Pagine

martedì 1 aprile 2008

Da un ultraottuagenario creativo

Stamattina ho ricevuto una lettera con questa filastrocca. Chi me la manda vuol rimanere anonimo, posso solo dire che ha superato da un po' la bell'età degli ottant'anni.

Con la classe padronale
che ci scassa lo stivale,

Con la casta dirigente
Litigiosa ed insipiente

Dei politici nostrani,
C'è un futuro? C'è un domani?

C'è un futuro c'è un domani
Per noi poveri italiani?

Radicato, per intero,
Qui v'esprimo il mio pensiero:

Io son uno dei coglioni
Che non vota Berlusconi

E nemmeno ho voti o lodi
Pei discepoli di Prodi.

A votar Dini e Mastella
La ragion mi si ribella.

Diliberto o Bertinotti?
Quanto a loro me l'han rotti.

Né Boselli né Rutelli
me l'han rotti pure quelli.

Su Ferrara e su De Mita
La pazienza l'ho esaurita.

E Pisanu, Turco, Amato?
Questi m'hanno arcistufato.

Mentre sono solo cloni
Gentilini e Gentiloni.

L'ex fascista Ciarrapico
m'interessa men d'un fico.

Mai coi neri, mai coi Fini
Mai coi bianchi di Casini.

Il non voto è la ricetta
Per mandare a casa i Letta.

Per far fare gli acchiappa cani
A Gasparri ed a Schifani.

Ed il prete a Buttiglione
Che converta le battone.

Per far coglier mozziconi
(vulgo cicche) a Formigoni.

Postergando nei rifiuti
Bassolino e Bonaiuti.

Con un “vaffa” a Bindi-Bondi
Dai precordi più profondi.

Non avendo ancora un metro
Di giudizio su Di Pietro

Per adesso tengo fuori
La sua Italia dei valori.

Ma non voglio più tediare,
Butto gli altri tutti a mare.

E sarà cento per cento
la mia idea di sbarramento.

18 commenti:

  1. filastrocca ironicamente provocatoria... complimenti all'autore! :D

    RispondiElimina
  2. troppo forte!:-)
    complimentissimi all'ultraottuagenario!

    RispondiElimina
  3. Grazie al simpatico nonno per questa eloquente sintesi elettorale. Io comunque al voto non ci rinuncio,anche se mi toccherà votare il meno peggio.

    RispondiElimina
  4. Non so se posso permettermi...
    E' un pò vecchiotto, lo composi per le elezioni precedenti... senza malizia e senza offesa, solo per amor di satira politica!...

    Ma se del caso sembrasse indecente, chiedo ad alberto di cancellare questo intervento: non me ne adombrerò!

    ...............

    I voti genitali

    Se tu voti Berlusconi
    ti si gonfiano i coglioni;
    Vota invece Bertinotti
    se li hai vuoti oppure rotti.
    Vota a destra, vota Fini
    e ti diventan piccolini.
    Se poi scegli Pecorano
    stai attento al deretano.
    Con Larussa e con Rutelli
    fai i coglioni rossi e belli
    mentre il voto per Fassino
    ti smagrisce l’uccellino
    ma con Prodi, per l’angoscia,
    ti si accorcia e ti si ammoscia.
    Per Maroni o per Pannella
    la mia rima è sempre quella,
    e per le donne, caso strano
    la mia rima è sempre in –ano!
    Non rimane che la Lega ma…

    scusatemi ma qui la Poesia svanisce, ed la rima giusta non mi viene proprio!

    Lucio Musto 15 marzo 2006

    RispondiElimina
  5. Bhe io trovo che sia davvero piacevole, quand'anche veritiera :-)
    Complimenti davvero
    ciao

    RispondiElimina
  6. bellissima non c'è che dire, potrei stamparla e attaccarla alla statua di pasquino

    RispondiElimina
  7. ma a votare proprio Bossi
    mi verrebbero molto grossi

    RispondiElimina
  8. La rima con lega ci sarebbe, in dialetto ligure è sinonimo di"bruco" o "verme" che attacca le piante o si annida nella frutta...

    RispondiElimina
  9. La rima con lega ci sarebbe, in dialetto ligure è sinonimo di"bruco" o "verme" che attacca le piante o si annida nella frutta...

    RispondiElimina
  10. La rima con lega ci sarebbe, in dialetto ligure è sinonimo di"bruco" o "verme" che attacca le piante o si annida nella frutta...

    RispondiElimina
  11. analfabeta2/4/08 19:02

    non mi sento di incoraggiare l'invito dell'esuberante ottuagenario.
    l'esperienza mi ha insegnato che i diritti vanno difesi anche quando un manipolo di scellerati tenta di vanificarli....(continua)

    RispondiElimina
  12. cavallopazzo2/4/08 21:43

    Bella la poesia, ma bisogna votare comunque.
    Suggerisco il lavoro di Gomez-Travaglio "Se li conosci li eviti". Vengono salvati solo venti parlamentari. Fra questi Bindi, Luxuria, Dalla Chiesa e Prodi (anche se non si presenta più...: personalmente me ne rammarico, perché non ha avuto tempo di completare il suo mandato).
    Votate il meno peggio!

    RispondiElimina
  13. filo
    Rime con la Lega ce ne sarebbero parecchie anche in italiano.
    Tu bega volevi dire.

    Lucio Musto
    Grazie per la tua poesia.

    RispondiElimina
  14. Alberto: proprio quella intendevo!
    Ciao, smac, smac + :)

    RispondiElimina
  15. Lucio Musto?!??

    Ma che ci fai "anche qui???
    :D :D :D

    Scusa Alberto, trattasi di vecchia conoscenza che sa scrivere ... bene!!!

    Ciao.

    RispondiElimina
  16. Lucio Musto6/4/08 11:42

    Grazie per il complimento, DamaVerde!
    Come sai io sono un girandolone sempre a caccia di persone interessanti; sennò, come mai ti avrei trovata?

    RispondiElimina