Pagine

martedì 10 novembre 2009

Acquasantiera elettronica

acquasantiera elettronica

Ci sono invenzioni che nascono nel periodo sbagliato o sono premature per i tempi. Vengono brevettate e poi rimangono a sonnecchiare solitarie in qualche prototipo artigianale. Poi di colpo, per i più svariati motivi, quella che sembrava più che altro un'idea eccentrica che mai avrebbe avuto una produzione industriale diventano oggetto del desiderio.

È il caso di questa acquasantiera elettronica che fino ad ora aveva solo un mercato di nicchia ristrettissima e risicata e che adesso è diventata richiestissima grazie alla peste suina. Che, detto fra parentesi, per me è come la solita influenza, né più né meno.

In pratica al posto di affondare la mano per intingerla nell'acqua, benedetta sì ma infettata da altre mani, sarà un piccolo schizzo azionato da un sensore che aspergerà l'estremità pronta quindi subito dopo per il segno della croce.

Da parecchio tempo questo congegno è in funzione nella chiesa dei Tre fanciulli a Fornaci di Brianza verso Monza e il parroco, don Pierangelo Motta, ne è pienamente soddisfatto.

Così, viste le numerosissime richieste generate dall'assurdo panico della pandemia, da ieri, come ha dichiarato l'inventore Luciano Marabese, l'acquasantiera elettronica è stata avviata alla produzione in serie.

Non si sa mai sotto quale forma la Divina Provvidenza, o la manna dal cielo che dir si voglia, si manifesti. Questa volta si è presentata al nostro inventore, complici le multinazionali del farmaco, sotto la forma di una malattia che ha generato psicosi. Del resto, pensandoci bene, il signor Luciano nei suoi molteplici esperimenti per arrivare al progetto definitivo chissà quante volte si sarà asperso di acqua benedetta. E così di lassù...

Il sito

acquasantiera elettronica

acquasantiera elettronica

16 commenti:

  1. Che tristezza... odio questa psicosi dell'influenza suina (il fatto che l'aviaria un paio di anni fa sia stato un bluff non ha insegnato nulla al popolino)
    In compenso ci guadagnano uno sproposito le aziende farmaceutiche vendendoci qualcosa che non ci serve ad un prezzo assurdo (rispetto ai costi di produzione)
    Ora pure la chiesa sperpera i soldi dell'8x1000 per invenzioni assurde invece di destinarli ad opere di carità (tipo aiutare i milioni di bambini che muoiono nel mondo per malattie che potrebbero essere curate con medicine da pochi centesimi la dose)
    Sono talmente schifato da tutto ciò che non hai neanche idea...

    RispondiElimina
  2. ci vorrà anche uno scarico nella ciotola però...

    RispondiElimina
  3. mi sembra un'idea assolutamente stupida. Propendo per la rete idrica di acqua santa, con rubinetti, asciugatoi e la fonte direttamente dal Vaticano dove ogni mattina il Papa la benedice prima di mandarla in circolo.

    RispondiElimina
  4. Acqua benedetta da chi? Ovviamente da individui che si sono autoproclamati stregoni con capacita' metafisiche incomprensibili ai comuni mortali come noi.

    RispondiElimina
  5. Già mi immagino l'evoluzione: per usufruire del getto inserire €... come in certe chiese che per illuminarle (alias vederne le bellezze e magarai provare a fotografarle senza flash, a luce artificiale quando consentito..) richiedono l'inserimento di €..in apposito contenitore che aziona luce artificiale a tempo!!

    RispondiElimina
  6. Stiamo raggiungendo livelli lievemente critici di paura e selenità.

    RispondiElimina
  7. Ah, finalmente ecco un'invenzione veramente utile per i problemi dell'umanità. La aspettavo con una trepidazione che neanche immaginavate.

    RispondiElimina
  8. Titus
    Non ci avevo pensato, ma credo che l'acqua benedetta non possa essere scaricata nelle fognature.

    RispondiElimina
  9. orrore!!!!!!!!!!!!!!!!
    mi sa che ne ucciderà più la psicosi che l'influenza maiala (ho deciso di chiamarla così)

    RispondiElimina
  10. ....... e il dispenser per il sapone?
    Che se lo son dimenticato???

    RispondiElimina
  11. ma e' un' idea bellissima, criticoni.
    l' acquabenedetta 2.0
    che si comprino qualcosa, ste chiese risparmiose. ce n'e' che hanno i muri di mille anni fa!

    RispondiElimina
  12. Ho sempre trovato un po' disgustoso però il sacerdote che ti somministra la comunione sulle labbra .... non di rado ricordo che ci fosse un lieve impercettibile contatto tra la punta delle sue dita e la mia bocca....e poi facesse lo stesso gesto con un sacco di altra gente....

    ma voi che ne sapete, miscredenti!!!

    :D :D

    RispondiElimina
  13. @ Bananasrepublik

    Ora è molto comune l'uso di prendere l'ostia in mano e di mettersela in bocca da soli.
    Quanto all'acqua benedetta, essa, proprio perché benedetta, dovrebbe battere qualsiasi virus o batterio... Evidentemente, la Chiesa non è tanto convinta del suo potere. Lo stesso vale per l'acqua di Lourdes: una signora che conosco è andata in pellegrinaggio sana e, dopo il bagno nell'acqua miracolosa, si è presa una micosi che ha dovuto tribolare non poco per mandar via... E quell'acqua dovrebbe guarirti il cancro o la paralisi? Ma fatemi il piacere!

    RispondiElimina
  14. anche io sono stata a Lourdes e ho fatto il bagno nelle piscine ma non mi è venuta nessuna micosi..neanche usando l'acquasantiera da trentanni mi sono mai ammalata di chissà che cosa.. comunque sia si sta diffondendo un panico incredibile per questa influenza.

    RispondiElimina
  15. Ciao Alberto, avevo sentito di questa notizia e mi aveva colpito. L'inventore, in realtà di professione fa il pizzaiolo, ma evidentemente, la sua creatività, va oltre la margherita :-). Il costo dell'acquasantiera o "erogatore acqua benedetta" come piace chiamarlo a me ahha, costa 1.500,00 euro. L'inventore, ha detto, che sta ricevendo richieste, per tale oggetto, da tutta Euoropa. Altra cosa rilevante, è che, sempre secondo l'invendote, una parte del denaro incassato, con la vendita delle acquesantiere, verrà destinato, a costruire delle fonti idriche in Africa. Spero, che oltre alla sua invenzione, anche la sua promessa sia benedetta... di Benedetto, ne basta uno ahaha

    RispondiElimina