Pagine

venerdì 28 dicembre 2007

La grande abbuffata continua

agnelli
Gli agnelli che ho fotografato ieri, sopra, oggi sono così, sotto. I ristoranti e anche le famiglie stanno preparando i cenoni di fine anno e hanno bisogno di nuova materia prima. Commentate, se volete.
agnelli

16 commenti:

  1. Torquemada28/12/07 23:33

    Io non sono vegetariano, ma certo che a vedere queste due immagini mi viene da pensare.

    RispondiElimina
  2. Mangio raramente la carne e di sicuro non cucinerò l'agnello con i carciofi.. forse il pesce, fa meno impressione da morto!

    RispondiElimina
  3. Hai colpito ancora Alberto, ma sarebbe solo demagogia se i commenti a favore degli agnelli li esprimessero i non vegetariani...
    Ci sono cibi meno insospettabili che sono il frutto di una crudeltà umana peggiore di questa, come ad esempio al patè di fegato d'oca ... Forse non tutti sanno che le oche vengono ingozzate per provocare un ingrossamento del fegato... per cui più prodotto base da utilizzare!!!
    Almeno questi agnelli hanno vissuto fino ad ieri da agnelli...

    RispondiElimina
  4. Da un "mangia bambini" non accetto prediche! :)

    RispondiElimina
  5. Concordo con Torquemada: anche se non sono vegetariana, visti sotto questo aspetto, le immagini fanno pensare...
    ps. comunque non mi piace la carne di agnello!

    RispondiElimina
  6. Napo Leone29/12/07 17:06

    Io sono figlio di un tempo in cui si mangiavano scoiattoli, volpi, tassi, vaironi, pettirossi, barbi, lamprede e gamberi di fiume, fringuelli, lugherini, cinciallegre e cince bigie, picchi e cuculi, gufi e falchetti, tordi sott'olio e conigli con la pelle, cinghiali appena nati. Mai una foglia d'insalata, un fagiolo, una mezza carota o un gambo di sedano. Cosa volete che m'importi di quattro agnelli allevati come principi e poi sgozzati con l'anestesia?

    RispondiElimina
  7. GTURS
    Alle povere oche inchiodano le palme delle zampe ,affin'chè le stesse non possano muoversi e quindi consumare energia ..pensa anche questa tortura serve per avere un migliore "patè"..
    io le PATE sul cervello le darei a chi usa queste torture!!

    RispondiElimina
  8. Non e' tradizione qui pero' non e' nascondendomi dietro a un dito che si ignora il problema....
    Pensiamo a queste creature come gli alberi di natale veri che tanto sono fatti per poi seccarsi...
    Che tristezza, viene voglia di essere vegetariani davvero. Ciao

    RispondiElimina
  9. Da che mondo e mondo l'uomo ha mangiato altri animali (così come fanno gli animali tra loro). Io mangio l'agnello e non credo me ne debba vergognare.

    RispondiElimina
  10. Secondo il mio modesto parere tanto ci si può dispiacere di avere nel piatto una porzione di agnello tanto quanto se si consuma un piatto a base di pesce, sono comunque esseri viventi.Che dire della fine che fanno le aragoste quando vengono gettate in acqua bollente ancora vive?Non fanno impressione?Auguri a tutti!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Non so cosa scrivere per commentare, se non dirti che sono vegetariana da più di trent'anni (ne ho 54), ho alimentato una famiglia (marito e due figli) in modo vegetariano. I figli stanno facendo la stessa cosa con i loro figli (tre nipoti). Siamo sani a parte le malattie comuni come raffreddori, ecc ecc..Che altro dire: non è necessario mangiare carne per alimentarsi, provare per credere! Ciao Buon Anno giò

    RispondiElimina
  12. Giuro che non capisco il significato di questo post. Tanti poveri agnellini che vengono sacrificati per le feste. E allora? Ma scusa ogni giorno quante centinaia (o migliaia) di vacche adulte vengono macellate? quanti polli vengono sgozzati ed impacchettati per bene? e che dire dei maiali? o dei pesci ancora vivi nelle bancarelle dei mercati?
    Guarda che è così fin dall'alba dei tempi. Non è che una volta i contadini si facevano tanti problemi ad accoppare il maiale per farci la pancetta. L'unica cosa che è cambiata è la rapidità e la quantità con cui si macella, la "tecnica" che sembra così crudele, ma è così che si macella, non ci sono alternative (mi riferisco all'immagine non ai commenti). Vedere queste immagini fa impressione, ok, ma è così che si è sempre fatto, e che si farà. Allora uno dovrebbe sentirsi in colpa a mangiare la carne perché a visto queste immagini? Se fosse così mi sentirei anche in colpa quando mangio l'insalata visto che per raccoglierla viene tagliata così crudelmente! dovrei sentirmi in colpa ogni volta che tocco un pezzo di carta, oh povero albero!

    Ciao

    RispondiElimina
  13. Caro Paso, il significato al post lo date voi. E, tanto per precisare, io non sono vegetariano.

    RispondiElimina
  14. intanto comunichiamo grazie ad una rete immensa ed energivora che consuma anche tanto sangue umano e terrestre... l'importante è non sentirsi migliori!

    RispondiElimina