

    RispondiElimina
  14. @fuin: giorno, luogo e ora...

    RispondiElimina
  15. @Silla
    Luogo: U casun de Bunda,
    Giorno: Sentive cun Albè.

    RispondiElimina
  16. La pasta, il pane, ma non sarà che stiamo tutti guardando il dito e non vediamo la luna? In dubbiamente pane e pasta sono rincarati, restando pur sempre tra gli alimenti migliori a più basso costo; ma la carne (sono vegetariano)i il pesce, i formaggi siamo sicuri che non abbiano subito aumenti? Chiedete ai pensionati"sociali" cosa ne pensano o a chi porta a casa una busta paga da 870 euro, "e tiene famiglia". Il futuro dei "proletari" è OBESO sic!

    RispondiElimina
  17. Anche a me questa notizia ha stupito non poco.
    Sec me, se vero, non è da attribuire a rincari, ma, che so...mutamenti nei gusti e nelle abitudini alimnetari? Nel caso, sbagliando clamorosamente!
    Che si stia regredendo, diventanto sempre più "maleducati" anche in tema di nutrizione???
    A me la pasta piace... il caso di dirlo, in tutte le salse!:-)
    Non potrei farne a meno!
    g

    RispondiElimina
  18. pignasca5/6/08 14:49

    ok. i rincari ci sono stati. ma mica solo nella pasta! anzi: nella pasta non ho notato eccessivo aumento, nel pane di +. ma negli altri generi mi sembra che stiamo andando di pari passo, e quindi se diminuzione c'è stata, non credo sia per il prezzo.
    per i gusti: mmmhhh. pane, pomodoro e basilico! mi piace ancora più della pasta.
    La pasta? al pesto o alla defisieira (ricetta tipica di Pigna!!!) o anche solo con un po' d'olio del mio babbo!

    RispondiElimina
  19. non sarà dovuto al fatto che mi sono messa a dieta stretta????

    ;-)

    spaghetti alla carbonara

    rosetta
    ma anche pane di genzano

    RispondiElimina
  20. @pignasca
    Paragliui cun e teghe....

    RispondiElimina
  21. Mi piacciono tutti i tipi di pasta, soprattutto se non devo cucinarla io,ma un po' di più la pasta lunga, tagliatelle ai funghi, linguine al pesto...
    Mangio pane integrale di grano saraceno e farro.
    Un piatto che adoro sono gli gnocchi al Castelmagno, mangiati in un ristorante vecchio Piemonte,... una giornata nebbiosa d'autunno...

    RispondiElimina
  22. Silla Augusto5/6/08 23:09

    Dai, Licia, aspettiamo solo te...

    RispondiElimina
  23. pignasca6/6/08 13:41

    @fuin: intendi dire cruseti cun a mescia? sinceramente, non ne vado matta... la facevano sempre in estate i miei nonni, insieme alle farfalle mettevano le patate, i fagiolini e le zucchine. Ma a me non è mai piaciuta troppo questa ricetta.

    RispondiElimina
  24. Io ho smesso di comprare pane e raccatto i panini a mensa, con 807€ di borsa di dottorato c'è poco da stare allegri.

    RispondiElimina