Pagine

sabato 29 dicembre 2007

Yosa Buson

chiaro di luna:
il pruno bianco torna
albero invernale

shiraume no
kareki ni modoru
tsukiyo kana


Yosa Buson
Kema (Giappone) 1715
Kioto 1783

6 commenti:

  1. Gostei muito desse post e seu blog é muito interessante, vou passar por aqui sempre =) Depois dá uma passada lá no meu site, que é sobre o CresceNet, espero que goste. O endereço dele é http://www.provedorcrescenet.com . Um abraço.

    RispondiElimina
  2. Nel buio e nel silenzio della notte, la luna rischiara debolmente le ombre che abitano da qualche parte dentro di me e le rende accettabili, permette ai sogni di esibire il loro spettacolo,mentre intorno,il mare, le sagome degli alberi, il profilo delle case, il contorno dei monti, sotto il chiarore della luna, perdono consistenza, diventano altre cose, altri mondi.

    "DELLE PROMESSE del mio sposo,
    che vi ha ingannato con i colori
    del mondo popoloso, il suo brusio,
    il canto alla finestra,il cane fuori:
    che mai resterete soli
    nel buio e nel silenzio tutt'intorno
    -non posso rispondere io:
    La Notte, vedova del Giorno."
    W.Szymborska

    RispondiElimina
  3. la poesia incanta sempre!grazie

    RispondiElimina
  4. Grazie Filo per il bel commento, e ciao Skip che sei sempre presente.

    RispondiElimina
  5. Ciao Alberto e buon 2008...
    un vermentino virtuale.

    RispondiElimina
  6. Negroski grazie, ma il Vermentino di atomi, non di bit. Che sono gli atomi e non i bit che ci fanno vivere.

    RispondiElimina