Pagine

giovedì 28 febbraio 2008

Cassazione dixit

corte di cassazione
Il mio scarso senso di immaginazione stenta a fantasticare la scena. Alcuni giudici, magari tra quelli presenti nella foto, affondati in poltrone di cuoio attorno a un tavolo intenti a discutere animatamente soppesando i pro e i contro e citando dottissime teorie di filosofia morale per uscirsene finalmente con questa sentenza:
Il palpeggiamento dei genitali davanti ad altri soggetti, in quanto manifestazione di mancanza di costumatezza ed educazione, deve considerarsi atto contrario alla pubblica decenza, concetto comprensivo di quel complesso di regole comportamentali etico-sociali che impongono a ciascuno di astenersi da condotte potenzialmente offensive del sentimento collettivo della compostezza del decoro, generanti disagio, disgusto e disapprovazione nell'uomo medio.

Che in soldoni vorrebbe dire, vietato toccarsi gli zebedei in pubblico per fare gli scongiuri perché l'atto dà scandalo.

Sentenza 8389 emessa l'altro ieri della terza sezione penale della Suprema corte che ha confermato una multa di 200 euro nei confronti di un 42enne comasco che "sulla pubblica via si toccava vistosamente i genitali (da sopra i vestiti)". E oltre alla multa lo scostumato individuo dovrà versare anche 1000 euro in favore della cassa delle ammende.

Repubblica delle banane? No, dei maroni.

8 commenti:

  1. Ciao e buona giornata, quando ho tempo passo sempre a dare uno sguardo ai miei blog preferiti. Maria

    RispondiElimina
  2. ...l'esprit de finesse è troppo remoto?

    RispondiElimina
  3. Per scarmanzia mi tocco gli zebedei. Non vorrei prendermi una multa da 200 euro per queste cose.

    Chissà quanti di loro sotto il vestito di babbo natale si stavano grattando inosservati!

    RispondiElimina
  4. Melina2811
    Grazie per le visite, Maria.

    Skip
    No, niente esprit de finesse e nemmeno de geometrie.

    Lostinthesky
    Se li grattano e rimangono seri. Chi è sempre serio è pericoloso.

    RispondiElimina
  5. Di niente salto da blogo in blog quando ho tempo...

    RispondiElimina
  6. analfabeta28/2/08 18:42

    Brutti tempi per la scaramanzia:è caduto l'ultimo baluardo a difesa della nostra incolumità.E,liberati per sempre da sputi,corna,grattate,diventeremo tutti più tristi e decorosi.

    RispondiElimina
  7. bè potreste sempre toccare ferro ( le chiavi dell'auto per es..) :D

    RispondiElimina
  8. ma perchè non condannano i politici, che oltre a farci girare gli zebedei (e renderci difficile il palpamento proprio perchè non stanno fermi) si cacciano il dito nel naso e giocano a ravanare, ravanare, ravanare... come se stessero scavando un pozzo di petrolio? Mah...
    Khaos

    RispondiElimina