Pagine

venerdì 12 ottobre 2007

Istantanee dal centro di Milano

Studenti in sciopero a Milano
Milano, piazza Duomo - Studenti in sciopero

Qualche ora fa, reduce da una riunione, ho incocciato in piazza Duomo la manifestazione degli studenti che oggi scioperano contro la riforma Fioroni. Da quello che ho potuto capire dagli slogans la cosa che proprio non accettano è il ritorno degli esami a settembre. Sarei d'accordo con il ministro se i rimandati venissero seguiti d'estate da professori pagati dallo Stato, se così non fosse il salasso delle ripetizioni (quanto costano?) sarebbe insostenibile da parte di molte famiglie.

Passando nella Galleria Vittorio Emanuele ho notato questa bacheca dove appiccicavano pos-it alcuni studenti che avevano partecipato alla manifestazione. Non ne ho visto uno che è uno che si riferisse alla scuola. Erano tutti per questioni private.

Post-it nella galleria Vittorio Emanuele di Milano
Post-it nella Galleria Vittorio Emanuele di Milano
Vedi un particolare

4 commenti:

  1. Concordo che il salasso delle ripetizioni estive potrebbe essere insostenibile per molte famiglie, ma vorrei anche vedere una scuola che sia in grado di non farsi mettere i piedi sulla testa dai teppisti che filmano le loro bravate con i telefonini, che allagano le aule per saltare un compito in classe, che pretendono promozione e diploma per il solo fatto di essere al mondo.
    Fioroni era a corto di idee o ha usato la soluzione migliore, quella "antica"?

    RispondiElimina
  2. matrixpigreco13/10/07 19:55

    Alberto, al posto di ritornare subito in ufficio fai il turista, eh.

    RispondiElimina
  3. fioroni ha proposto corsi di recupero obbligatori sia durante l'anno, dopo la prima valutazione, sia d'estate( finora erano a discrezione dei docenti)
    i ragazzi, soprattutto quelli del quarto anno, non condividono il fatto che la riforma sia applicata anche a loro in " uscita " dalle scuole superiori, perchè pare che alcuni abbiano "lacune croniche" mai colmate( cui si potrtebbe eventualemnte rimediare facendo frequentare anche corsi di recupero degli anni precedenti)
    il discorso scuola comunque è complesso:ben venga la riforma di fioroni ,le nuove indicazioni del curricolo , l'importanza del ruolo formativo della scuola,le sanzioni disciplinari per studenti e docenti...ora mi aspetto un passo perchè sia ripristinato l'obbligo di formazione dei docenti ( formazione metodologica e didattica e le tecniche di comunicazione)e di tirocinio propedeutico all'insegnamento ...
    oltre che interventi più concreti contro gli assenteisti e nullafacenti ( cui viene data anche la possibilità di bocciare?)

    RispondiElimina
  4. Che si torni alla scuola di una volta. Ma non vedete che con qualunque governo,destra,sinistra, gli studenti si lamentano sempre!!Mai una volta che qualcosa vada bene...quello a cui dovrebbero soprattutto pensare è studiare,la cosa che fanno meno volentieri.Anchio da studente mi sono fatto tante manifestazioni a casa per bigiare.Apriamo gli occhi, che studino e si preparino al domani, al posto di scendere nelle piazze e dire i soliti slogan triti e ritriti...A volte mi sembra che anche i ragazzi si siano lobotomizzati definitivamente.

    RispondiElimina