Pagine

domenica 30 novembre 2008

Abbandono

casa abbandonata

Dove mi trovo adesso la giornata è tetra. Nuvole basse e arrabbiate accompagnate da tuoni che scaricano a tratti goccioloni di pioggia che lassù in cielo erano chicchi di grandine, e infatti un po' più giù verso il mare questa grandine fuori stagione ha toccato terra. Intravedo fra le nebbie la mia montagna ricoperta di neve. Non sono meteoropatico ma certo che gli umori dell'allegrezza che i raggi del sole trasmettono alla mia vita oggi saranno assenti. Quando poi ti trovi, e adesso mi ci trovo, di fronte a una visione di abbandono come quella che vedete cominci a pensare al tempo, e non è quello atmosferico. Per fortuna che c'è dell'ottimo Dolcetto, e allora un po' di umori ti ritornano.

20 commenti:

  1. Anche un bel ROSSESE!!

    RispondiElimina
  2. Condivido in pieno la tua analisi, anch'io solitamente non vengo influenzata dal brutto tempo, ma oggi mi sento particolarmente casalinga...
    Mi sto sforzando di riconoscere il luogo che hai ripreso ma non ci riesco, è familiare ma sfugge.....

    RispondiElimina
  3. Oggi il malumore serpeggia nella valle cume in sciau de ventu azezibau che scuote fantasmi dietro finestre vuote,
    il tempo compie inesorabile la sua opera desolante su di noi e sulle cose...ma ecco che Bacco e Venere ci vengono in soccorso con un rimedio effimero, ma sempre efficace, a scacciare le malinconie.Anche Omar Kayyam lo consiglia vivamente!

    RispondiElimina
  4. Le case abbandonate mi affascinano tantissimo, fin da piccolo, chissà poi perchè?

    RispondiElimina
  5. Da Seborga...

    Adoro il mare d'inverno...con la pioggia, con il vento. Oggi però mi sono imprigionato anch'io un'alone di malinconia, come se il mondo fosse malato, piangesse.

    RispondiElimina
  6. @duhangst: anche a me le case abbandonate affascinano. Saranno le storie di fantasmi, sarà il pensiero di chissà quali motivi hanno fatto si che nessuno abitasse più quella casa... La fantasia vola ;-)

    RispondiElimina
  7. analfabeta1/12/08 09:30

    anche la nostra esistenza è abbandonnata al lavoro incessante del tempo.la metafora ci provoca disagio.

    RispondiElimina
  8. Di case in pietra così, abbandonate, ce ne sono tante, nelle piccole frazioni del nostro Appennino. Dietro queste immagini ci sono storie di emigrazione, in Argentina o in Canada o negli Stati Uniti, storie che ci apparentano a quanti ora vengono a bussare ai nostri confini, ma che tendiamo a rimuovere.
    Intanto, si continua a cementificare i fondovalle e le coste, a inseguire non si sa cosa, e perché. La carenza di luce del tardo autunno e dell'inverno mi intristisce, certo, ma lo stesso effetto lo ha la sensazione di freddo, di vuoto, di solitudine delle case vuote per sempre. E, purtroppo, la suggestione letteraria dei fantasmi che dovrebbero popolarle non mi coinvolge. Per trovare suggestiva la sofferenza ci vuole una forza di immaginazione che non possiedo.

    RispondiElimina
  9. l' inverno si sconfigge con un caminetto o una bella stufa a legna con la zuppa che cuoce lenta.. oh cavolo...ma sembra la casa affianco la mia?! ho sempre pensato che sarebbe stato bello farci una casa famiglia per gli anziani single del paese...
    ot albert aspetto sempre la foto del mio figliuolo alla fontana, vedi se tra un dolcetto e l'altro me la riesci a mandare...

    RispondiElimina
  10. L'autunno, con le giornate cupe e le poche ore di luce, mi rilassa, perchè il lavoro dei fiori non è ancora a pieno ritmo e posso godermi la casa, il tepore, fare il pane e quant'altro mi può venire in mente. L'abbandono è un fatto temporaneo, da collegarsi all'impermanenza delle cose: ciò che oggi è vuoto e fatiscente, domani troverà qualcuno che provvederà al restauro e a immettervi capitoli di vita, così come ciò che oggi è vivo domani incontrerà abbandono. L'autunno è un gran pittore e noi che viviamo in Liguria abbiamo di che farci gli occhi... Quando piove (e molto, come in questi giorni) mi ritrovo spesso a pensare agli animali, benchè non siano per me un gran passione; mi chiedo come possano difendersi dalle intemperie... Le tortore sotto casa mia, ad esempio, sono su una grande fava greca che sta perdendo tutte le foglie e loro hanno il nido lì... Ma la malinconia non mi assale, è successo troppe volte in passato ed ora preferisco filtrare questo periodo in un altro modo!

    RispondiElimina
  11. Che figura!!! é sotto ai mie occhi tutti i giorni e non l'avevo riconosciuta...grazie cleofa per l'indizio!

    RispondiElimina
  12. Se non vado errato la casa era di proprietà du Rissa ma sarebbe stata venduta a dei foresti. Mi ricorda quando si giocava a nascondino: Era una miniera di pulci.

    RispondiElimina
  13. Alberto,se il morale non è proprio su,il clima tetro non aiuta certamente!

    Brindo con te!

    RispondiElimina
  14. @Duhangst: Poco lontano dalla mia città c'è un vecchio hotel costruito, credo, nei primi anni del 900.Un grande edificio bianco a più piani,circondato da un parco lussureggiante, ormai fatiscente per il completo abbandono a cui è stato lasciato da moltissimo tempo e sul quale circolano turpi leggende: si chiama "Angst". Credo tu conosca il significato di questo termine.

    RispondiElimina
  15. Giovanni
    Siamo andati a Rossese il giorno prima. Bisogna pur cambiare.

    Gturs
    Adesso hai capito dov'è.

    Filo
    Bacco e Venere. Ma chi ha eliminato i baccanali?

    Duhangst
    Dipende da come le guardi e in che giornata le guardi.

    anonimo
    Costa fatica darsi un nickname?

    Giulio
    Solo noi druidi possiamo vedere i fantasmi, voi ve li sognate.

    Analfabeta
    Eh, il tempo!

    Flaubert
    Il tuo pessimismo della ragione è il mio.

    Cleofa
    Ma QUI eri andata? Se la vuoi ad alta risoluzione solo quando ritorno a Milano.

    Pia
    Tu mi conosci, ieri ero un po' così, ma né triste né malinconico.

    Fuin
    Penso che le pulci siano quasi sparite in questo paese, altrimenti il mio Tigre che gironzola di qui e di là ne sarebbe pieno.

    Stella
    Ottimo vino piemontese.

    Filo (1)
    Una sera facciamo una spedizione là dentro.

    RispondiElimina
  16. Luciano De Giovanni2/12/08 19:51

    Le case
    sulla collina
    abbandonate

    gli uomini sono saliti
    e se ne sono andati.

    Noi ora siamo le cose.

    RispondiElimina
  17. Mi piace Alberto. Anche l'umore tetro ce si respira in questa foto ha il suo fascino.

    RispondiElimina
  18. Amara considerazione nei versi di Luciano di Giovanni, grande poeta di Sanremo...

    RispondiElimina
  19. domani
    ...c'è sempre un domani in cui splende il sole anche d'autunno...

    RispondiElimina
  20. hi

    can anyone help me
    i have tried for over a week now to get a loan,i have very bad credit history mainly due to a failed marrage ,i have had all the usual ,wh loans,advantage loans ,yes loans ,get in touch and promise a [url=http://www.usainstantpayday.com]bad credit loans[/url] on paying the brokerage fee,i am reluctant due to reviews on the net and i have been stung before by a company called wentorth finance ,and never got the loan of the 50 pound fee back,
    i have had an offer from flm but need a gaurantor which isnt really an option either .
    i wondered if anyone had any loan companys that considered bad credit ,but loaned direct without these numerous sites with different alias but mainly did same thing pay us and we will get u loan (maybe)senario
    has anyone also heard of a company called fresh loans they have they sent me details out but the may be a charge but not always ,i suspect she didnt want to tell me there was a charge

    thanks
    JibetteRowkek

    RispondiElimina