Pagine

domenica 24 febbraio 2008

Nato a Vienna?

Resta però la contraddizione Cuffaro, l'ex presidente della giunta regionale, esponente dell'Udc, che per primo aveva espresso il proprio sostegno a Lombardo. Nessun imbarazzo a livello nazionale? ha chiesto a Micciché il cronista dell'Ansa. Ironica e amara la risposta: «Evidentemente c'è un motivo per cui Kafka è nato a Vienna e Pirandello è nato in Sicilia».
Da qui

Oh Micciché, ma va va va a...

10 commenti:

  1. Troppo facile rispondere che Kafka è nato a Praga e non a Vienna!

    Questi squallidi personaggi che colano viscidume e bava dalle zanne sembrerebbero usciti dalle Terre di Mezzo di Tolkien se non fosse che invece sono tragicamente reali e ci governano!

    RispondiElimina
  2. Torquemada24/2/08 15:08

    "Va va va a..."
    A studiare o in quel posto?

    RispondiElimina
  3. Ciao...molto carino il tuo blog! Se ti va di visitare il mio clicca su www.goccedivita-serena.blogspot.com! Ti aspetto cosi magari possiamo anche scambiarci i link!

    RispondiElimina
  4. Se le risparmiassero le loro perle di cultura...

    RispondiElimina
  5. a me i politici non meravigliano mai...

    RispondiElimina
  6. Torquemada
    In quel posto, di corsa.

    Serena
    Prima annusiamoci un po'.

    RispondiElimina
  7. E io che credevo che Kafca fosse di Pesaro.. ;-)

    RispondiElimina
  8. ma Praga non è un sobborgo di Vienna? :)

    inutile mandarli in quel posto: possiedono il dono dell' "obliquità" ;)

    RispondiElimina
  9. a me fanno tanta pena. ma anche tanta paura

    RispondiElimina
  10. Non la capisco lo stesso.
    L'unica analogia che ci vedo e' il terrore di svegliarsi scarafaggio (kafka) e il terrore di svegliarsi cuffaro....
    Non l'ho inventato io, link qui.
    Cosa preferireste voi?

    RispondiElimina